Crea sito

MCCHICKEN VARIATION, DALL’ORDINAZIONE AL TAVOLO, TUTTI I SEGRETI

Qualche settimana fa, in occasione dell’evento di lancio delle McChicken Variation di cui vi ho già parlato ho avuto la possibilità di visitare, insieme alla mie colleghe blogger, il “dietro le quinte” di un ristorante McDonald’s. 

Siamo state guidate in questo tour dal management McDonald’s, alla scoperta di tutte le innovazioni che negli ultimi anni sono state inserite nei ristoranti con l’obiettivo di migliorare sempre più l’esperienza di chi entra nei locali. 

Siamo partite dai chioschi digitali, dove è possibile scegliere il proprio panino direttamente da uno schermo touch screen, anche personalizzandolo con l’eliminazione o aggiunta di alcuni ingredienti.  

La consultazione del menu è facile e immediata e in pochi passaggi è possibile ordinare e pagare direttamente con carta. 

L’ordinazione arriva direttamente in cucina, viene preparata, servita al tavolo e così il cliente può aspettare e poi godersi serenamente il suo pasto, assistito costantemente dal personale disponibile e pronto ad accogliere nuove eventuali richieste. 

Da un’incursione “dietro le quinte” ho avuto la netta sensazione che McDonald’s dedichi un’attenzione particolare a tutto quello che serve per offrire un panino all’altezza dell’ottima fama che precede McDonald’s.  

Dallo stoccaggio delle materie prime nelle celle con temperature adeguate ai vari prodotti, dai -23° della cella negativa, ai 4 °C della cella positiva, al magazzino con temperature “normali”, alla zona cottura, tutto funziona come un orologio svizzero e tutti si adoperano perché nulla attenti a questa perfezione. 

Anche la preparazione del panino avviene sempre seguendo lo stesso processo: innanzitutto le due metà del panino vengono velocemente tostate e, sistemata la parte inferiore direttamente nella scatola in cui verrà servito, si procede alla sua farcitura. 

Il primo ingrediente che viene aggiunto è la salsa. Le salse sono tutte disposte in ordine ognuna dentro la sua “siringa” e con il nome in evidenza. Uno “spruzzo” e si passa all’ingrediente successivo. 

E per finire arriva il petto di pollo 100% italiano!  

Il panino viene infine ricoperto con l’altra metà ed è pronto per essere servito al tavolo insieme al resto dell’ordinazione effettuata dal cliente. 

Anche le nuove McChicken Variation vengono preparate seguendo questo processo e con i seguenti ingredienti: maionese con senape in grani, pomodori, Toma con latte 100% italiano e bacon per il McChicken Saporito, salsa con pomodori secchi della Puglia, zucchine grigliate e Provolone Valpadana DOP per il McChicken Delicato. 

Immagino non vediate l’ora di assaggiare le nuove McChicken Variation, io che le ho provate in anteprima (è uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo!!!!) non vedo l’ora di ripetere! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.