Crea sito

CROSTATA AL PISTACCHIO CON PANNA COTTA E FRAGOLINE

La crostata al pistacchio con fragoline e ripieno di panna cotta è un dolce strepitoso con pasta frolla al pistacchio e tante fragoline fresche! Una ricetta è facile da realizzare se seguirete i miei suggerimenti!

Si tratta di un dolce perfetto da servire a fine pasto, fine, elegante e molto fresco al palato, grazie al sapore dolce acidulo delle fragoline che si sposa perfettamente con il gusto dei pistacchi e la cremosità della panna cotta alla vaniglia!

Vi ho invogliato abbastanza? Non vi resta che procurarvi gli ingredienti e prepararlo alla prima occasione!

Guarda anche questo ROTOLO AL PISTACCHIO CON CREMA E FRAGOLE, favoloso!!!

Sei su PINTEREST? Allora seguimi anche lì, avrai una visione d’insieme di tutte le mie ricette!

SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM  basta cliccare su SEGUI! Ti aspetto!

crostata al pistacchio con fragoline
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 8 persone

Ingredienti

Per la pasta frolla al pistacchio

  • 250 g Farina 00
  • 125 g Burro (morbido)
  • 100 g Zucchero a velo
  • 50 g Farina di pistacchi
  • 25 g Pasta di pistacchi
  • 3 Tuorli (45 g)

Per il ripieno

  • 200 ml Panna fresca liquida
  • 50 ml Latte
  • 50 g Zucchero
  • 1 Baccello di vaniglia
  • 4 g Gelatina in fogli
  • q.b. Fragoline di bosco
  • q.b. Gelatina per lucidare

Preparazione

  1. crostata al pistacchio con fragoline

    Preparate la pasta frolla al pistacchio.

    In planetaria con la foglia, o a mano con un cucchiaio di legno, lavorate il burro con lo zucchero a velo.

    Aggiungete i tuorli e sempre lavorando unite la pasta di pistacchi e la farina di pistacchi.

    Aggiungete infine la farina 00, quindi lavorate fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo, quindi avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigorifero per circa 15 minuti.

  2. Nel frattempo accendete il forno a 180 °C.

    Stendete la pasta frolla al pistacchio tra due fogli di carta da forno ad uno spessore di poco più di mezzo centimetro, quindi rivestite uno stampo da crostata di 20 cm.

    Fate una cottura in bianco del guscio di frolla in questo modo: coprite la frolla con della carta da forno e riempite con dei legumi secchi fino al bordo, quindi infornate a 180 °C in modalità statica per circa 15 minuti.

    Sfornate, quindi togliete i legumi e la carta e continuate altri 5 minuti. Infine sfornate e lasciate raffreddare completamente.

  3. Nel frattempo preparate la panna cotta.

    Fate reidratare la gelatina in 20 g di acqua fredda.

    In un pentolino versate la panna e il latte, quindi unite lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia.

    Accendete il fornello e portate quasi a bollore.

    Appena vedrete le prime bollicine togliete dal fuoco, quindi strizzate la gelatina che nel frattempo si è reidratata, e immergetela nella panna calda. Mescolate bene per farla sciogliere.

    Fate intiepidire la panna mescolando di tanto in tanto, dovrete portarla a temperatura ambiente prima di versarla.

  4. Posizionate il guscio di pasta frolla su un piatto da portata.

    Quando la panna cotta è a temperatura ambiente, ormai praticamente fredda, versatela sulla crostata, quindi mettete in frigo a rassodare per qualche ora.

    Prima che la panna cotta solidifichi del tutto ricopritela con le fragoline.

    Preparate la gelatina da copertura (tipo tortagel) con le istruzioni riportate sulla confezione, fate intiepidire, quindi spennellate le fragoline e rimettete in frigorifero per un po’ prima di servire la vostra crostata al pistacchio con fragoline di bosco!

Note

  • La pasta di pistacchi si acquista presso i rivenditori di prodotti per pasticceria, se avete difficoltà a procurarvela provate a sostituirla con 50 g di farina di pistacchi e un albume (o due cucchiai di latte)
  • OPPURE utilizzate pure la più comune nutella di pistacchi, io ho provato ed è venuta buonissima allo stesso modo!
  • La gelatina da copertura potrete sostituirla con della comunissima marmellata di limoni o della confettura di albicocche (senza pezzi), basterà spennellarla sulle fragoline!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.