Il casatiello napoletano

casatiello napoletano, ricette per Pasqua

Casatiello di qua, casatiello di là. tutti lo vogliono, tanti lo preparano…. potevo esimermi? Per la verità tante sono le ricette regionali tradizionali che vorrei provare, e questa è una, ci ho provato, che profuminooo! 🙂

La ricetta è napoletana doc e arriva dal blog di Vale Ho voglia di dolce e anche se questo non è esattamente un dolce, è una ricetta della quale mi sono fidata ciecamente, affidabile come tutte le sue prelibatezze 🙂

Ingredienti per il casatiello

600 g di farina 00

330 g di acqua

1 cucchiaino e mezzo di sale

10 g di lievito di birra
(o 3 g di quello disidratato)

90 g di strutto

pepe abbondante

per farcire
(tutto rigorosamente a cubetti)

salame napoli

salsiccia piccante

pancetta affumicata
(quella doppia e grassa)

altri salumi a vostra scelta

caciocavallo fresco

caciotta

40 g di parmigiano grattugiato

50 g di pecorino stagionato grattugiato
(io caciocavallo)

4 uova per la decorazione

strutto q.b. a disposizione per ungere

stampo a ciambella di 24 cm circa

casatiello napoletano, ricette per Pasqua

In una ciotola capiente mettete la farina e fate la fontana. Sciogliete il lievito in acqua tiepida e versatela nella fontana cominciando ad impastare.

Aggiungete lo strutto e pepe abbondante, continuate ad impastare e infine aggiungete il sale. Impastate fino a quando otterrete un panetto sodo e liscio.

Ungete una ciotola con un po’ di strutto e mettetevi il panetto a lievitare fino al raddoppio (due ore circa), coprite con pellicola.

Nel frattempo riducete tutti i condimenti a cubetti.

Tenete da parte poco impasto e stendete il resto in un rettangolo su un piano unto di strutto, ungete ancora e ricoprite con condimento abbondante.

Arrotolate dal basso verso l’alto ungendo leggermente ad ogni giro.

Spennellate con strutto lo stampo e sistematevi il rotolo farcito, cercando di chiudere bene le estremità fra di loro.

Sistemate le uova pressando leggermente e rivestitele con due striscioline di impasto a croce. Spennellate con uovo battuto o con strutto e fate lievitare per 8 ore. (Se volete accelerare le operazioni basterà utilizzare il doppio del lievito e aspettare solo tre ore circa in questa fase)

Trascorso il tempo di lievitazione, cuocete a 180 °C per circa 60 minuti.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook con un semplice like mi-piace-facebook

Mi trovate anche su GOOGLE+

 
Precedente Mattonella al cioccolato e vaniglia con salsa di cocco Successivo Cheesecake salata mortadella e pistacchi, senza cottura

2 thoughts on “Il casatiello napoletano

  1. Che splendore il Casatiello, buonissimo e bellissimo! Anche noi lo abbiamo fatto, sostituendo lo strutto con dell’olio evo (vorremmo evitare il linciaggio dai Napoletani per questa sostituzione ahaha :D) Ciao e buona Domenica!

Rispondi a treragazzi1cucina Annulla risposta