Zeppole di San Giuseppe

Le zeppole di San Giuseppe, come molti dolci della tradizione partenopea si costruiscono su un fine contrasto di sapori, un gusto di pasta bignè dal sapore neutro custodisce una densa crema dolcissima e profumata sulla cui sommità si poggia una amarena che gli conferisce una vena aspra.

La prima ricetta si trova nel Trattato di Cucina Teorico e Pratico di Ippolito Cavalcanti che la mise nero su bianco in lingua napoletana.

Vengono preparate generalmente nel periodo di San Giuseppe tato da essere un dolce tipico della festa del papà.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta bignè da friggere

150 g acqua
60 g burro
150 g faina 00
3 g sale fino
170 g uova intere

Per la pasta bignè al forno

150 g acqua
100 g burro
150 g farina 00
3 g sale fino
200 g uova intere

Crema pasticcera sostenuta

750 g latte
250 g panna
300 g zucchero
300 g tuorlo
120 g amido di mais
1 buccia di limone
q.b. semi di una bacca di vaniglia

Per decorare

q.b. zucchero a velo
q.b. amarene sciroppate
q.b. marmellata di visciole

Passaggi

Per la crema pasticcera

In un casseruola porre il latte, la panna e il limone e portare a bollore.

Miscelare i tuorli con lo zucchero , l’amido e i semi di vaniglia, versare i liquidi sul pastello filtrandolo e mescolare, rimettere su fuoco e girare con una frusta fino a raggiungere la consistenza desiderata, versare in una ciotola coprire con pellicola a contatto e far raffreddare.

Per realizzare le zeppole

in una pentola porre acqua, burro a pezzetti e sale, pesare da parte tuorli e farina.

Portare a bollore l’acqua , togliere dal fuoco e unire la farina tutta insieme, mescolando energicamente per non far formare i grumi, porre di nuovo sul fuoco e cuocere un paio di minuti , l’impasto sarà pronto quando sul fondo della pentola potrete vedere una patina.

Versare la pastella ottenuta in planetaria o in una ciotola e iniziare ad incorporare le uova un poco per volta, mescolando o con lo sbattitore o se procedete in planetaria con la frusta a foglia.

L’impasto sarà pronto quando incorporate tutte le uova si presenterà in questo modo e sollevando la frusta formerà un triangolo

a questo punto munitevi di sacca a poche con beccuccio a stella e formate le vostre zeppole

Per le zeppole fritte procedere in questo modo

Ora se avete scelto l’impasto fritto procedete infornando per circa tre minuti le zeppole a 180° gradi in forno ventilato con un cucchiaio di legno tra la porta del forno, poi togliete dal forno e friggete in olio bollente a 170°, la crosticina che si sarà formata farà assorbire meno olio.

Le zeppole tenderanno a non rimanere immerse nell’olio aiutatevi con la schiumarola a tenerle in immersione.

Una volta ben colorite toglietele dall’olio e fatele scolare su carta assorbente.

Per le zeppole al forno procedere in questo modo

Dopo aver realizzato le zeppole inumidirle nebulizzando acqua con uno spruzzino oppure con un pezzo di scottex bagnato appoggiandolo via via sulle zeppole.

Infornate a 180° in forno ventilato per otto minuti e poi mettere un cucchiaio di legno tra la porta del forno e far cuocere per altri venti minuti, in questo modo si asciugheranno bene.

Ora sia che avrete scelto l’impasto al forno sia fritto procedete così:

Tagliare la zeppola a metà farcire con crema pasticcera e a piacere la marmellata di visciole, richiudere la zeppola, fare un generoso ciuffo di crema, guarnire con l’amarena e spolverizzare con zucchero a velo.

Le nostre zeppole sono pronte per essere gustate!

4,0 / 5
Grazie per aver votato!