Torta di carote vegana

è bello fare colazione o merenda con una bella fetta di torta… per chi non può mangiare né latte né uova un’ottima alternativa sono i dolci vegani. Fra i tanti ho voluto fare una torta di carote vegana ed è venuta benissimo. Questa torta, oltre ad essere leggerissima è soffice e profumata. Considerate poi che si fa tutta con il mixer, con tantissimo risparmio di tempo e di cose da lavare!
torta di carote vegana

Ingredienti:

350 g farina di tipo 1

16 g lievito chimico per dolci

180 g di carote

150 g di zucchero semolato

200 ml spremuta di arancia

100 ml olio di semi di girasole

200 ml acqua

1 bacca di vaniglia

 

Per prima cosa dovrete pelare le carote e tagliarle a pezzettoni. Mettetele nel mixer insieme alla spremuta, all’olio, all’acqua, allo zucchero e ai semi della bacca di vaniglia. Azionatelo fino a quando otterrete un liquido liscio e omogeneo (ci vorrà circa un minuto, poi dipende dal quanto è potente il vostro mixer).

Aggiungete la farina e il lievito e azionate nuovamente il mixer. Basteranno pochi secondi per ottenere una crema di un bel colore arancione.

Ora prendete una tortiera di circa 20 centimetri di diametro foderata di carta forno oppure unta con margarina e ricoperta di farina. Io questa volta ho usato uno stampo per ciambelle di 24 centimetri di diametro.

Cuocetela in forno statico preriscaldato a 200° per 35-40 minuti. Prima di toglierla dal forno fate la prova di cottura con uno stecchino perché essendo un composto all’inizio molto liquido ci può volere qualche minuto in più per farla asciugare bene.

Quando sarà cotta, fatela freddare quasi del tutto prima di toglierla dallo stampo e fate molta attenzione, è un dolce delicato non avendo una parte proteica.

Potete spolverarla con lo zucchero a velo prima di servirla, ci sta proprio bene!

torta di carote vegana

 

 

seguici-su-facebook Se volete rimanere sempre aggiornati e visualizzare le nuove ricette pubblicate, diventate fan della pagina facebook del blog “Le ricette di mamma Lù”.

Quindi cliccate sul “Mi piace” qui sotto.

Precedente Trenette di grano duro e farina di ceci Successivo Focaccia tramezzino al latte di riso

Lascia un commento