Sfincione palermitano

Le ricette tipiche sono sempre le mie preferite perché assaporandole, si possono chiudere gli occhi e immaginare di essere in un posto lontano…. come lo sfincione palermitano: mentre lo mangiavo ho chiuso gli occhi e ho immaginato di essere a Palermo… anche se sono passati tanti anni dall’ultima volta che ci sono stata ho ancora in mente i profumi di questa stupenda città.

sfincione parlemitano
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 200 gFarina 0
  • 200 gSemola di grano duro rimacinata
  • 225 mlAcqua
  • 40 mlOlio extravergine d’oliva
  • 10 gLievito di birra fresco
  • 1 pizzicoSale
  • 1 cucchiainoZucchero

Per il condimento

  • 1Cipolle bianche (grande)
  • 400 gPomodori pelati
  • 200 mlPassata di pomodoro
  • 10 filettiAcciughe sotto sale
  • 50 gPane grattugiato
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa bisogna fare l’impasto: sciogliete il lievito di birra e lo zucchero in metà dell’acqua. Mettete in una ciotola le farine e un pizzico di sale e versateci sia l’acqua in cui avete sciolto il lievito che la restante acqua, infine aggiungete l’olio. Mescolate tutto con le mani fino ad ottenere un impasto compatto, poi rovesciatelo sul piano di lavoro.

    Lavoratelo con le mani con forza (e pazienza), schiacciandolo e richiudendolo su se stesso… fino ad ottenere un panetto liscio liscio. Rimettetelo nella ciotola, copritelo con un panno e fatelo lievitare circa 3 ore (se volete un risultato perfetto fatela lievitare 24 ore chiusa in frigorifero).

    Mentre l’impasto lievita potete preparare il condimento da mettere sopra. Dovete mettere sul fuoco una padella con 2 cucchiai di olio, fatelo scaldare poi mettete i filetti di acciuga spezzettati e fateli sciogliere. Aggiungete poi la cipolla tritata finemente e fatela caldellare per 15-20 minuti, piano piano.

  2. sfincione palermitano

    A questo punto aggiungete il pomodoro (sia i pomodori pelati spezzettati che la passata di pomodoro) e aggiustatelo di sale. Mescolate e fate cuocere per altri 15-20 minuti a fiamma bassa per far addensare un po’ il sughetto.

    Nel frattempo preparate anche il pane grattugiato che dovrete condire con due cucchiai di olio e un bel pizzico di sale. Io di solito il pane grattugiato lo faccio in casa, grattugiando il pane raffermo. In questo modo posso setacciarlo e prendere le briciole più grandi per ricette come questa.

    Quando l’impasto sarà lievitato rimettetelo sul piano di lavoro infarinato e stendetelo con la pressione delle dita. Dategli una forma rettangolare poi spostatelo su una teglia oliata. Mettete sulla superficie dello sfincione il sugo e distribuitelo uniformemente.

    Distribuite anche il pane grattugiato sopra al pomodoro. Cuocete lo sfincione palermitano in forno ventilato preriscaldato a 220° per 25-30 minuti e gustatevelo caldo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Praline al cocco Successivo Gnocchi di farina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.