Crea sito

Peposo

Avere un po’ di tempo in più vuol dire poterne dedicare un po’ alla preparazione di piatti che richiedono una preparazione più lunga, come il peposo. Si tratta di un secondo succulento e dal sapore intenso ma al tempo stesso molto semplice, ha solo una cottura lunga che lo rende tenerissimo.
E’ un piatto della tradizione culinaria Toscana, che ha origini antiche, infatti se ne trovano notizie risalenti al 1400. Insomma, mi piace proprio, è buonissimo e vi consiglio di provarlo!!

peposo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura4 Ore
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 800 gmanzo (muscolo)
  • 500 mlvino rosso (Chianti)
  • 3 spicchiaglio
  • 3 cucchiaipepe nero in grani
  • 2 fogliealloro
  • q.b.sale
  • 1 cucchiaioconcentrato di pomodoro
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate la carne tagliandola in pezzi di 4-5 centimetri per lato.

    A questo punto ponete sul fuoco una casseruola (meglio se di terracotta) con 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva e fatelo scaldare. Versateci la carne e fatela rosolare velocemente, a fiamma alta, su tutti i lati. A questo punto aggiungete il vino, l’aglio, il pepe in grani, l’alloro e il concentrato di pomodoro.

    Fate cuocere a fiamma bassa per almeno 3-4 ore. Se dovesse asciugarsi troppo aggiungete un bicchiere di brodo.

  2. peposo

    Passate le 3-4 ore il peposo è pronto per essere servito: vi consiglio di accompagnarlo con un contorno delicato come delle patate bollite o della verdura ripassata in padella.

    Naturalmente come vino vi consiglio di abbinare un bel bicchiere di Chianti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.