Frittata ai fiori di zucca

Quando ero piccola la zia di mio padre mi preparava sempre la frittata ai fiori di zucca… adoravo questa ricetta e ogni volta che mi ospitava a pranzo speravo la preparasse! Adesso la faccio per i miei figli e anche loro la adorano. Per me è un po’ una tortura visto che non potendo mangiare uova non me la posso gustare, però è una gioia vedere i miei figli che se la divorano!

Se adorate i fiori di zucca come me qui trovate tante ricette per provarli!!

frittata ai fiori di zucca
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 10fiori di zucca
  • 1uovo
  • 50 gfarina 0
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva (+1 per la padella)
  • 1 cucchiaiosucco di limone
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Lavate bene bene i fiori di zucca, poi eliminate il pistillo e il gambo. Scolateli e metteteli da parte.

    In una ciotola rompete l’uovo, aggiungete l’olio, il succo di limone e il sale e iniziate a mescolare energicamente per creare una cremina. Aggiungete anche la farina e mescolate ancora, con forza, per eliminare eventuali grumi. Io di norma uso una frusta, ma va bene anche una spatola.

    Ora tagliate i fiori di zucca a striscioline e versateli nell’impasto, poi mescolate fino ad amalgamare tutto.

  2. frittata ai fiori di zucca

    Mettete sul fuoco una padella di 15 centimetri di diametro, aggiungete un filo di olio e fate scaldare.

    Versate metà dell’impasto e fate cuocere per 3-4 minuti, fino a quando si staccherà da solo dal fondo della padella.

    Girate la frittata e proseguite la cottura per altri 3 minuti. Ripetete tutto con la seconda metà di impasto.

    Se volete fare un’unica frittata dovrete usare una padella da 24-26 centimetri di diametro.

  3. Se volete provare a fare la versionedella frittata ai fiori di zucca senza uova potete provare a sostituire l’uovo con un cucchiaio di acqua faba, dovrete però montarlo a neve prima di incorporarlo all’impasto e dovrete mescolarlo delicatamente per non farlo smontare.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.