Crea sito

Cracker fatti in casa

Non ci crederete ma bastano pochi ingredienti e un po’ di pazienza per fare i cracker fatti in casa! Sono buonissimi, croccanti e friabili, sfogliati e salati in superficie… Sono più buoni di quelli confezionati e poi basta cambiare il tipo di farina o aggiungere qualche erba aromatica per farli di altri gusti. Siete curiosi? Vediamo come si fanno i cracker fatti in casa…

Se vi piace questa ricetta provate anche la versione al grano saraceno

cracker fatti in casa
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 0
  • 50 mlOlio di semi di girasole
  • 180 gAcqua
  • 1 gLievito di birra fresco (in alternativa 50 g pasta madre)
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola l’acqua, l’olio di semi di girasole e il lievito poi mescolate fino a emulsionare il tutto.

    A questo punto aggiungete la farina un cucchiaio per volta, facendola incorporare man mano nell’impasto. Una volta aggiunta tutta la farina mettete anche 2-3 pizzichi di sale, trasferite l’impasto sul piano di lavoro e lavoratelo energicamente per 4-5 minuti.

    Formate un panetto liscio e mettetelo a lievitare per 5-6 ore, al riparo da correnti d’aria, fino a far triplicare il volume. Se usate il il lievito madre dovrete aspettare di più, anche il doppio del tempo indicato.

  2. A questo punto riprendete l’impasto e mettetelo sul pino di lavoro infarinato. Dividetelo in 4-5 parti uguali fra loro e, per ogni parte, stendetela con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di un millimetro. Mettete un cucchiaio di olio extravergine di oliva sulla sfoglia e stendetelo uniformemente, poi ripiegate a metà la sfoglia. Mettete un altro po’ di olio, stendetelo e piegate nuovamente la sfoglia a metà.

    Otterrete uno spicchio di impasto. Stendetelo un altro po’ con il mattarello per avere uno spessore fra 1 e 2 millimetri poi trasferitelo su una teglia foderata di carta forno. A questo punto cospargete la sfoglia di sale e tagliatela con una rotella taglia-pizza facendo dei pezzetti quadrati o rettangolari. Forateli con una forchetta per evitare che si gonfino troppo.

  3. cracker fatti in casa

    Ripetete con tutte le parti di impasto. Mentre le stendete tutte potete iniziare a cuocere le prime anche perchè ne verranno fuori diverse teglie e tutte insieme in forno non entreranno.

    Li dovrete cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per 15 minuti, fino a quando otterrete un bel colore dorato. Andate avanti in questo modo fino a cuocerli tutti. I cracker fatti in casa si conservano per una settimana in un contenitore ermetico.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.