Crea sito

Carpaccio al tartufo

Uno dei miei piatti preferiti, fin da quando ero piccola, è il carpaccio al tartufo. Si tratta di un piatto semplicissimo, ma con un sapore veramente speciale.
Non è un piatto che si mangia tutti i giorni, ma per un’occasione speciale è perfetto: io l’ho preparato per la cena del mio quarantesimo compleanno… che bontà!
Se non è stagione di tartufo o non ne trovate potete sempre preparare il carpaccio con rucola e grana

carpaccio al tartufo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gcarne bovina (magra)
  • q.b.sale
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1limone
  • 20 gtartufo bianco

Preparazione

  1. carpaccio al tartufo

    L’unica accortezza che dovrete avere è nella scelta della carne: di solito per fare il carpaccio si usa il filetto o il controfiletto. Al massimo si può utilizzare la fesa o la noce, deve comunque essere una carne molto magra. Chiedetela al vostro macellaio di fiducia, saprà consigliarvi nel migliore dei modi e chiedetegli di tagliarla molto sottile.

    Prendete la carne (deve essere fresca, preparatela appena tornate a casa!) e mettetela in un piatto ampio stendendo le fette una di fianco all’altra, cercando di non sovrapporle.

    Ora prepariamo il condimento e il tartufo…

  2. carpaccio al tartufo

    Prendete una ciotolina e metteteci il succo del limone, l’olio extravergine di oliva e un bel pizzico di sale. Mescolate bene con una forchetta fino a creare un’emulsione, poi distribuitela sulla carne in modo uniforme.

    Lasciatela marinare così per almeno 15 minuti, poi affettate finemente il tartufo e distribuitelo su tutta la carne.

    Il carpaccio al tartufo è pronto, godetevelo! Vi consiglio di abbinarlo con un buon vino rosso umbro per avere il massimo del godimento!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Carpaccio al tartufo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.