Dado vegetale fatto in casa, facile e saporito

Preparando dado vegetale fatto in casaAllo stesso modo del soffritto sempre pronto, ho iniziato a cimentarmi nel dado vegetale fatto in casa dopo essere stata ospite a casa della mia comare Simona, per la presentazione del Bimby. Così, ho iniziato ad informarmi sugli ingredienti ed il procedimento, ed ecco che è nata la mia ricetta del dado vegetale fatto in casa, frutto di un misto di spunti. Ho scelto, in primis, gli ingredienti che più gradisco, che siano facilmente reperibili e che garantiscano un dado saporito. In più, avendo la fortuna avere numerose piante di aromi nel mio giardino, utilizzo tutti quelli che troverai elencati nella ricetta. Anche se sono tutti facoltativi, ti consiglio di usarne il maggior numero possibile. Ma se hai problemi a reperirne qualcuno, oppure non gradisci il suo sapore, puoi anche non metterlo. Invece, per quanto riguarda le verdure, sono tutte ben o male obbligatorie. Altrimenti che dado vegetale fatto in casa sarebbe! Con la mia ricetta puoi utilizzare il dado allo stesso modo di quelli commerciali, quindi sia per brodi che per insaporire i tuoi piatti, ma con la sicurezza che non contengono conservanti né alcuna sostanza “estranea”. Per la cottura delle verdure, le prime volte che ho preparato il mio dado vegetale, ho usato una normale pentola. Ma da quando mi sono affezionata alla cottura in pentola a pressione, le cuocio lì. I tempi si dimezzano e tutto diventa ancora più veloce! Quindi, anche se di ricette del dado vegetale fatto in casa ce ne sono tantissime, con la mia ottieni un dado così saporito che appena la proverai, non ne potrai più farne a meno. Dado vegetale fatto in casa Dado vegetale fatto in casa, facile e saporito

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni32 cubetti circa
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Verdure

  • 150 gPatate
  • 150 gCarote
  • 150 gCipolla (Puoi sostituire una parte del peso con altrettanto di scalogno)
  • 150 gSedano
  • 100 gPomodori (Ben maturi)
  • 100 gZucchine

Aromi ed altri ingredienti

  • 2 gPrezzemolo (Qualche fogliolina)
  • 2 gBasilico fresco (4 foglie)
  • 1 gErba cipollina (4 foglie)
  • 1 gSalvia fresca (4 foglie)
  • 1 spicchioAglio
  • 200 gSale grosso
  • 30 mlvino bianco

Strumenti

  • Pentola a pressione

Preparazione

Cottura delle verdure

  1. Lavare bene le patate e le carote con l’acqua corrente, così da eliminare ogni traccia di terra;

  2. Sbucciarle, lavarle nuovamente con l’acqua e mettere da parte;

  3. Pulire le cipolle, tagliando l’estremità con le radici e togliendo il primo strato di pellicina che le ricopre;

  4. Lavarle con l’acqua corrente e mettere assieme alle patate e le carote;

  5. Lavare con l’acqua corrente le restanti verdure, quindi sedano, pomodori e zucchine;

  6. Eliminare le estremità delle zucchine (non sbucciarle!), ed eventuali punti del sedano che siano “bruttini”;

  7. Tagliare quindi a pezzi piccoli tutte le verdure e metterle dentro la pentola a pressione;

  8. Aggiungere acqua fino a coprirle e comunque senza superare il livello segnato all’interno della pentola stessa;

  9. Chiudere bene, seguendo le istruzioni indicate dal produttore, mettere sul fuoco a fiamma alta ed attendere il fischio;

  10. Abbassare la fiamma mettendola in posizione media, in modo tale che il fischio non sia forte ma continuo, e far cuocere per 20 minuti;

  11. Spegnere la fiamma ed attendere che diminuisca la pressione della pentola, prima di aprire il coperchio;

  12. Scolare le verdure e mettere da parte;

Insaporimento delle verdure

  1. Lavare gli aromi con l’acqua corrente, asciugarli e tagliarli a piccoli pezzi, tranne l’aglio che va tagliato a metà;

  2. In una capiente padella, soffriggere appena l’aglio nell’olio extravergine di oliva (①);

  3. Unire le verdure (②), gli aromi (③) ed il vino (④). Mescolare e cucinare per pochi minuti fino a quando non si senta più odore dell’alcool;

  4. Versare il sale (⑤), mescolare e far cucinare per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto per fare sciogliere bene il sale (⑥), e fin quando le verdure avranno eliminato quasi tutta l’acqua che contengono;

Preparazione del dado vegetale fatto in casa

  1. Trasferire il tutto dentro il bicchiere di un frullatore o di un mixer (⑦), e frullare bene fino a quando non ci sarà alcun pezzetto e risulterà un composto cremoso come una pappa (⑧);

  2. Riempire delle vaschette per ghiaccio con le verdure frullate, livellando bene (⑨). A me vengono circa 32 cubetti;

  3. Fare raffreddare e conservare le vaschette nel freezer, dentro di appositi saccheti di plastica ben chiusi;

  4. Ed eccoli pronti! Così, ogni volta che avrai bisogno del dado vegetale fatto in casa, non dovrai fare altro che prelevare uno o più cubetti dalla vaschetta, ed utilizzarli direttamente (senza farli scongelare), come faresti con i comuni dadi.

Conservazione

I dadi congelati si conservano perfettamente durante molti mesi. Esiste la possibilità di conservare questo dado vegetale anche in frigorifero, dentro un contenitore a chiusura ermetica. In questo caso la conservazione si riduce a circa 2 mesi. Note Anche se la quantità di sale ti sembra eccessiva, ti consiglio di non modificarla in quanto è proprio questo ingrediente che permette la lunga conservazione dei dadi. Infatti, quando utilizzi il dado vegetale fatto in casa, dovrai attenzionare la quantità di sale già presente e ridurre quella del piatto che andrai a cucinare.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Encarna

Dietro a "Mammachepaella", ci sono io, Encarna, mamma, moglie, dipendente part-time e food blogger: un cuore spagnolo diviso tra l'Italia e la Spagna, così come le mie ricette. Mi diverte sperimentare in cucina, ma ogni tanto si presenta qualche flop dai quali imparo cose nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Icona torna su MAMMACHEPAELLA