Crea sito

Pizza con lievito madre e Fornetto Ferrari

Print Friendly, PDF & Email

Questa è la mia pizza con il mio lievito madre, quando ho il tempo per poterla fare mi dà sempre tanta soddisfazione…buonissima, fragrante e con un bel cornicione.

  • DifficoltàMedia
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

210 gr farina 1

150 gr farina 0

60 gr lievito madre

219 gr acqua

9 gr sale

passata di pomodoro

mozzarella

olio EVO

origano

olive taggiasche

wurstel

Preparazione

  1. Mettere nella planetaria le farine e ¾ dell’acqua non troppo fredda, lasciar riposare qualche minuto.

  2. Aggiungere il lievito madre a pezzetti (tolto dal frigo un po’ prima dell’uso) ed il resto dell’acqua ed iniziare ad impastare con il gancio, fino a far incordare l’impasto.

  3. Lasciar riposare l’impasto nella ciotola ricoperta da un canovaccio per una decina di minuti.

  4. Mettere l’impasto in un contenitore graduato e lasciar lievitare in forno spento con luce accesa per un due-tre ore.

  5. Riporre l’impasto in frigo fino alla mattina dopo.

  6. Al mattino rimettere l’impasto nel forno spento con luce accesa.

  7. Verso le 13 formare e pirlare tre palline da circa 210 gr l’una e rimettere nel forno con luce acceso all’interno di un contenitore infarinato fino alla sera.

  8. Sollevare i panetti delicatamente e stenderli rigorosamente con le mani, sulla spianatoia cosparsa di farina con un movimento circolare, cercando di spingere i gas di lievitazione verso il cornicione. Spostare l’impasto steso su una pala di legno ben infarinata (o sulle mezze palette in dotazione del Fornetto Ferrari).

  9. Condire la passata con un filo d’olio e versarla sulla pizza.

  10. Preriscaldare il fornetto con il termostato impostato sul 2,5. Raggiunta la temperatura (si spegnerà la luce rossa in circa 10-15 minuti), infornare la pizza adagiandola con l’aiuto della pala di legno sulla pietra refrattaria, mettere il termostato sul 3 e impostare il timer su tre minuti.

  11. Passati circa 2 minuti e mezzo, cospargere con mozzarella, origano e le farciture che si preferiscono (io ho messo olive, wurstel, carciofini), praticare una rotazione di 180° alla pizza con l’aiuto della pala e cuocere per altri 1 o 2 minuti (controllare aprendo anche il fornetto per verificare la cottura della pizza). La resistenza deve essere comunque sempre rossa durante la cottura.

  12. Quindi, sfornare e servire la pizza con lievito madre.

    Per cuocere le successive pizze, impostare di nuovo il termostato sul 2,5 tenendo aperto il fornetto per un paio di minuti per far abbassare la temperatura.

  13. Dopodichè, richiudere e far raggiungere di nuovo la temperatura ed infornare la successiva pizza col metodo descritto sopra, impostando il termostato di nuovo sul 3 (la resistenza deve essere rossa durante la cottura delle pizze). Fare questo per ogni pizza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!