Crea sito

PORRIDGE PICCANTE ALLA MELA

Adoro sempre di più far colazione col porridge, l’avevo provato la prima volta ed ora non potrei più farne a meno, ora è il turno di un porridge piccante alla mela.
Il porridge piccante con le mele è soprattutto una colazione ideale per l’ inverno, quando fuori è freddo ed è ancora buio.
Mi piace farlo in diversi gusti, oggi ho deciso che me lo gusterò con la mela aggiungendo un gusto piccante usando lo zenzero.
Una colazione che segue tutti i parametri di una dieta salutare: Carboidrati, Proteine, Grassi.
Se volete provare altri porridge li troverete nel mio blog
Se non volete perdere le mie ricette seguitemi su Instagram o sulla mia pagina Facebook
Ed ora andiamo con la spiegazione del Porridge piccante alla mela.

  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni1
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI

  • 30 gFiocchi avena
  • 1mela gialla Golden
  • 100 glatte
  • 100 gacqua
  • 50 gskyr o yogurt greco
  • zenzero fresco
  • cannella in polvere
  • uvetta
  • mandorle in scaglie
  • bacche di goji
  • mirtilli rossi

PREPARAZIONE

  1. Per prima cosa pelare la mela e tagliarla a pezzetti , poi metterla in un pentolino con un po’ di acqua, cannella e zenzero a piacimento farla cuocere per una decina di minuti.

    Una volta che avete cotto la mela, passatela col frullatore, tenendo da parte dei pezzetti interi per la decorazione.

    Unire poi i fiocchi di avena, l’acqua, il latte e far cucinare a fuoco basso fino a quando il liquido si sarà tutto assorbito.

    Mettere tutto il composto in una tazza e lasciarlo intiepidire .

    Una volta intiepidito unire lo Skyr o lo yogurt greco.

    Ultimare con i pezzetti di mela restanti, uvetta, mandorle a scaglie, bacche di goji, mirtilli rossi.

    ( Volendo potete usare altra frutta secca a piacimento.)

    Buona colazione salutare a tutti.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.