11261522_10205737983882786_1906721141_o

Quando ero piccola prima di andare a scuola, mi fermavo in un piccolo panificio per prendere la merenda, si lo so, la merenda era il mio primo pensiero, e non volevo le classiche brioches, no, preferivo i prodotti da forno. Così tra pizzette, focaccine e panini caldi, il mio sguardo si perdeva di fronte a quelle meraviglie dolci e salate. Ogni giorno assaggiavo qualcosa, mi piaceva variare, scoprire nuovi sapori. Una mattina mi trovai ad entrare proprio, quando dal forno avevano appena sfornato una sofficissima treccia al latte, non ci pensai due volte e gentilmente ne chiesi 8 fette, non erano tutte per me, erano anche per i miei compagni, ho sempre avuto l’abitudine di condividere il cibo e qualcuno direbbe , anche di attentare alla loro linea ihihihih. Quella treccia così profumata , morbida e deliziosa, finì molto prima dell’ora della merenda!!!!! Capita a volte di avere nostalgia della propria infanzia, di quelle giornate di primavera quando il sole ti scalda le guance, e i profumi di fiori d’arancio e gelsomino ti accompagnano per strada e tu felice ,cammini trotterellando , con lo zaino che porta i tuoi cari libri e una dolcissima merenda scelta con amore e con tutta la passione e la golosità che ti contraddistingue! Ho cercato di creare una ricetta molto simile a quella della treccia al latte che mangiavo, da piccola. E devo dire che ci sono riuscita, l’unica cosa che manca sono quei giorni, quegli anni , i compagni e il tempo trascorso così velocemente. Ma una fetta di questa treccia assaporata ad occhi chiusi, basta per portare le lancette un pò indietro di qualche anno. Pronte allora per ritornar bambine?
Allora andiamo ad impastare 😉

Ingredienti :
– 160 ml di latte
– 80 g di farina 00
– 150 g di faina Manitoba
– 25 g di burro
– 30 g di zucchero
– un pizzico di sale
– 10 g di lievito di birra
– latte per spennellare la superficie prima di infornare.
11263819_10205732716391102_1423777926_n
Procedimento : sciogliete il lievito con lo zucchero e il latte tiepido in una ciotola, aggiungete poco alla volta le farine setacciate, il burro e un pizzico di sale. Impastate energicamente fino a quando non otterrete un panetto liscio ed omogeneo. A questo punto lasciate riposare l’impasto per 3 ore al caldo , in una ciotola coperta con pellicola alimentare. Trascorse le prime tre ore di lievitazione, prendete il panetto e dividetelo in 3 parti uguali, formate 3 cilindri con i 3 panetti e create una treccia. Lasciate riposare la treccia per un’ora e spennellatela con il latte. Infornate a 170° per 45 minuti.
Bon appetit Madame Bistro’