ricetteveloci

Cheesecake con ricotta di Tramonti e frutti rossi

La costiera Amalfitana non è solo rappresentata dal suo mare cristallino e dai sui infiniti paesaggi mozzafiato ma, anche da un patrimonio gastronomico eccezionale. Dal mare fino ai monti Lattari passando per il sentiero degli Dei, questo paradiso è ricco di prodotti unici e rari. La protagonista di questa torta è la ricotta di Tramonti un piccolo paesino della costiera  dove la tradizione casearia ancora oggi sopravvive in piccole aziende familiari. Questa ricotta ha il sapore e il profumo delle erbette spontanee, con un sentore di limone e quel tocco di salinità   portata dal vento fino ai monti.  Il gusto di questa ricotta è un insieme di fortunati eventi e fattori naturali, ed è  proprio in questo modo che un prodotto si distingue da un altro e diventa più speciale, autentico, ricercato. Per il terzo appuntamento della rubrica Made in Italy ho voluto creare un dolce  facile da realizzare, una rivisitazione sempre 2.0 con dei  prodotti che meritano di essere conosciuti  nelle loro  caratteristiche e peculiarità per rendere tutto alla portata di tutti, divulgando  la bontà e la geniunità dei nostri territori che vanno preservati. Siete pronti quindi ad assaggiare un dolce che vi porta dritti dritti in costiera senza prendere traghetti o aerei?

Ingredienti :

– 500 g di ricotta di capra

– 100 ml di panna fresca

– 150 g di zucchero semolato

– 3 uova grandi

– 200 g di biscotti

– 100 g di burro

– scorzette di limone e arancia – un cucchiaino di liquore strega

Procedimento:

Mettete nella ciotola della planetaria la ricotta con lo zucchero e le uova. Montate il composto fino a farlo diventare liscio e cremoso. Aggiungete la panna le scorzette degli agrumi, e la strega, montate ancora per qualche minuto. In un pentolino sciogliete il burro, mentre nel mixer tritate i biscotti. Aggiungete il burro sciolto nei biscotti tritati, mescolate in modo da creare un impasto omogeneo. Imburrate e infarinate una teglia, disponete il composto di biscotti e burro sul fondo e ricoprite il tutto con la crema di ricotta che avete precedentemente preparato. Infornate a 170 ° per 60 minuti.  Sfornate la torta fatela raffreddare per 4 ore in frigo, e servite con dei ribes freschissimi o una spolverata di zucchero a velo.

Bon appetit.

 

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Cheesecake con ricotta di Tramonti e frutti rossi

Fave di Carpino con cicoria

 

Per il secondo appuntamento della rubrica 100% Made in Italy, vi presento una ricetta che sa finalmente di primavera. La protagonista principale è la Fava di Carpino, presidio Slow Food, coltivata nel Gargano che di sicuro rappresenta la varietà più apprezzata in tutta la Puglia. Le fave di Carpino sono effettivamente tra le più buone, tenere e saporite, dalle piccole e medie dimensioni meritano una nota d’interesse e di ricerca attenta per questo piccolo legume ottimo sia crudo, accompagnato con del formaggio e una profumata fetta di pane oppure impiegato in una buonissima ricetta contadina come fave e cicoria. Questo piatto ha per me un ricordo particolare, tutte le volte che andavo in Puglia dai miei parenti e ancora oggi, è in assoluto uno dei miei piatti preferiti. Di fave e cicoria potrei mangiarne in quantità industriali. I piatti della tradizione rappresentano per me la mia visione di cucina dove al centro c’è sempre la valorizzazione dei prodotti e delle loro qualità, rilegate al territorio per rafforzarne l’identità e il carattere. La cicoria, dona un contrasto amaro alle favette dolci, un semplice gioco di equilibri come ben direbbe qualcuno, mentre le fette di pane croccante chiudono il piatto e lo rendono perfetto, unico. In questo piatto la parola d’ordine è semplicità e genuinità, un valore per pochi, forse per quelli decisi che hanno trovato la propria strada.

 

Ingredienti

  • 400 g di Fave
  • 2 Patate
  • 1 kg di cicoria
  •  1 Spicchio d’aglio
  • 5 cucchiai di Olio Evo
  • peperoncino e sale qb

 

Procedimento:

Sgranate le fave, lavatele e lessatele per circa 30 minuti. Pulite la cicoria, scottatela  per qualche minuto, scolatela e versatela in una ciotola con dell’acqua fredda. Sbucciate  le patate fatele a dadini sbollentatele per qualche minuto. In una padella aggiungete l’olio, lo spicchio d’aglio e fatelo soffriggere un pò, aggiungete le fave e le patate, aggiustate di  sale, unite un pizzico di peperoncino. Cuocete a fiamma bassa per circa 10 minuti con il coperchio. Quando le fave saranno ben cotte trasferite il tutto nel mini pimer, frullate fino a far diventare il composto una crema liscia e omogenea. Nella stessa padella dove avete cotto le fave, aggiungete un cucchiaio d’olio e saltate la cicoria scolata e ben strizzata precedentemente.  Servite in un piatto fondo adagiando la cicoria sulla crema di fave.

Bon Appetit

Rose di pan brioche con gocce di cioccolato e crema

Rose di pan brioche

 

Rose di pan brioche con  gocce di cioccolato e crema.

La parola d’ordine per i miei dolci è : sofficità golosa! se aggiungete anche che amo i lievitati e in particolar modo le brioche, vi troverete spesso se continuerete a seguire il mio blog, un numero di ricette flufflose e morbidose ripiene di ogni ghiottoneria deliziosa. Per realizzare questa brioche preparate prima la crema pasticcera con la vostra solita ricetta e dedicate un bel pò di tempo all’impasto e alla lievitaziane, due aspetti fondamentali per la riuscita di questo dolce.

Ingredienti:

250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
5 g di lievito di birra fresco
80 g di zucchero semolato
2 uova intere
140 g di latte
70 g di burro morbido
scorza di un limone grattugiato
10 g di miele
500 g di crema pasticcer- 150 g di gocce di cioccolato fondente

 

Impasto

Procedimento:

In una planetaria mettete il lievito, 100 g di farina presa dal totale, 70 ml di latte e il miele; impastate con il gancio a foglia  gli ingredienti e create  il lievitino che dovrà  riposare  fino al suo raddoppio. Quando il lievitino sarà pronto aggiungete tutti gli altri ingredienti. Impastate con il gancio a foglia in modo che piano piano l’impasto arriverà al processo di incordatura. Aggiungete così la farina, lo zucchero e le uova uno per volta, successivamente il latte e il burro ammorbidito solo alla fine quando l’impasto risulterà bello incordato e omogeneo. Trasferite l’impasto in una ciotola, copritelo con della pellicola trasparente e laciatelo lievitare per 5 ore. Preparate la crema pasticcera e lasciatela raffreddare. Trascorso il tempo di lievitazione stendete l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata. Create un disco di 2 cm di spessore, stendete su tutta la superficie dell’impasto la crema pasticcera e le gocce di cioccolato. Arrotolate su se stesso l’impasto e tagliatelo a pezzi tutti di uguale misura. Otterrete in questo modo tante rose che adagerete in una teglia imburrata e farinata. Lasciate lievitare per due ore. Infine spennellate le vostre rose di pan brioche con il latte e infornate a 170° per circa 30 minuti. Il risultato sarà strepitoso.

Bon Appetit

Torta con nocciole di Giffoni

14795733_10209420221816433_504607669_oOggi vi presento la Tonda di Giffoni una delle più pregiate varietà di nocciole IGP. L’area di produzione della Nocciola di Giffoni è concentrata nel salernitano, soprattutto nella valle dell’Irno e nella zona dei Monti Picentini. La nocciola di Giffoni ha un sapore e una dolcezza che la rendono unica, preziosa e nobile. Questo frutto autunnale è straordinario; la sua forma perfettamente rotondeggiante e la sua polpa bianca e aromatica, l’elevata pelabilità e l’ottima conservabilità sono caratterisitche particolarmente apprezzate dall’industria dolciaria.
C’è tutto un mondo di prelibatezze intorno a questo prodotto tipico campano, il suo impiego spazia dai dolci, alle creme, liquori e primi piatti eccezionali.
La ricetta che vi propongo è una soffice torta con nocciole e pere. Questo dolce morbido e dal profumo inebriante, racchiude tutti i sapori e i colori tipici dell’autunno. A volte per ritrovare il sorriso e il buonumore durante le stagioni invernali, bastano una fetta del nostro dolce preferito, una tazza di te, un buon libro, un plaid avvolgente per creare un attimo per noi fatto di serenità e di cose buone.

Ingredienti:
– 250 g di farina
– 160 g di zucchero
– 100 g di burro
– 4 uova
– 1 vasetto di yogurt al miele
– 100 g di nocciole
– 2 pere
– 1 bustina di lievito per dolci
– un cucchiaino di cannella
– 1 limone

Procedimento: Lavorate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino a quando non otterrete una crema liscia e gonfia. Aggiungete il lievito e la farina setacciata poco alla volta, amalgamate con cura e aggiungete lo yogurt e metà delle nocciole precedentemente tritate. Tagliate le pere a tocchetti irroratele con del succo di limone e aggiungete una parte delle pere all’impasto delicatamente. Miscelate il composto, versatelo in una teglia foderata con della carta forno e cospargete l’impasto con le nocciole e le pere rimaste. Infornate a 180° per 55 minuti.

Bocconcini di pollo con purè di castagne

pollo

Bocconcini di pollo con purè di castagne.

La ricetta dei Bocconcini di pollo con purè di castagne, è un piatto gustoso, adatto per le cene invernali o i pranzi domenicali in compagnia di ospiti particolari come i suoceri. Dedicata ai neo sposi, i bocconcini di pollo con purè di castagne, è un piatto semplice da preparare, che lascerà di sicuro i vostri ospiti a bocca aperta, ma a pancia piena. I bocconcini speziati e perfettamente dorati ,aromatizzati al vino bianco, sono deliziosi e il purè di castagne morbido e cremoso leggermente dolce darà quel tocco in più che esalterà le vostre doti di cuoca sofisticata e brillante. Insomma care sposine, se vostra suocera, prepara un pollo spettacolare che richiede lunghe cotture e praparazioni, e voi un pò per inesperienza e un pò per mancanza di tempo, non sapete proprio che “polli prendere”! Allora vi consiglio di preparare questa nuova versione del pollo partendo dal petto adatta ai vostri di tempi e personalità. In cucina come in amore ognuno ha un suo particolarissimo ruolo e modo di amare,cucinare ed esprimere la propria passione.
Con questa ricetta sono felice di partecipare al constest #ChickenchefCercasi, suggeritomi dal team di Fuudly il primo social network dedicato a tutti gli amanti del cibo a 360° 😉 .

Bocconcini di pollo in salsa di castagne
ingredienti:
– 300 g di bocconcini di pollo
– 10 castagne grandi
– 6 cucchiai di Olio Evo
– farina per frittura q/b
– una manciata di finocchietto secco
– un rametto di rosmarino
– qualche fogliolina di salvia
– prezzemolo tritato q/b
– 2 spicchi d’aglio
– mezzo bicchiere di vino bianco
– sale e pepe q/b
Lessate le castagne per 30 minuti con un pizzico di sale.
Sbucciate le castagne e tagliatele a pezzetti , passatele in padella con uno spicchio d’aglio,prezzemolo e due cucchiai d’acqua, cuocete per una decina di minuti , salate e pepate. Quando le castagne saranno pronte passatele nel mixer, e otterrete così la purea di castagne che vi servirà per accompagnare i nostri bocconcini di pollo.
A questo punto infarinate i bocconcini di pollo. In una padella scaldate l’olio e lo spicchio d’aglio per qualche secondo, aggiungete i bocconcini di pollo, rosolateli da entrambi i lati, sfumate il pollo con il vino bianco, unite il finocchietto, il rosmarino e la salvia, aggiustate di sale e pepe e cuocete per 20 minuti. Servite i bocconcini di pollo con la purea di castagne e bon appetit .

Boteri con zucca e granella di nocciole.

boteri 1

Boteri ( gnocchi di patate) con crema di zucca e granella di nocciole.
I Boteri con zucca e granella di nocciole e scaglie di pecorino è una goduriosa ricetta per portare in tavola gli gnocchi di patate con i profumi e i sapori dell’autunno. Una dolcissima e vellutata crema di zucca con una croccante granella di nocciole unite al sapore deciso delle scaglie di pecorino, avvolgono ed esaltano la sofficità degli gnocchi di patate creando un gusto delicato e corposo. Con questa ricetta partecipo al contest di Fuudly il primo social network dedicato agli appassionati del buon cibo e della cucina di qualità. Se amate i piaceri della tavola allora Fuudly è la dimensione ideale per voi. Stay Hungry, Stay Fuudly!!!

12025683_10207100316213521_1946745725_o

Ingredienti per 4 persone :
– 1 kg di patate vecchie a pasta bianca, farinose
– 200 g di farina 00
– 1 uovo
– un pizzico di sale
Per il condimento:
– 600 g di zucca
– 60 ml di olio evo
– 1 spicchio d’aglio
– 2 foglie di basilico
– sale e pepe q/b
– 100 g di nocciole tritate
– 100 g di scaglie di Pecorino Romano DOP.

Lavate le patate, lessatele con la buccia per circa 50 minuti a fuoco moderato. Quando saranno cotte, scolate e pelate le patate, schiacciatele quando saranno ancora ben calde. Una volta ottenuta la purea di patate lasciatela raffreddare. Successivamente unite, la farina setacciata poco alla volta nella purea di patate, l’uovo, un pizzico di sale. Amalgamate e lavorate l’impasto con cura e velocemente. Quando il composto sarà soffice, elastico e compatto, lasciatelo riposare sulla spianatoia coperto da un canovaccio per 30 minuti.
Dividete l’impasto in quattro parti. Con le mani infarinate fate dei cilindri di 3 cm di diametro e con il coltello ricavate tanti pezzetti di circa 2 cm. Disponete gli gnocchi su un vassoio spolverato di farina.
Per il condimento: sbucciate e lavate la zucca, tagliatela a dadini e cuocetela in una padella antiaderente con l’olio, lo spicchio d’aglio, sale e pepe per una ventina di minuti. Quando la zucca sarà cotta frullatela con il mixer e otterrete così una deliziosa e profumata crema per condire i vostri gnocchi.
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, saranno pronti quando saliranno completamente a galla. A questo punto scolateli con un mestolo forato e poneteli direttamente nella padella con la crema di zucca e mantecateli. Servite gli gnocchi con granella di nocciole e scaglie di pecorinio, un filo d’olio e un pò di basilico tritato.
Bon appetit

Pubblicato in Primi Piatti | Commenti disabilitati su Boteri con zucca e granella di nocciole.