parmigianoreggiano

Il cappellaio Matto

cappellaiomatto2

Il Cappellaio Matto è un finger food creativo quanto basta nella presentazione ma al tempo stesso buonissimo, speciale, che incuriosisce e ti spinge ad assaggiarlo. Ha un gusto tutto da scoprire. Il sapore è un gioco di equilibri tra i vari ingredienti dosati nella loro peculiarità ed essenza.
Ho realizzato questo finger food friggendo semplicemente dei capellini all’uovo e le scorze di parmigiano reggiano, che pulite accuratamente e bollite, sono ottime nelle zuppe , minestre o saltate in padella da mangiare assolute, o da inserire in una ricetta per un aperitivo. In questa preparazione il parmigiano svolge un doppio ruolo, e il risultato non può che non essere fantastico. Poi c’è l’aspetto emotivo di questa ricetta, che si presenta con un groviglio di capelli… o meglio capellini, arruffati ed intricati… Cosa nasconderà questa matassa ingarbugliata? Un cuore morbido, delicato, ma attenzione non tutto è poi così monotono…. perchè sotto sotto, c’è una nota intensa di carattere, la scorza, del parmigiano stupisce e ribalta ogni congettura e prevedibilità, facendo venir fuori la sua vera anima forte e intensa mostrandone l’eccellenza.
Questo finger food lo dedico a tutti i sognatori, inguaribili, difficili da prendere, da capire che dal loro cappello sono sempre capaci di tirar fuori qualsiasi cosa per stupire, destare sorrisi e meraviglia anche in cucina 😉 .
-Alice:”è impossibile…”
-Il Cappellaio matto:”solo se pensi che lo sia”

ingredienti per 4 persone
– 80 g di parmigiano reggiano 18 mesi
– 200 ml di panna fresca da cucina
– 150 g di fiori di zucca
– 100 g di capellini di pasta all’uovo
– sale q/b
– olio di semi q/b
– pepe q/b
– olio evo q/b

Procedimento : Prendete dei capellini di pasta all’uovo, friggeteli per circa un minuto in una padella con l’olio e quando saranno ben dorati, con una schiumarola scolateli e metteteli ad asciugare su carta assorbente da cucina. Aggiungete un pizzico di sale e pepe ai capellini, metteteli da parte. In una pentola scaldate la panna, non fatela bollire e versateci a fiamma spenta il parmigiano reggiano grattugiato al momento,mescolate, ponete la crema in frigo e fate raffreddare. Lavate e tritate i fiori di zucca, scottateli in padella con un filo d’olio Evo, salate e pepate. Pulite le scorze di parmigiano, bollitele per circa 20 minuti. Quando le scorze saranno pronte, tagliatele a cubetti e scottatele in padella per qualche minuto. Togliete il composto di panna e parmigiano e montatelo con le fruste, otterrete così una crema di formaggio deliziosa e soffice, aggiustate di sale e pepe e mettetela da parte. A questo punto procediamo con l’assemblaggio del finger food. Prendete un bicchiere o calice elegante o una piccola cocotte trasparente, versate sul fondo la dadolata delle scorze di parmigiano, aggiungete i fiori di zucca, la crema di parmigiano , un altro strato di fiori di zucca, altra crema e terminate con i capellini all’uovo, che decorerete con qualche scaglia di parmigiano e al centro un grazioso pistillo di fiore di zucca.

Pubblicato in Antipasti | Commenti disabilitati su Il cappellaio Matto

Parmigianetti al mare

parmi

La ricetta dei Parmigianetti al mare è nata dalla voglia di abbinare il Parmigiano reggiano con il pesce, un accostamento sicuramente poco usato in cucina, ma tanto vale provare no? Così sono nati questi ravioli con le cozze, i fagioli borlotti e il parmigiano reggiano. Un equilibrio di sapori speciali, consistenze, profumi che regalano al palato un’ esperienza particolare e gustosa.
Son partita dalla tradizione :”la pasta con i fagioli e le cozze che preparava mia nonna”.
Una pasta buonissima, una specialità campana ricca di sapori. E dal momento che sono dell’idea che l’unione fa la forza, ho cercato di unire le tradizioni e le eccellenti materie prime Emiliane e Campane, in un unico piatto che porti in riva al mar.
Ingredienti per 4 persone
– 250 g di pasta all’uovo
Per il ripieno
– 300 g di fagioli borlotti
– 150 g di Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi
– un pizzico di noce moscata
– una manciata di prezzemolo tritato
– sale q/b

Per il condimento
– 500 g di cozze
– 4 cucchiai di olio Evo
– 1 spicchio d’aglio
– un mazzetto di prezzemolo tritato
– pepe q/b
– un pizzico di peperoncino
– sale q/b

Procedimento : Preparate la pasta all’uovo , mettendo la farina setacciata a fontana su una spianatoia e al centro versate le uova precedentemente sbattute e l’olio. Iniziate ad impastare , amalgate perfettamente gli ingredienti fino a quando non otterrete un impasto liscio ed omogeno. A questo punto avvolgete la pasta nella pellicola alimentare e ponete in frigo il panetto , lasciandolo riposare per almeno 30 minuti.
Per preparare il ripieno, sbucciate 300 g di fagioli borlotti freschi , lavateli e metteteli a cuocere in acqua e sale q/b per circa 50 minuti. Quando i fagioli saranno cotti scolateli dalla loro acqua di cottura e tenetela da parte. Mettete i fagioli nel mixer e frullateli, fino a quando non otterrete una purea consistente, se la purea dovesse risultare tropp solida, aggiungete un pò d’acqua di cottura per allentare il composto leggermente. Aggiungete alla purea di fagioli un pizzico di noce moscata, il prezzemolo tritato e il parmigiano reggiano grattugiato al momento. Amalgamate il ripieno e ponetelo in frigo per 30 minuti.
Stendete ora la sfoglia per i ravioli . Stendete la pasta con il mattarello, schiacciate l’impasto prima con le mani, e poi iniziate a stendere la pasta in modo uniforme da tutti i lati andando anche oltre i bordi della pasta, giratela di tanto in tanto su se stessa . Nella fase di stesura, usate poca farina. Una volta che avrete ottenuto una sfoglia sottile, ricavate dei dischi aiutandovi con un coppapasta . Disponete il ripieno su ogni disco, e prima di chiudere il raviolo con un altro disco di pasta, inumidite leggermente il bordo con pochissima acqua, in modo che in cottura i ravioli non si aprano. Quando chiudete i ravioli assicuratevi che non entri l’aria , fate una leggera pressione ai lati del ripieno schiacciando i bordi con i lembi di una forchetta.
Prepariamo il condimento : Prendete una padella, aggiungete l’olio , prezzemolo, aglio, pepe e peperoncino q/b e fate soffriggere, quando l’aglio si sarà appena imbiondito, toglietelo e versate le cozze, lavate e private del loro spago. Mettete un coperchio sopra alla padella e a fuoco vivace fate cuocere le cozze per 8 minuti. Lessate i ravioli in abbondante acqua salata, per circa 6 minuti ( se la pasta è molto sottile, altrimenti qualche minuto in più) a fiamma media, perchè i ravioli sono una pasta molto delicata. Quando saranno cotti scolateli e disponeteli nei piatti irrorandoli con le cozze e il loro sublime sughetto/brodetto, terminate il piatti con una spolverata di prezzemolo e delle piccole scaglie di parmigiano reggiano.
Il piatto è pronto per essere gustato .
Bon Appetit.