Dessert

Yogurt fatto in casa Crock Pot

Cari foodlovers,

ho realizzato la ricetta dello yogurt, nata propria dalla necessità che se qualcosa manca nella nostra dispensa, si può tranquillamente realizzare a casa. Bastano due semplici ingredienti: latte e un vasetto di yogurt bianco o dei fermenti. Potete realizzare lo yogurt o con la yogurtiera, o con il bimby oppure con la Crock pot come ho fatto io.  Mentre  la ricetta e il procedimento con questa Slow Cooker ,una pentola elettrica per cottura lenta è veramente semplice. Il risultato che ho ottenuto è spettacolare. Questo  yogurt cremoso e buonissimo, si conserva in una ciotola o nei barattolini di vetro ben sterilizzati.   Inoltre preparare lo yogurt è veramente soddisfacente ed entusiasmante, potete gustarlo con della marmellata, miele o cereali.  Scommetete che dopo aver creato voi lo yogurt non lo andrete più a comprare ? Se non avete la pentola Slow Cooker vi posto un video dei miei amici produttori di formaggi di bufala Omaggio al formaggio (https://www.facebook.com/Omaggioalformaggio/?__tn__=%2Cd%2CP-R&eid=ARClrmwSi_hfUoXhHJp7K65bLPutgu44NXWr911gBukyfwVef24letahv_FvSlq2krs8xKMFgeO_b7li), tre fratelli che creano delle bontà uniche, compreso lo yogurt, vi consiglio di seguire Vincenzo che vi spiegherà passo passo come realizzare lo yogurt semplicemente con un mestolo, un pentolino e un termometro da cucina.

Siete pronti per questa nuova avventura per passare il tempo in casa divertendoci a creare qualcosa di buono? Seguitemi allora !

Ingredienti:

– 1l di latte UHT a lunga conservazione o fresco (anche senza lattosio)

– un vasetto di yogurt bianco naturale (125g)

Procedimento:

Versate il latte nella Crock pot selezionate la modalità yogurt sul display, temperatura low, impostando il timer per due ore e mezza con la valvola aperta. Trascorso il tempo di bollitura del latte, spegnete la Crock pot e lasciate riposare il latte per 2 ore. Dopo 2 ore aprite la pentola e versate nel latte il vasetto di yogurt, mescolate chiudete il coperchio (sempre valvola aperta), impostate la modalità yogurt , temperatura low e selezionate il timer per 6 ore.  Trascorse le 6 ore spegnete la pentola e  aprite il coperchio, lo yogurt sarà pronto. Avrà l’aspetto compatto tipo della panna cotta e intorno ai bordi noterete del liquido, io ho eliminato il liquido con un mestolo facendo pressione ai bordi. Questo liquido va eliminato altrimenti mescolandosi con lo yogurt quando lo toglierete dalla pentola, perderà la sua cremosità. Il procedimento è più facile a farlo che a leggerlo, credetemi. Se avete qualche dubbio potete scrivermi e vi aiuterò a crearlo insieme.

Ecco invece il link di Omaggio al Formaggio per realizzare lo yogurt senza Crock Pot o yogurtiera.

Ecco a voi il primo video ‘Lo yogurt fatto in casa🏡’. Prima di iniziare assicuratevi di avere a disposizione:-1 litro di latte 🥛 -100gr di yogurt bianco 🍶-1 termometro da cucina🌡 -1 pentolino con coperchio che possa contenere 1 litro di latte -1 pentola/recipiente per eventuale bagnomariaOra tocca a voi! Taggateci con il vostro yogurt fatto in casa. Continuate a seguirci, a breve un nuovo video con un altro formaggio 😋🧀 #iorestoacasa #omaggioalformaggio #passioni #iformaggidicitro #softcheese #formaggifattiincasa #cilento #food

Gepostet von Omaggio al formaggio am Mittwoch, 11. März 2020

 

 

Pubblicato in Dessert, Gluten Free | Commenti disabilitati su Yogurt fatto in casa Crock Pot

Pan soffice con yogurt di bufala e cocco

 

Cari foodlovers,

con questa ultima ricetta la mia rubrica 100% Made in Italy va in vacanza. Questi quattro appuntamenti mi hanno ridato una nuova linfa e fatto scoprire nuove eccellenze che vi farò conoscere prossimamente. Per chiudere il cerchio dei prodotti del territorio, essendo io una campana orgogliosa della sua regione e della mozzarella, ho pensato di creare una ricetta con un derivato del latte di bufala: lo yogurt.  Lo yogurt di bufala ha un sapore ricco e intenso, decisamente grasso, su questo non ci piove. Il pan soffice è un  dolce  senza burro, olio e uova, proprio per  non aggiungere ulteriori grassi e per far esaltare quel particolare sapore vellutato di questo corposo yogurt molto più cremoso rispetto a tutti gli altri.  Con l’aggiunta del cocco rendiamo poi, tutto più fresco e esitvo. La ricetta è semplicissima, vi servirà solo una tazza per misurare gli ingredienti ,una ciotola e una frusta; in soli cinque minuti preparerete un dolce goloso che vi assicuro viene spazzolato anche in meno di un ‘ora! Non mi resta che augurarvi una buona estate e tante buonissime colazioni con questo mio dolcetto di una sofficità e bontà incredibile.

Ingredienti:

  • una tazza di farina
  • una tazza di zucchero
  • una tazza e mezza di cocco
  • una tazza di latte
  • una tazza di yougurt di bufala
  • una bustina di lievito pane angeli

Procedimento:

In una ciotola versate la tazza di farina, di zucchero , cocco e la bustina di lievito, mescolate e infine versate il latte, lo yogurt e amalgamate bene il tutto creando un composto liscio ed omogeneo. Foderate una teglia con della carta forno versate il composto e cuocete per 40 minuti a 180°.

Bon Appetit

 

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Pan soffice con yogurt di bufala e cocco

Cheesecake con ricotta di Tramonti e frutti rossi

La costiera Amalfitana non è solo rappresentata dal suo mare cristallino e dai sui infiniti paesaggi mozzafiato ma, anche da un patrimonio gastronomico eccezionale. Dal mare fino ai monti Lattari passando per il sentiero degli Dei, questo paradiso è ricco di prodotti unici e rari. La protagonista di questa torta è la ricotta di Tramonti un piccolo paesino della costiera  dove la tradizione casearia ancora oggi sopravvive in piccole aziende familiari. Questa ricotta ha il sapore e il profumo delle erbette spontanee, con un sentore di limone e quel tocco di salinità   portata dal vento fino ai monti.  Il gusto di questa ricotta è un insieme di fortunati eventi e fattori naturali, ed è  proprio in questo modo che un prodotto si distingue da un altro e diventa più speciale, autentico, ricercato. Per il terzo appuntamento della rubrica Made in Italy ho voluto creare un dolce  facile da realizzare, una rivisitazione sempre 2.0 con dei  prodotti che meritano di essere conosciuti  nelle loro  caratteristiche e peculiarità per rendere tutto alla portata di tutti, divulgando  la bontà e la geniunità dei nostri territori che vanno preservati. Siete pronti quindi ad assaggiare un dolce che vi porta dritti dritti in costiera senza prendere traghetti o aerei?

Ingredienti :

– 500 g di ricotta di capra

– 100 ml di panna fresca

– 150 g di zucchero semolato

– 3 uova grandi

– 200 g di biscotti

– 100 g di burro

– scorzette di limone e arancia – un cucchiaino di liquore strega

Procedimento:

Mettete nella ciotola della planetaria la ricotta con lo zucchero e le uova. Montate il composto fino a farlo diventare liscio e cremoso. Aggiungete la panna le scorzette degli agrumi, e la strega, montate ancora per qualche minuto. In un pentolino sciogliete il burro, mentre nel mixer tritate i biscotti. Aggiungete il burro sciolto nei biscotti tritati, mescolate in modo da creare un impasto omogeneo. Imburrate e infarinate una teglia, disponete il composto di biscotti e burro sul fondo e ricoprite il tutto con la crema di ricotta che avete precedentemente preparato. Infornate a 170 ° per 60 minuti.  Sfornate la torta fatela raffreddare per 4 ore in frigo, e servite con dei ribes freschissimi o una spolverata di zucchero a velo.

Bon appetit.

 

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Cheesecake con ricotta di Tramonti e frutti rossi

Rose di pan brioche con gocce di cioccolato e crema

Rose di pan brioche

 

Rose di pan brioche con  gocce di cioccolato e crema.

La parola d’ordine per i miei dolci è : sofficità golosa! se aggiungete anche che amo i lievitati e in particolar modo le brioche, vi troverete spesso se continuerete a seguire il mio blog, un numero di ricette flufflose e morbidose ripiene di ogni ghiottoneria deliziosa. Per realizzare questa brioche preparate prima la crema pasticcera con la vostra solita ricetta e dedicate un bel pò di tempo all’impasto e alla lievitaziane, due aspetti fondamentali per la riuscita di questo dolce.

Ingredienti:

250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
5 g di lievito di birra fresco
80 g di zucchero semolato
2 uova intere
140 g di latte
70 g di burro morbido
scorza di un limone grattugiato
10 g di miele
500 g di crema pasticcer- 150 g di gocce di cioccolato fondente

 

Impasto

Procedimento:

In una planetaria mettete il lievito, 100 g di farina presa dal totale, 70 ml di latte e il miele; impastate con il gancio a foglia  gli ingredienti e create  il lievitino che dovrà  riposare  fino al suo raddoppio. Quando il lievitino sarà pronto aggiungete tutti gli altri ingredienti. Impastate con il gancio a foglia in modo che piano piano l’impasto arriverà al processo di incordatura. Aggiungete così la farina, lo zucchero e le uova uno per volta, successivamente il latte e il burro ammorbidito solo alla fine quando l’impasto risulterà bello incordato e omogeneo. Trasferite l’impasto in una ciotola, copritelo con della pellicola trasparente e laciatelo lievitare per 5 ore. Preparate la crema pasticcera e lasciatela raffreddare. Trascorso il tempo di lievitazione stendete l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata. Create un disco di 2 cm di spessore, stendete su tutta la superficie dell’impasto la crema pasticcera e le gocce di cioccolato. Arrotolate su se stesso l’impasto e tagliatelo a pezzi tutti di uguale misura. Otterrete in questo modo tante rose che adagerete in una teglia imburrata e farinata. Lasciate lievitare per due ore. Infine spennellate le vostre rose di pan brioche con il latte e infornate a 170° per circa 30 minuti. Il risultato sarà strepitoso.

Bon Appetit

Pasticelle con marroni di Roccadaspide igp

pasticelle

Pasticelle con marroni di Roccadaspide igp

Uno degli aspetti più caratteristici del Natale sono le ricette tipiche che ogni regione, di questo bel Paese, custodisce gelosamente. Si va in scena con piatti unici e irrinunciabili, attesi con grande trepidazione, tramandati di generazione in generazione. Non potevo, dunque, non presentarvi un dolce tipico cilentano: le pasticelle, dei gustosi dolci fritti con un morbido ripieno di castagne e cioccolato, ai sentori di caffé ed anice, racchiuso in una sfoglia sottile e friabile. Da Salerno, passando per Battipaglia fino alla parte più estrema del cilento. A Natale questi dolcetti sono il vanto di ogni brava massaia che le prepara usando piccoli segreti e variazioni, rimanendo, però, fedele alla ricetta classica. Così nonne, suocere, mamme, zie, cognate, si sfidano a colpi di pasticelle, se le scambiano portandole in dono e con un sorriso sicuro e orgoglioso, hanno la certezza matematica che la loro ricetta sia la più buona in assoluto. Non c’è storia ragazzi! Al sud siamo fatti così, tutto ciò che ci rappresenta passa per buona parte dalla cucina alla tavola, è il modo più sincero che conosciamo per sentirci figli di questa terra meravilgiosa ricca di prodotti . Ciò che rende le pasticelle così buone e speciali, è il ripieno che viene preparato solo con i Marroni di Roccadaspide igp. Questi frutti pregiati sono un vero vanto per la produzione agricola campana del Parco del cilento e  Vallo di Diano; caratteristica predominante è la loro polpa consistente, croccante e poco farinosa con un sapore per lo più zuccherino, che le rendono ideali per la riuscita eccellente di questi golosi peccati di gola.

Ingredienti:

Per la sfoglia:
– 500 gr di farina
– 2 uova
– 80 gr di burro
– 2 cucchiai di zucchero a velo
– una tazzina di spumante
– un pizzico di sale
– un cucchiaino di lievito pan degli angeli

Per il ripieno:
– 400 g di castagne pesate da crude private della buccia dura
– 250 g di cioccolato fondente
– 250 g di zucchero
– 3 tazze di caffè bollente forte
– 2 cucchiai di anice
– 50 g di pinoli
– 2L di olio di arachide
– zucchero a velo o miele e zuccherini colorati

Procedimento: Sbucciate le castagne, e lessatele per circa due ore. Quando saranno cotte passatele nello schiacciapatate e otterrete una purea a cui andrete ad aggiungere il cioccolato sciolto a bagnomaria precedentemente, il caffè, i pinoli, l’anice e lo zucchero, amalgamate per bene il composto, copritelo con della pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigo per una notte. Preparate la sfoglia impastando la farina, le uova, il burro a pezzetti, zucchero, un pizzico di sale, lievito e lo spumante. Impastate fino a quando non otterrete una pasta liscia ed omogenea. Lasciate risposare l’impasto per un’ora. Successivamente stendete la sfoglia sottile ricavate dei cerchi con un coppapasta, disponete un cucchiaio di ripieno al centro coprite con un altro dischetto di sfoglia e chiudete per bene premendo con forza sui bordi. Con un coltello fate sul bordo della pasta quattro tagli di circa 1 cm di larghezza e piegate i lembi verso il centro uno si e l’altro no. Friggete in abbondante olio le pasticelle in una pentola alta e capiente. Potete decorare le pasticelle o con il miele, o con dello zucchero a velo o con dei colorati zuccherini.

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Pasticelle con marroni di Roccadaspide igp

Torta con nocciole di Giffoni

14795733_10209420221816433_504607669_oOggi vi presento la Tonda di Giffoni una delle più pregiate varietà di nocciole IGP. L’area di produzione della Nocciola di Giffoni è concentrata nel salernitano, soprattutto nella valle dell’Irno e nella zona dei Monti Picentini. La nocciola di Giffoni ha un sapore e una dolcezza che la rendono unica, preziosa e nobile. Questo frutto autunnale è straordinario; la sua forma perfettamente rotondeggiante e la sua polpa bianca e aromatica, l’elevata pelabilità e l’ottima conservabilità sono caratterisitche particolarmente apprezzate dall’industria dolciaria.
C’è tutto un mondo di prelibatezze intorno a questo prodotto tipico campano, il suo impiego spazia dai dolci, alle creme, liquori e primi piatti eccezionali.
La ricetta che vi propongo è una soffice torta con nocciole e pere. Questo dolce morbido e dal profumo inebriante, racchiude tutti i sapori e i colori tipici dell’autunno. A volte per ritrovare il sorriso e il buonumore durante le stagioni invernali, bastano una fetta del nostro dolce preferito, una tazza di te, un buon libro, un plaid avvolgente per creare un attimo per noi fatto di serenità e di cose buone.

Ingredienti:
– 250 g di farina
– 160 g di zucchero
– 100 g di burro
– 4 uova
– 1 vasetto di yogurt al miele
– 100 g di nocciole
– 2 pere
– 1 bustina di lievito per dolci
– un cucchiaino di cannella
– 1 limone

Procedimento: Lavorate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino a quando non otterrete una crema liscia e gonfia. Aggiungete il lievito e la farina setacciata poco alla volta, amalgamate con cura e aggiungete lo yogurt e metà delle nocciole precedentemente tritate. Tagliate le pere a tocchetti irroratele con del succo di limone e aggiungete una parte delle pere all’impasto delicatamente. Miscelate il composto, versatelo in una teglia foderata con della carta forno e cospargete l’impasto con le nocciole e le pere rimaste. Infornate a 180° per 55 minuti.

Crostata di frutta fresca

Crostata di frutta fresca

cros3

La crostata di frutta fresca è il dolce che vi propongo per trascorrere dolcissimi pomeriggi rilassanti e golosi. La ricetta di questa pasta frolla è friabile e buonissima; una delicata crema pasticcera con fragole fresche, pesche e melone. Se da tempo stavate cercando la ricetta perfetta per una crostata degna di lode, allora vi consiglio di seguire passo passo questa che vi posto e non ve ne pentirete. Il risultato? Eccellente, già dal primo assaggio sembrerà che la vostra crostata sia stata creata da un vero pasticcere… e invece no!Perché le vere pasticcere siete state voi capaci di realizzare piccoli e invitanti assaggi di infinita dolcezza.

Ingredienti:

per la pasta frolla:
– 200g di burro
– 100g di zucchero a velo
– 1 uovo
– 375g di farina
– un pizzico di sale e limone grattugiato

per la crema pasticcera: 4 tuorli-100g di zucchero-1/2 litro di latte-30g di farina-limone grattugiato

Frutta fresca di stagione

Procedimento: In una planetaria lavorate con le fruste il burro a pezzetti con lo zucchero a velo, poi aggiungete la farina , l’uovo, un pizzico di sale e un po’ di buccia di limone grattugiato, impastate per bene e formate un panetto, avvolgetelo con della pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigo per 3/4 ore. Preparate intanto la crema pasticcera, scaldate il latte, e lavorate in una ciotola le uova con lo zucchero e la farina e la scorza di limone grattugiata, versate ora questo composto nel latte caldo, girate con una frusta senza mai fermarvi, sempre dallo stesso verso, fino a quando la crema non si addenserà. Quando la crema sarà pronta, versate in una ciotola e fatela raffreddare in frigo coprendola con della pellicola trasparente. Togliete la frolla dal frigo e stendetela con un mattarello su una spianatoia e foderate con la pasta una teglia, bucherellate la frolla, mettete sopra della carta forno e dei fagioli secchi, in modo che in cottura la frolla non si gonfi. Il tempo di cottura delle crostata è di 30/35 minuti a 180° statico . Una volta che la frolla sarà pronta, fatele raffreddare e riempitela di crema, decorate con la frutta che avete messo a macerare con lo zucchero a velo.

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Crostata di frutta fresca

Pan goccioli

pg 10
Cari food lovers,
l’aria primaverile mi mette di buonumore e mi ispira a creare sempre di più. Sarà che con l’arrivo della bella stagione le temperature si iniziano ad alzare e favoriscono in questo modo la lievitazione perfetta dei nostri impasti. Così complice il tempo meraviglioso di questi giorni, mi sono cimentata nella preparazione dei Pan goccioli. Ho elaborato una ricetta che ricorda molto gli originali, anzi sono ancora più buoni perchè fatti in casa e quindi più sani. La ricetta che vi posto con tanto di tutorial che trovate in fondo alla pagina, per facilitarvi un po’ il lavoro è semplicissima. La ricetta prevede l’olio di semi, questo perchè garantirà ai vostri pan goccioli la morbidezza anche per due giorni.
Un altro piccolo consiglio è quello di mettere in frigo le gocce di cioccolato prima di inserirle nell’impasto, e di usare l’acqua, il latte e l’uovo a temperatura ambiente.
buona preparazione 😉

Ingredienti:
– 320 gr di farina manitoba
– 180 gr di farina 00
– 7 gr di lievito di birra fresco
– 130 gr di latte
– 130 g di acqua a temperatura ambiente
– 120 gr di zucchero
– 1 uovo a temperatura ambiente – 1 pizzico di sale
– 70 ml di olio di semi
– 1 cucchiaio di miele
– mezza fialetta di estratto di vaniglia
– 150 gr di gocce di cioccolato
– 1 tuorlo più 20 ml di latte per spennellare i pangoccioli

Procedimento : preparate il lievitino mescolando in una planetaria il lievito e 90 g di farina manitoba ( prelevata dal totale) con 50 ml di latte e acqua. Lasciate riposare il lievitino per circa un’ora. Setacciate le farine e unitele al lievitino, aggiungendo lo zucchero, l’acqua e il latte, il miele, l’olio di semi e mescolate con il gancio a foglia per circa 5 minuti. Aggiungete alla fine l’uovo e la vaniglia. Laciate lievitare per circa due ore. Trascorse le prime due ore di lievitazione aggiungete le gocce di cioccolato, e impastate con il gancio ad uncino ( non più con il gancio a foglia). Quando l’impasto si sarà ben incordato staccatelo dal gancio e lasciatelo riposare per 3 ore coperto con un canovaccio in un luogo caldo e asciutto.
Successivamente, prendete l’impasto versatelo sulla spianatoia infarinata, lavoratelo con le mani delicatamente e staccate dalla pasta tanti piccoli pezzi di circa 50 g, lavorate i pezzetti di pasta dandogli una forma sferica e posizionate i panini su una teglia rivestita di carta forno non troppo vicini. Lasciate riposare i pan goccioli per circa un’ora.
A questo punto spennelate i pan goccioli con il tuorlo d’uovo mescolato con il latte e infornate i pan goccioli per 20 minuti a 180°.

Tutorial:

impasto3impasto2

impasto pangoccioli2

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Pan goccioli

Cheesecake con yogurt greco e mele caramellate

cheesecake1

Cheesecake con yogurt greco e mele caramellate

In cucina si sperimenta sempre, e spesso si parte dalle cose che più ci piacciono. Io ad esempio amo la pasta frolla, la sua friabilità, la leggera croccantezza e dolcezza, unita a creme morbide ricoperte, con con frutta fresca o caramellata. Così ho pensato di elaborare una cheesecake, con una base di pasta frolla, e con una crema allo yogurt greco, un altro ingrediente molto versatile e che adoro in tutte le sue preparazioni da quelle dolci a quelle salate. la Cheesecake con crema allo yogurt, mele e cannella, è facilissima, e richiede solo piccoli passaggi e accorgimenti come: 1) lavorate la pasta frolla quel tanto che basta e lasciatela riposare in frigo 4/5 ore, o anche una giornata, in questo modo sarà più facile stenderla e il risultato eccellente; 2) usate sia per la basta frolla che per la crema, il burro a temperatura ambiente. 3) Per questa ricetta usate lo yogurt greco, ha una consistenza decisamente più cremosa e densa e quindi il ripieno sarà più corposo, buono e adatto per preparare una cheesecake; 4) Quando preparate la copertura alle mele, non cuocete troppo le mele, inoltre prima di ricoprire la crema allo yogurt, il composto deve essere ben freddo; 6) per la cottura regolatevi in base al vostro forno, io ad esempio ho cotto la cheesecake a 170° per 40 minuti ventilato. Solitamente potete verificare la cottura della vostra cheesecake, quando la frolla raggiungerà un colore dorato e la crema sarà perfettamente gonfia e compatta.

Ingredienti per la pasta frolla:
– 300 g di farina 00
– 120 g di burro
– 1 uovo intero
– 1 tuorlo
– 150 g di zucchero
– mezzo cucchiaino di lievito
– un pizzico di sale
cottura 170 ° per 50 minuti

Crema allo yogurt:
– yogurt greco 250 g
– 1 uovo
– 70 g di zucchero
– 30 g di burro
– 2 cucchiai di maizena
– mezzo cucchiaino di lievito
– un pizzico di sale
– mele golden
– 200 ml di acqua
– succo di mezzo limone
– 1 cucchiaio di cannella
– 80 g di zucchero

Procedimento: Iniziate a preparare la pasta frolla . In una planetaria lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Successivamente aggiungete un uovo alla volta e infine la farina, il pizzico di sale e il lievito. Impastate per qualche minuto, fino a quando non otterete un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgete il panetto di pasta frolla nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per 4/5 ore.
Per il ripieno della crostata: montate le uova con lo zucchero, aggiungete la maizena setacciata, il lievito, lo yogurt e il burro sempre a temperatura ambiente a piccoli pezzettini. Create una crema soffice e mettetela da parte in frigo. Per le mele: in un pentolino, versate acqua, zucchero, succo di limone, portate il tutto ad una leggera ebollizione ( quando vedrete le prime bollicine è il momento di versare le mele) aggiungete la cannella e le mele tagliate a fette, cuocete il tutto per 5 minuti fino a quando le mele non saranno perfettamente caramellate. E laciate raffreddare. Stendete la pasta frolla, su un foglio di carta forno, adagiatela nella teglia, sistematela per bene e bucherellatela con una forchetta. Riempite il guscio di frolla con la crema allo yogurt, e copritela con il coposto di mele. Cuocete la crostata per 40 minuti a 170°.

Pubblicato in Dessert | Commenti disabilitati su Cheesecake con yogurt greco e mele caramellate

Danubio dolce

danubio 2

Cari food lovers,
oggi posto la ricetta del Danubio, un dolce buonissimo che tutti conosciamo. Oltre alla ricetta troverete uno piccolo elenco con dei preziosi suggerimenti e consigli per ottenere il danubio più morbido e soffice in assoluto.
danubio 6
Trucchi e segreti per realizzare un Danubio dolce e sofficissimo.
1) quando preparate il danubio, vi cosiglio di partire dal lievitino.
2) sia l’acqua, che il latte devono essere a temperatura ambiente.
3) il burro non deve essere salato, e deve essere a pomata, per renerlo tale toglietelo dal frigo un’ora prima di impastare.
4) Usate farine di forza come la manitoba, adatta per le lunghe lievitazioni.
5) Ponete l’impasto sempre in un luogo caldo e asciutto.
6) L’impasto più lievita e più sarà soffice e morbido e molto digeribile, però, non esagerate quando raggiunge ad esempio il doppio del suo volume nella teglia, allora è venuto il momento di infornarlo.
7) Potete farcire il danubio quando create le sfere, con crema, nutella o marmellata. Io preferisco farcirlo alla fine, staccare i pezzetti e riempirlo come voglio e con le giuste quantità, questo perchè mi piace assaporare la sofficità del danubio e la crema o la nutella, che non hanno subito altre cotture. Insomma così per me è tutto più fresco e non troppo alterato.
8) La teglia è importante, se usate quelle con il rivestimento in ceramica, o proprio di ceramica, il vostro danubio sarà decisamente migliore, provate e mi darete ragione.
9) L’uso del miele renderà la vostra pasta elastica, quindi non dimenticate di aggiungerlo.
10) La cottura per un danubio in una teglia da 22 cm è di 20 minuti a 170°, se è più grande allora 30 minuti e 180° a forno ventilato, però molto dipende dai vostri forni, voi fate sempre la prova stecchino, e tenete presente la colorazione del mio Danubio nelle foto che vi ho postato.
Ingredienti:
-650 g di farina manitoba
– 170 ml di latte
– 170 ml di acqua
– 50 g di zucchero
– 60 g di burro non salato a temperatura ambiente
– 6 g di lievito di birra – lievito madre)
– 1 cucchiaio di miele
– scorza di arancia q/b
– mezza fialetta di rum per dolci

danubio 5

Procedimento: Per prima cosa preparate il lievitino, versando nella planetaria 100 g di farina, il lievito, 70 ml di latte. Impastate per bene con il gancio a foglia e lasciate lievitare per almeno due ore. Trascorse le due ore, aggiungete al lievitino la restante farina setacciata, lo zucchero, il latte, l’acqua, il miele, la scorza grattugiata di un arancia non trattata, mezza fialetta di rum , miscelate tutti gli ingredienti a velocità media e quando l’impasto si raccoglierà intorno alla foglia della planetaria, staccate l’impasto dalla foglia e sostituitela con il gancio. Azionate nuovamente la planetaria e lavorate l’impasto aggiungendo i pezzetti di burro morbido a temperatura ambiente. Continuate ad impastare fino a quando la pasta non si sarà incordata. Quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo, lasciatelo lievitare per due ore circa.

danubio 4
Versate ora l’impasto su una spianatoia infarinata, lavoratelo delicatamente con una spatolina e create delle palline che andrete a posizionare a circa 2 cm di distanza tra loro, in un ruoto foderato o di carta forno o imburrato.
danubio 3

Lasciate lievitare per altre due ore. Prima di infornare il danubio spennellate con un tuorlo amalgamato con un cucchiaio di latte. Cuocete in forno ventilato per 20 minuti a 170°.

danubio 2