Crea sito

“Cuccia” a zuppa

“Cuccia” a zuppa

Una leggenda, assai diffusa in Sicilia, narra che dopo la morte di Santa Lucia ( patrona di Siracusa) avvenne una terribile carestia.

La mattina di quel lontano 13 Dicembre,alcune navi, dopo aver sbarcato nel porto un provvidenziale carico di grano, scomparvero come per incanto….

Da allora in poi non solo i siracusani, ma tutti i siciliani, il 13 Dicembre, festività dedicata alla martire siracusana, sogliono mangiare la “cuccia” ( A. Uccello, Del mangiare siracusano) .

La “cuccia” si usa prepararla condendola in maniera diversa, secondo i gusti e le possibilità economiche delle famiglie.

Io vi propongo una versione salata ma esiste ( ed è più famosa) la versione dolce : grano cotto, ricotta, zucca candita, pezzetti di cioccolato, scorza d’arancia, cannella .

 

"Cuccia" a zuppa
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 400 g Grano (Se volete evitare la lunga attesa dell'ammollo del grano, usate il grano cotto in vendita nei super mercati)
  • Olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiaini Brodo vegetale in crema (o semplicemente sale)
  • Pepe
  • 1 ciuffo Prezzemolo

Preparazione

  1. Porre il grano in acqua in una terrina; tenerlo così per almeno 48 ore , avendo cura di cambiare l’acqua due volte al giorno.

    Trascorso il tempo,scolarlo e  trasferirlo in una pentola piena di acqua bollente dove avrete disciolto il brodo vegetale ( o un cucchiaino di sale) , e farlo cuocere, coperto con un coperchio ( se usate la pentola di terracotta è meglio) a fiamma bassissima per almeno un paio di ore; spegnere il fuoco e lasciare riposare ancora per altre dodici ore.

    Trascorso il tempo, scaldare il grano , sempre a fiamma bassa, scolarlo non completamente  e condirlo con olio , pepe macinato al momento e prezzemolo tritato.

    Servire la minestra ben calda.

Note

Se desiderate rimanere sempre aggiornati sulle mie ricette, seguitemi sulla mia pagina Facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.