Ciambelle fritte sofficissime

In questo articolo vi spiego passo passo come preparare delle sofficissime ciambelle fritte super profumate. E’ una ricetta semplicissima che chiunque può eseguire, anche i più incapaci in cucina! Ci vuole un po’ di attesa considerando i tempi di lievitazione, però ne vale la pena, al primo morso entrerete in paradiso. In fondo trovate le sostituzioni agli ingredienti e le domande che potrebbero sorgere leggendo la ricetta.

ciambelle fritte sofficissime
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Porzioni16 ciambelle

Ingredienti

Ingredienti per l’impasto

  • 300 gfarina 0
  • 200 gfarina 00
  • 100 glatte
  • 150 gacqua
  • 50 gzucchero
  • 10 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiainosale
  • 1uovo
  • 1 bustinavanillina
  • 1/2scorza d’arancia
  • 1/2scorza di limone
  • 50 gburro

Ingredienti per friggere

  • q.b.olio di semi
  • q.b.zucchero

Preparazione dell’impasto delle ciambelle fritte sofficissime

  1. come si presenta l'impasto

    L’impasto può essere preparato sia a mano che con la planetaria, in qualsiasi modo lo prepariate il procedimento non cambia. Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente. Per prima cosa unite l’acqua e il latte, li riscaldate leggermente, devono essere tiepidi. Sciogliete nell’acqua e nel latte il lievito di birra e lo zucchero. Mettete le farine in una ciotola e mescolatele, piano piano unite il latte e l’acqua, cominciate a impastare, aggiungete a questo punto l’uovo sbattuto, la vanillina, la scorza del limone e dell’arancia grattugiate e impastate. Quando l’impasto è omogeneo unite il burro a pezzettini, un pezzettino alla volta e ogni volta che aggiungete un pezzettino prima di mettere l’altro fatelo assorbire. Continuate ad impastare per altri 10 minuti fino ad ottenere un impasto morbido, omogeneo ed elastico. Mettete l’impasto in una ciotola coperta con un canovaccio e lasciatelo lievitare 3 ore.

  2. formazione delle ciambelle

    Dopo 3 ore di lievitazione dividete l’impasto in tante palline da 50 grammi ciascuna, ne otterrete circa 16. Ogni pallina la lavorata in modo da farla diventare un salsicciotto ed unite le estremità per formale la ciambella. Posizionate le ciambelle appena formate su un quadratino di carta forno, che vi è utile per la frittura, potete anche fare senza e appoggiarle sul piano leggermente infarinato. Mi raccomando, fate i salsicciotti molto sottili e lunghi, così da avere un buco largo che lievitando altrimenti si restringe e sparisce, va bene che non tutte le ciambelle vengono con il buco però, ammettiamolo, che con sono più carine. Copritele con un canovaccio e lasciatele lievitare altre 2 ore.

  3. le ciambelle dopo due ore di lievitazione

    Ecco come devono essere dopo 2 ore di lievitazione. Devono risultare belle cicciotte. Vedete come si notano bene le scorze grattugiate degli agrumi?

Frittura

  1. ciambelle in frittura

    In una padella inserite olio di semi, potete usare quello che preferite. Io per la frittura consiglio quello di semi di arachide che è considerato la tipologia più adatta per friggere, ma se preferite potete usare quello di semi di girasole o di mais. Quando l’olio è ben caldo immergete le graffe nella padella con l’aiuto della carta forno, che rimuovete una volta immersa la ciambella. Mi raccomando, non immergete troppe ciambelle alla volta altrimenti la temperatura dell’olio si abbassa e non friggono bene. Fate cuocere la ciambella qualche minuto per lato fino a quando risulta dorata e quando è cotta la appoggiate su un foglio di carta assorbente. Preparate un piatto con lo zucchero e passate le ciambelle nello zucchero quando sono ancora calde, altrimenti non si incollerà.

  2. interno delle ciambelle

    Ora potete deliziare il vostro palato con queste fantastiche ciambelle fritte sofficissime.

    Se volete vedere quanto sono soffici andate sul mio profilo instagram, c’è un video in cui vi mostro quanto sono soffici!

Domande frequenti

Posso usare solo farina 0 o 00?

Si, potete usarne anche solo una.

Non ho tempo, posso ridurre i tempi di lievitazione?

Si, però dovete anche aumentare la quantità di lievito e usare un cubetto intero da 25 grammi. Fate lievitare 1 ora in ciotola e 1 ora in forma. Otterrete un risultato diverso, ma comunque sofficissime.

Sono allergico al latte e/ alle uova, come posso sostituire?

Per quanto riguarda il burro si può tranquillamente usare la margarina, che è vegetale. Per quanto riguarda il latte potete tranquillamente usare solo acqua o del latte di soia o riso. L’uovo può essere sostituito con 50 grammi di acqua o latte (anche vegetale). Se non usate latte e uova diventano vegane, non sarà la stessa cosa ovviamente ma otterrete lo stesso un risultato fantastico!

Ho in casa del lievito di birra essiccato, va bene lo stesso?

Certo, la dose è di 3 grammi.

Consigli per la conservazione?

Sono troppo buone, non credo che sentiate la necessità di conservarle perché spariranno in pochi secondi. Ma se avanzano potete conservarle coperte per un giorno.

Posso congelarle?

No, non potete congelarle. Potete però congelare l’impasto quando fate la forma, quindi prima della seconda lievitazione. Quando avrete voglia di ciambelle sarà sufficiente tirare fuori le ciambelle dal freezer e lasciarle scongelare a temperatura ambiente. Poi una volta scongelate le potete friggere.

Altri consigli?

Potete aromatizzarle come volete! Potete usare i semi di mezza bacca di vaniglia, mezza tazzina di un liquore che desiderata come il limoncello o la strega, usare solo scorza di arancia o di limone.

Posso cuocerle in forno?

Certo! Forno statico preriscaldato a 180 gradi per 25/30 minuti. Quando sono cotte le spolverate con zucchero a velo.

Posso sostituire il burro con l’olio?

No, in questo caso non è possibile perché è necessario per renderle così morbide e profumate. Può essere sostituito solo con la margarina o con del burro vegetale.

4,2 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.