Crea sito

Pietra refrattaria-Consigli, usi e pulizia

Quanti di voi almeno una volta nella vita hanno provato a realizzare la pizza in casa come quella della pizzeria? Vi siete subito resi conto che la consistenza non era delle migliori.

Il problema di fondo della realizzazione della pizza come quella mangiata in pizzeria è la mancanza di un forno a legna. Ma non disperatevi !! C’è sempre una soluzione a tutto. Per un ottima pizza occorre la pietra refrattaria.

Vi starete chiedendo e cosa è la pietra refrattaria? Come si usa? Dove si acquista? Che funzioni ha? Come si pulisce? Andiamo con ordine!

  • Cosa è la pietra refrattaria?

La pietra refrattaria è una lastra di pietra realizzata in due materiali o con la cordierite oppure con l’argilla naturale. Entrambi i materiali non sono nocivi per la salute dell’uomo ed hanno la funzione di creare a casa vostra un forno professionale.

I forni di casa normalmente raggiungono la temperatura di 250°, ed è proprio questo il problema base perché per un ottima pizza occorre una temperatura di 400 °.

La pietra refrattaria ha proprio la funziona di far raggiungere nel forno di casa tale temperatura. Ed infatti, grazie ai materiali sopra citati, la pietra riesce a mantenere il calore facendo sì che il forno da 250° raggiungesse i 400°. Inoltre, grazie alla porosità dei materiali, lascia passare l’umidità dell’impasto, permettendo all’impasto di cucinarsi uniformemente ottenendo, così, la croccantezza.

  • Come si usa?

Posizionate la pietra refrattaria nella parte centrale del forno ed accendere quest’ultimo statico alla massima temperatura. La pietra dovrà rimanere vuota in forno per 30/40 minuti in modo da raggiungere la temperatura.

Trascorso tale lasso di tempo date la forma alla pizza, conditela e trasferitela su di una pala. A questo punto, con un movimento secco e  deciso, lasciate scivolare la pizza, direttamente sulla pietra bollente e cuocete per 6 minuti.

ATTENZIONE:

  • Non bisogna mai ricoprire la superficie della pietra refrattaria con olio, poichè penetra nei pori e viene rilasciato durante la cottura, facendo perdere alla pietra refrattaria la sua naturale anti aderenza.
  • La pietra va posizionata nel forno freddo e non già caldo poiché dovrà prendere la temperatura un pò alla volta.
  • Non deve essere bagnata perché rischierete la rottura.
  • Una volta realizzate tutte le pizze spegnete il forno e lasciate la pietra dentro per qualche ora. Potete lavarla solo se è completamente fredda.
  • Come si lava?

La pietra refrattaria si pulisce con un semplice panno morbido umido. Se ci sono incrostazioni e residui di cibo, toglietele con una spatola che non graffi la pietra. Evitate, assolutamente, l’utilizzo di detersivi, ciò non solo potrebbe rovinarla ma causerebbe l’alterazione dei sapori della pizza. 

Consiglio: Le macchie tenderanno a rimanere ma, non vi preoccupate più è usata più aumenta le sue prestazioni!

  • Dove si acquista?

Io ho trovato molta difficoltà a trovarla in città per questo motivo mi sono affidata ad Amazon.

Vi metto i link di alcune pietre refrattarie che ritengo ottime. Per acquistarle o vedere le caratteristiche cliccate nella scritta blu, vi poterà alla pagina.

  • Io ho acquistato la pietra refrattaria Navaris circolare. Ha le dimensioni di 35.4 x 34 x 5.2 cm ed è possibile utilizzarla anche nel barbecue.

Pietra refrattaria electrolux. ll set è composto da: pietra refrattaria, paletta di legno e rotella in acciaio. inox per tagliare la pizza. Ha le dimensioni di 38 x 33 x 1.5 cm

  • Pietra refrattaria Whirpool —> Il st comprende la pietra, la pala e il ricettario. E’ adatta per la cottura di pizze e dolci sia nel forno che sul barbecue. Dimensioni: 35 * 35

Questa pagina contiene link di affiliazione icona Amazon