TARTELLETTE alla FRUTTA con CREMA al TALEGGIO

Le tartellette alla frutta con crema al Taleggio sono dei piccoli pasticcini golosi, scenografici e colorati.  Sfiziosi cestini di pasta frolla, ripieni con una vellutata crema al Taleggio D.O.P. e decorati con frutta fresca come ad esempio: fragole, banane, mirtilli, ribes, kiwi e pesche.  Le tartellette alla frutta sono perfette per qualsiasi occasione, conviene averne sempre di pronte da riempire e decorare al bisogno. La crema al Taleggio D.O.P. è una vera specialità. Man mano che si raffredda diventa sempre più solida e questo ci permette di riempire le tartellette anche con la sac à poche, ottenendo un effetto molto più raffinato. Il sapore delicato e la cremosità del Taleggio D.O.P. sono perfetti per questa crema. Vediamo insieme come procede

Sponsorizzato da Taleggio D.O.P.

TARTELLETTE alla FRUTTA con CREMA al TALEGGIO
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni20 tartelette
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 220 gFarina 00
  • 70 gZucchero
  • 1Uovo
  • 60 mlOlio di semi di girasole
  • stampini piccoli per tartellette
  • 8 gLievito in polvere per dolci (circa metà bustina )

Per la crema al Taleggio D.O.P.

  • 200 mlpanna per dolci (NON montata )
  • 100 mlLatte
  • 80 gTaleggio D.O.P.
  • 30 gZucchero
  • 2 fogliGelatina

Per decorare

  • q.b.Frutta fresca (a piacere )
  • q.b.Gelatina spray

TARTELLETTE alla FRUTTA con CREMA al TALEGGIO

  1. TARTELLETTE alla FRUTTA con CREMA al TALEGGIO

Preparare la pasta frolla

  1. In una ciotola unire l’uovo, l’olio, lo zucchero, il lievito e mescolare il tutto.

    Sul piano lavoro setacciare la farina, formare una fontana e versare al centro i liquidi. Con una forchetta incorporare la farina poco alla volta, sino a ottenere un composto amalgamato. Aiutandosi con un po’ di farina per la lavorazione, impastare sino a renderlo liscio e omogeneo. Avvolgere il panetto in pellicola trasparente e far riposare in frigo per trenta minuti. Infarinare il piano lavoro, stendere il panetto con il mattarello sino a ottenere una sfoglia di circa 5 mm. Con uno stampino tondo dentellato che si utilizza per i biscotti ritagliare dei cerchi leggermente più grandi degli stampini.  Infarinare e imburrare gli stampini per le tartellette. Sistemare i dischi ottenuti negli stampini, avendo cura di farli aderire bene e bucherellare il fondo. Cuocere in forno ventilato già caldo a 160° C, sino a quando le tartellette risulteranno leggermente dorate. Sfornare e lasciar raffreddare

Preparare la crema

  1. Preparare la crema al taleggio: tagliare a cubetti il Taleggio D.O.P., eliminando la crosta anche se commestibile. Mettere in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda. In una casseruola antiaderente versare la panna, il latte, unire lo zucchero e far cuocere a fuoco basso mescolando. Quando sfiorerà il bollore, unire il Taleggio D.O.P.a cubetti e mescolare delicatamente con una frusta sino a quando sarà completamente sciolto.

    Strizzare per bene la gelatina, unirla al composto e mescolare con la frusta. Far raffreddare.

Riempire le tartellette

  1. Preparare le tartellette: con un cucchiaino riempire le tartellette con la crema al Taleggio e decorare con pezzetti di frutta fresca a scelta. Spruzzare la gelatina per non far annerire la frutta e renderla lucida.

    La crema al Taleggio, dopo alcune ore, sarà molto più compatta e questo renderà possibile riempire le tartellette con la sac à poche

    Le tartellette alla frutta si conservano in frigo ed è preferibile prepararle poche ore prima di servirle, per non inumidire troppo la frolla.

     

Altre ricette

  1. INSALATA DI FINOCCHI, ARANCE, GAMBERI E TALEGGIO il mio saper fare

    Vi segnalo anche la ricetta dell’INSALATA di FINOCCHI con GAMBERI e TALEGGIO, cliccare QUI

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE. Grazie mille!

4,7 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente CONVERSIONE LIEVITO di birra fresco in secco e in LIEVITO MADRE tabella Successivo SPEZZATINO al SUGO ricetta secondo piatto e condimento per PASTA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.