Sciroppo di melograno | Succo di melograno con estrattore Imetec SuccoVivo

Sciroppo di melograno fatto in casa per combattere la tosse, arricchire golosamente gelati e dolci, per realizzare granite, gelati e caramelle, da servire con un tagliere di formaggi o diluito in acqua per una buona bevanda dissetante. Ma prima di fare lo sciroppo di melograno, bisogna necessariamente avere il succo di melograno.  Per rendere il tutto più facile e veloce, consiglio l’utilizzo dell’estrattore Imetec SuccoVivo.  Lo sciroppo di melograno è da sempre ritenuto un valido rimedio naturale contro la tosse anche se io preferisco bere il succo fresco per godere al massimo di tutte le sue proprietà e sostanze giuste per la nostra salute.  C’è anche lo sciroppo di melograno a freddo che si ottiene lasciando macerare i chicchi con lo zucchero per circa 1 settimana avendo cura di mescolare di tanto in tanto. Il risultato sarà uno sciroppo che va filtrato e conservato in frigo. Vediamo come procedere

Sciroppo di melograno | Succo di melograno con estrattore Imetec SuccoVivo il mio saper fare

 

Sciroppo di melograno | Succo di melograno con estrattore

Ingredienti per il succo:

Ingredienti per lo sciroppo di melograno (Potete estrarre il succo anche senza estrattore, cliccare QUI per la spiegazione dettagliata)

  • 300 ml succo di melograno
  • 250/300 g di zucchero semolato

Procedimento:

Sciroppo di melograno | Succo di melograno con estrattore Imetec SuccoVivo

  1. Lavare il melograno, posizionarlo sul piano lavoro, incidere la calotta superiore e inferiore ed eliminarle. Praticare 4 tagli laterali e suddividere il melograno in spicchi, aprire e sgranare con le dita
  2. Rimuovere eventuale presenza di pellicina gialla sui chicchi
  3. Montare il filtro a maglia sottile ideale per ottenere un succo liquido e filtrato. Avvicinare il contenitore per il succo e il contenitore per lo scarto all’uscita del secco
  4. Inserire i chicchi di melograno un po’ per volta nell’imbocco, azionare l’estrattore e raccogliere il succo nell’apposito contenitore aprendo il beccuccio. Dopo aver aggiunto gli ultimi chicchi lasciare l’estrattore in funzione sino a quando tutto il succo non sarà uscito. Spegnere.
  5. Lo scarto dei chicchi di melograno a è composto da semi e non va inserito nuovamente nell’estrattore   come usare l'estrattore il mio saper fare
  6. Il succo di melograno è pronto per essere gustato anche con cannuccia. Si consiglia di bere i succhi appena estratti per non perdere vitamine ed enzimi
  7. Smontare  l’estrattore e lavare tutto sotto acqua corrente aiutandosi con lo spazzolino in dotazione. Il corpo motore va pulito sono con un panno umido. Non lavare in lavastoviglie nessun componente!

succo di melograno con estrattore il mio saper fare

Per realizzare lo sciroppo di melograno: trasferire il succo in una pentola e aggiungere lo zucchero. Mescolare e far cuocere a fuoco medio. Calcolare circa 15 minuti dal bollore, far intiepidire e versare lo sciroppo in vasetti di vetro sterilizzati (vanno bene anche le bottiglie) e chiudere ermeticamente.  Sistemare i vasetti, ben contrastati con canovacci, in una capiente pentola, coprire

 

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE . Grazie mille 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.