Pizza di scarola rustico napoletano

Pizza di scarola: un rustico napoletano fragrante, soffice e con un ripieno dal sapore deciso e accattivante. A pizz cà scaro è un lievitato salato che non può mancare sulla nostra tavola della Vigilia di Natale.  Essendo una ricetta della tradizione, ogni famiglia ha la sua versione. La mia pizza chiusa di scarola si prepara con un impasto particolare che a fine cottura rimane morbido e leggermente friabile grazie alla presenza del burro. Il ripieno è fatto con scarola lessata e saltata in padella, arricchita con olive, capperi, acciughe, pinoli e uva passa. Se qualche ingrediente del ripieno non è di vostro gradimento si può eliminare ma la scarola è insostituibile. Vediamo insieme come procedere.

Pizza di scarola rustico napoletano ricetta il mio saper fare
  • Preparazione: 40 + lievitazione Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4/6 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 400 g Farina 00
  • 10 g Lievito di birra fresco
  • 200 ml latte tiepido
  • 25 g Zucchero
  • 100 g Burro
  • 1 kg Scarola riccia
  • q.b. Olive nere
  • un pugno di capperi
  • 10 filetti di acciughe sott'olio
  • 1 spicchio Aglio
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 5 g Sale
  • q.b. pinoli e uvetta (facoltativi)

Preparazione

  1. Pizza di scarola rustico napoletano ricetta il mio saper fare

    Procedimento dettagliato per la ricetta della pizza di scarola ricetta napoletana.

    Sciogliere il burro a bagnomaria e in un pentolino scaldare leggermente il latte.

    Aggiungere al latte tiepido il lievito di birra sbriciolato, lo zucchero e mescolare il tutto.

    In una ciotola setacciare la farina e unire il latte con il lievito, il burro  intiepidito e iniziare ad amalgamare bene gli ingredienti.

    Trasferire l’impasto sul piano lavoro e impastare energicamente sino ad ottenere un panetto morbido, liscio e ben amalgamato.

    Trasferire il panetto in una ciotola, coprire con pellicola e far lievitare per circa 3 ore in un luogo tiepido.

  2. Pizza di scarola rustico napoletano ricetta il mio saper fare

    Nel frattempo pulire la scarola eliminando le foglie più esterne e dure, tagliare di netto il cespo e lavare.

    In una pentola portare a bollore abbondante acqua salata e lessare la scarola. Nel frattempo dissalare i capperi, denocciolare le olive e tagliare tutto a pezzetti. Mettere in ammollo l’uvetta in acqua tiepida per qualche minuto e poi strizzarla. Dissalare anche le alici ed eliminare la lisca, per poi tagliare a pezzetti anche queste. (Potete utilizzate i filetti già puliti)

    In un tegame capiente far rosolare leggermente uno spicchio di aglio in un filo di olio evo e unire poi scarola lessata, le olive, i capperi, le alici, i pinoli e l’uvetta; lasciar appassire il tutto per 15 minuti circa. Allontanare l’aglio

    Portare il forno a 180°C.

  3. Pizza di scarola rustico napoletano ricetta il mio saper fare

    Quando la pasta sarà raddoppiata di volume, dividerla in due parti una più grande l’altra più piccola.

    Stendere la parte più grande direttamente sulla carta forno con uno spessore di un centimetro circa e adagiare poi la sfoglia ottenuta insieme alla carta forno su una teglia.

    Versare le scarole sulla sfoglia e con l’altra parte di impasto ricavare una seconda sfoglia da adagiare poi sopra e ricoprire il tutto. Sigillare bene i bordi , condire con un filo di olio evo e bucherellare con una forchetta tutta la superficie così che il vapore possa fuoriuscire in cottura e la pasta non si gonfi.

  4. Pizza di scarola rustico napoletano ricetta il mio saper fare

    Infornare a 180° per circa 45 minuti.

    Servire la pizza di scarola calda.

Note

Seguitemi anche su FACEBOOK  per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Panettone salato istantaneo Successivo Salmone in padella caramellato al miele

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.