Marmellata di bucce di anguria

Marmellata di bucce di anguria o cocomero ricetta a costo quasi zero. Una confettura davvero insolita che si realizza con le bucce di anguria che solitamente vengono scartate, va solo eliminata la parte verde. Golosa, genuina, economica e dal sapore delicato che la rende perfetta anche per accompagnare un tagliere formaggi. Spalmata sul pane tostato a colazione o merenda, sorprende tutti per il suo profumo e il suo sapore. Per una marmellata di bucce di anguria più corposa e densa è consigliabile aggiungere le mele e per conferire un gusto accattivante si può aromatizzare con cannella e anice stellato. Vediamo insieme come procedere.

Marmellata di bucce di anguria ricetta il mio saper fare

Marmellata di bucce di anguria ricetta

Ingredienti:

  • 700/800 g buccia di anguria solo la parte bianca
  • 250 g di zucchero semolato
  • un pizzico di cannella in polvere
  • mezzo limone
  • 1 mela per una marmellata più densa altrimenti si può evitare
  • 1 anice stellato
  • vasetti sterilizzati ( cliccare QUI )

Procedimento dettagliato:

Marmellata di bucce di anguria ricetta il mio saper fare

Eliminare la parte verde dalle bucce di cocomero, lavare la parte bianca e tagliarla a cubetti. Dovrà essere in totale circa 800 g.

Lavare e tagliare a cubetti la mela senza sbucciarla. Spremere mezzo limone e ricavare anche la scorza grattugiata.

In una pentola capiente mettere le bucce di cocomero e unire i cubetti di mela, il succo e la scorza di limone, il pizzico di cannella, l’anice stellato, lo zucchero, mescolare il tutto e portare sul fuoco.

Far cuocere a fuoco medio mescolando spesso per circa 90 minuti.

Trasferire la marmellata di bucce di anguria, ancora calda, nei vasetti sterilizzati, chiuderli ermeticamente e capovolgerli per creare il sottovuoto. Far raffreddare.

Sterilizzare i vasetti pieni: quando i vasetti saranno freddi, sistemarli in una pentola capiente contrastandoli con dei canovacci, riempirla di acqua e portare a bollore. Calcolare circa 30 minuti dal bollore, spegnere il fuoco e far raffreddare in acqua. Questa sterilizzazione dei vasetti pieni permetterà una lunga conservazione della marmellata senza rischi. Sistemare i vasetti in un luogo fresco e buio.

Una volta aperto il vasetto conservarlo in frigo e consumarlo in pochi giorni. Per una marmellata più fluida si può evitare la mela. Ottima a pezzettoni oppure si può frullare con un mixer ad immersione.

Vi segnalo anche la ricetta della MARMELLATA di CIPOLLE ROSSE, cliccare QUI

Marmellata di cipolle rosse ricetta facile fatta in casa il mio sapr fare

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE. Grazie mille!

SEGUITEMI anche su INSTAGRAM, basta cliccare QUI

Precedente Crema di zucchine e ricotta sugo bianco per pasta ricetta anche Bimby Successivo Pesce al forno con verdure

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.