Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle fiere

Le Frittelle Luna Park sofficissime, conosciute anche con frittelle delle fiere sono una vera golosità difficile da resistere. Le frittelle Luna-park altro non sono che dei dolci realizzati con un impasto tipo pan brioche senza uova, sono fritti e zuccherati. Solitamente sono vendute dagli ambulanti durante le fiere o al luna park. Ovviamente ognuno ha la sua ricetta, io ne ho seguita una consigliatami ieri sulla mia pagina Facebook da Ornella Ferri e, vedendo le sue, non ho potuto resistere. E’ una semplice pasta fritta; quello che le rende particolari è un impasto realizzato con burro e latte molto profumato e morbido. Le Frittelle Luna Park sono sofficissime e molto golose. Ricetta imperdibile, facile da realizzare e di sicura riuscita, i  bimbi ringraziano <3

Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle delle fiere il mio saper fare

 Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle delle fiere

Ingredienti (il numero delle frittelle dipende dalla grandezza data)

  • 250 g di farina 00
  • 40 g di zucchero semolato
  • 140 ml di latte
  • 50 b di burro a pomata
  • mezzo limone
  • 1/2 bustina di vanillina se gradita
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • un pizzico di sale
  • olio per frittura
  • zucchero semolato q.b.

Procedimento:

Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle delle fiere il mio saper fare

  1. Per realizzare l’impasto delle Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle delle fiere sarebbe ideale l’utilizzo di una planetaria (si possono impastare anche a mano)
  2. Nella ciotola della planetaria unire: la farina setacciata, la scorza grattugiata di mezzo limone, lo zucchero, il pizzico di sale, la vanillina e mescolare il tutto
  3. Intiepidire leggermente il latte e sciogliere il lievito di birra
  4. Versare a filo il latte nella ciotola e impastare con il gancio a foglia per alcuni minuti.
  5. Ammorbidire il burro (deve risultare a pomata) e incorporarlo all’impasto un po’ per volta
  6. Una volta finito di aggiungere il burro, sostituire il gancio con quello a spirale e continuare a lavorare l’impasto per circa 15 minuti. Deve risultare liscio, setoso e deve staccarsi dalle pareti della ciotola.
  7. Trasferire l’impasto in una ciotola di plastica, coprire con pellicola e far lievitare sino al raddoppio del suo volume (preferisco non specificare il tempo, dovete aspettare il raddoppio che vi darà la sicurezza della giusta lievitazione)
  8. Trascorso il tempo, trasferire l’impasto sul piano lavoro, formare un bastone e tagliare dei pezzi del peso di circa 60/110 g (dipende dalla grandezza che si vuol dare alle frittelle).
  9. Formare delle palline modellandole con le mani  e farle lievitare nuovamente per circa 30 minuti sul piano lavoro ben distanziate e coperte con un canovaccio  Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle delle fiere il mio saper fare
  10. Trascorso il tempo, allargare con le mani le palline per appiattirle lasciando i bordi spessi e il centro sottilissimo.
  11. Bucare il centro delle frittelle per evitare il formarsi delle bolle durante la cottura (è un mio segreto)
  12. Portare a giusta temperatura abbondante olio per frittura circa 170°C, immergere una frittella per volta se sono grandi e cuocere da ambo i lati sino ad ottenere una bella doratura.
  13. Allontanare la frittella dall’olio e passarla subito nello zucchero semolato senza farla prima sgocciolare su carta
  14. Sistemare le Frittelle Luna Park sofficissime | Frittelle delle fiere su di un vassoio e servire subito (vanno gustate calde per godere della loro fragranza)

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Cliccateseguimi-f

 

Se volete potere ricevere gratuitamente tutte le mie ricette tramite posta elettronica, cliccate l’icona e ricordatevi di confermare l’email ricevuta 😉     email-newsletter

ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE :)

Precedente Peperoni ripieni ricotta e tonno Successivo Insalata salmone zucchine e ceci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.