Come CONSERVARE le MELANZANE sotto OLIO

Come CONSERVARE le MELANZANE sotto OLIO per l’inverno? Basta seguire pochi e semplici accorgimenti per garantire una perfetta conservazione delle melanzane senza rischio botulino. Croccanti, bianche, gustose e non mollicce, le melanzane sott’olio sono una conserva irrinunciabile, che si realizza con ingredienti facilmente reperibili. Olio extra vergine di oliva, melanzane dolci e senza semi, aglio, menta, peperoni, peperoncini piccanti e l’immancabile sale. Tutto qui! Le melanzane sott’olio fanno parte di quelle conserve estive che a casa mia non mancano mai. Le melanzane si possono affettare sottili oppure tagliarle a striscioline, l’importante è farle macerare per almeno ventiquattro sotto sale e aceto e poi strizzarle benissimo per renderle asciutte. Come conservare le melanzane sotto olio a crudo? E’ questa la ricetta da seguire! Sono delle melanzane sott’olio fatte in casa tutto a crudo ma alo stesso tempo sicure e senza rischi. Vediamo insieme come procedere

Come CONSERVARE le MELANZANE sotto OLIO il mio saper fare
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Porzioni3 vasetti medi da 500 g
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4 kgmelanzane (bianche o nere )
  • 400 gsale (grosso o fino )
  • 4 spicchiaglio
  • q.b.aceto di vino bianco
  • 10peperoni dolci (tipo friggitelli )
  • 2peperoncini piccanti
  • q.b.menta
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • torchietto
  • vasi in vetro sterilizzati

Come CONSERVARE le MELANZANE sotto OLIO

  1. Come CONSERVARE le MELANZANE sotto OLIO il mio saper fare
  2. Sterilizzare i vasetti, cliccare QUI

  3. Lavare le melanzane, eliminare la calotta superiore, sbucciale e tagliarle a fettine sottili oppure a striscioline.

  4. Sistemare man mano le melanzane a strati in una ciotola capiente, cospargere uniformemente circa 4 cucchiai di sale per ogni strato e irrorarle con un po’ di aceto. (L’aceto è un segreto della nonna per ottenere melanzane bianche). Si consiglia di non risparmiare sul sale perchè è un valido conservante.

    Continuare allo stesso modo sino ad esaurimento delle melanzane, coprire con un piatto e mettere su un peso per facilitare la fuoriuscita dell’acqua di vegetazione.

    Far macerare sotto peso per circa 24 ore.

  5. Trascorso il tempo, con le mani strizzare le fette di melanzane, rimetterle nella ciotola e versare l’aceto bianco sino a coprirle completamente. Nuovamente sotto peso per circa tre ore

  6. Con l’aiuto di un torchietto o dello schiacciapatate strizzare benissimo le fette di melanzane, dovranno risultare quasi asciutte.

  7. Sbucciare l’aglio. Lavare i peperoni, eliminare i semi e i filamenti bianchi. Sciacquare sotto acqua corrente le foglioline di menta e tamponarle con carta cucina. In una ciotolina versare un po’ di aceto e aggiungere l’aglio, la menta e i peperoni. Dopo qualche minuto allontanarli dall’aceto e strizzarli delicatamente

  8. Riempire i vasetti con strati di melanzane e per ogni strato aggiungere fettine di aglio, foglioline di menta, peperoni tagliati a pezzettini, un po’ di peperoncino e pressare il tutto. Procedere allo stesso moro lasciando liberi circa 3 cm dal bordo

  9. Ricoprire con olio e chiudere i vasetti senza avvitare i tappi. Il giorno dopo controllare se necessita rabboccare l’olio, le melanzane dovranno sempre essere coperte abbondantemente dall’olio

  10. Come CONSERVARE le MELANZANE sotto OLIO il mio saper fare

    Avvitare i tappi e conservare le melanzane sotto olio in frigo per non correre rischi

  11. Saranno pronte dopo circa 1 settimana, rabboccare l’olio ogni volta che si preleveranno e conservare in frigo.

Altre ricette

  1. Melanzane intere sott'olio ricetta il mio saper fare

    Vi segnalo anche la ricetta delle MELANZANE INTERE SOTT’OLIO, cliccare QUI

  2. Melanzane all aceto da mangiare subito ricetta contorno freddo il mio saper fare

    imperdibili sono le MELANZANE all’ACETO da consumare subito, cliccare QUI per al ricetta

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE. Grazie mille!

3,6 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente MARMELLATA di FICHI al CACAO e LIMONE Successivo Pasta con gamberi alla garibaldina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.