Carciofi alla poverella ricetta della nonna facile e gustosa

Carciofi alla poverella ricchi di sapore! Ecco la ricetta dei carciofi marinati della nonna, facile e gustosa. Adoro i carciofi e sono sempre alla ricerca di nuove ricette. Mi sono ricordata di una ricetta con carciofi che realizzava spesso la mia nonna. Dopo aver fritto i carciofi li condiva con olio, aceto e un trito di erbe aromatiche. Aggiungeva una deliziosa nota croccante rappresentata da una leggera spolverizzata di pangrattato e poi qualche ora di riposa per ben far insaporire i carciofi fritti. La ricetta dei carciofi alla poverella richiede pochi e semplici ingredienti e, con una sola ricetta, possiamo portare a tavola due piatti gustosi e molto apprezzati. Vediamo insieme come procedere 😉

Carciofi alla poverella ricetta della nonna il mio saper fare

Carciofi alla poverella ricetta della nonna

Ingredienti per 4 persone

  • 8 carciofi medi
  • olio evo q.b.
  •  aceto di vino bianco q.b.
  • sale pepe
  • 1 peperoncino se gradito
  • foglioline di menta
  • mezzo spicchio di aglio
  • pangrattato q.b.
  • 1 cucchiai di farina per sbiancare i carciofi
  • olio per frittura

Carciofi alla poverella ricetta della nonna il mio saper fare

Procedimento dettagliato per i carciofi alla poverella:

Riempire una ciotola con acqua fredda, aggiunere la farina e mescolare.

Pulire i carciofi:  tagliare il gambo, eliminare le foglie esterne dure e pareggiare le punte con un taglio netto. Dividerli a metà e poi a spicchi ed eliminare il fieno che solitamente si trova nel cuore del carciofo. Tuffarli subito nella ciotola con acqua e farina per sbiancarli.
Sgocciolare molto bene i carciofi, lavarli sotto acqua corrente e tamponarli con un canovaccio per eliminare l’acqua in eccesso.

Portare a giusta temperatura abbondante olio per frittura, unire alcuni carciofi e friggerli, girardoli spesso, sino a quando risulterranno croccanti e dorati. Allontanarli dall’olio con una schiumarola e adagiarli su carta cucina. Continuare a friggere gli altri carciofi.

Tritare finemente l’aglio, le foglie di menta e  il peperoncino se gradto.

In una pirofila grande (per non fare molti strati di carciofi fritti) sistemare uno strato di carciofi fritti, condire con un filo di olio evo, qualche goccia di aceto, il trito erbe aromatiche e regolare di sale e pepe. Procedere a strati allo stesso modo. Spolverizzare leggermente la superficie con pangrattato.

Coprire la pirofila con pellicola e far riposare i carciofi per qualche ora a temperatura ambiente.

Servire i carciofi alla poverella come antipasto oppure secondo piatto. Si conservano in frigo per circa 3 giorni.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE.Se volete potere ricevere gratuitamente tutte le mie ricette tramite posta elettronica, cliccate QUI                   GRAZIE PER L’ATTENZIONE :) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.