Crea sito

Pomodori secchi sott’olio (ricetta facile)

L'osteria di Anna
Pomodori secchi sott’olio

Ciao!

Oggi vi presento come preparare i “pomodori secchi sott’olio” nel modo più semplice e veloce. I pomodori sott’olio sono una delle conserve della tradizione calabrese, che vengono preparate in quasi tutte le famiglie soprattutto nei mesi di Luglio e Agosto. Ovviamente la base di questa conserva sono appunto i pomodori secchi. Si tratta di tagliare a metà i pomodori freschi e farli seccare al sole per qualche giorno. Ricordo ancora le distese di pomodori che venivano fatti asciugare al sole nel cortile di casa mia, sapientemente preparati dalle mani di mia nonna e mia mamma. Per me era una gioia poter vedere prima e degustare dopo questi dolcissimi pomodori, che racchiudevano tutta la tradizione e i sapori di una volta. Oggi purtroppo tutto ciò si sta perdendo, perché non solo non si ha più la pazienza di una volta, ma anche il clima è cambiato. Servono infatti giornate di pieno sole, senza la presenza di alcuna traccia di umidità nell’aria. Altrimenti il rischio è che tutti i pomodori vadano a male e marciscano, buttando al vento tutto il tempo e il lavoro che ognuno ha dedicato a questo prodotto.

Se non avete come me la possibilità di far seccare direttamente i pomodori freschi, vi consiglio di seccarli in forno per diverse ore, oppure, come ho fatto io, di acquistare direttamente i pomodori secchi. Dopodiché conservarli nei barattoli sott’olio è veramente semplicissimo.

Io ho preparato due versioni: quella semplice con olio e origano e un’altra che prevede l’aggiunta di pezzetti di tonno. La tradizione vuole infatti che i pomodori secchi vengano conservati sott’olio aggiungendo pezzetti di sarda sotto sale. Io ho sostituito la sarda con il tonno, per rendere il tutto più delicato.

Qui di seguito l’occorrente per conservare i pomodori secchi sott’olio.

procedimento

Ingredienti:

  • barattoli di vetro
  • pomodori secchi
  • olio extra vergine d’oliva
  • origano
  • tonno sott’olio
L'osteria di Anna
Pomodori secchi calabresi

Prima di tutto prendere i barattoli e lavarli bene con acqua calda e sapone ed asciugarli con un panno, eliminando ogni traccia di umidità. In alternativa, si possono sterilizzare i barattoli in acqua bollente.

Dopodiché prendere tutti gli ingredienti: pomodori secchi, olio, origano e un tonno di ottima qualità (es. tonno Callipo).

L'osteria di Anna
Aprire i pomodori secchi prima di essere conservati nei barattoli

Prendere i pomodori secchi, aprirli per bene, togliendo tutte le pieghe, e adagiarli su un piano di lavoro.

L'osteria di Anna
Mettere i pomodori secchi nei barattoli e condirli con olio e origano

Prendere un barattolo, versarvi dentro un pò di olio extra vergine d’oliva e dell’origano e adagiarvi i pomodori secchi. Alternare i pomodori con olio e origano, spingendo bene il tutto per evitare la formazione di bolle d’aria.

L'osteria di Anna
Alla fine riempire tutto il barattolo con olio extra vergine d’oliva

Riempire tutto il barattolo con i pomodori secchi fino a lasciare un paio di centimetri dal coperchio. Coprire il tutto con olio evo fino a lasciare un centimetro dal coperchio. Controllare che non siano rimaste delle bolle d’aria all’interno, sbattendo il barattolino sul piano di lavoro.

L'osteria di Anna
Per la versione con il tonno, farcire i pomodori secchi con pezzetti di tonno appunto.

Per quanto riguarda la versione con il tonno, adagiare qualche pezzettino di tonno sott’olio all’interno dei pomodori secchi e chiuderli come per formare un panino.

L'osteria di Anna
Vasetti di pomodori secchi preparati sott’olio

Sistemare i pomodori secchi con il tonno all’interno del barattolo, alternandoli con olio evo e origano.

L'osteria di Anna
Pomodori secchi sott’olio semplici e con l’aggiunta di tonno

Una volta finiti di riempire i barattoli, chiuderli per bene e mettere un’etichetta con scritto la data di preparazione del prodotto.

L'osteria di Anna
Pomodori secchi sott’olio nella versione semplice e quella con il tonno

Conservare i pomodori secchi sott’olio in frigorifero. Consumare il prodotto a partire dai giorni successivi, in maniera tale da far ammorbidire i pomodori con l’olio, e consumarli in pochi mesi.

A presto!

Anna

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

3 Risposte a “Pomodori secchi sott’olio (ricetta facile)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.