Crea sito

Focaccia di patate

Focaccia di patate

Ciao!

La “focaccia di patate” è una ricetta di mia mamma a cui tengo moltissimo! Si tratta di una buonissima focaccia caratterizzata da una particolare morbidezza, data dal fatto che l’impasto è a base di patate bollite. Servono veramente pochissimi ingredienti per realizzare questo piatto ed è molto semplice da preparare. La focaccia di patate ha un gusto unico e può essere gustata da sola, oppure la si può accompagnare con affettati o formaggi di vario tipo. Anche lo spessore della focaccia può variare in base ai gusti. Io questa volta ho deciso di realizzarla abbastanza sottile in maniera tale da renderla più croccante. Ma se volete che la foccia rimanga alta e morbida, è sufficiente stendere l’impasto in una teglia più piccola e il gioco è fatto!

La focaccia di patate è adatta per essere preparata per un’occasione speciale, come un compleanno o una festa, magari preparandola con diversi tipi di farine e farciture. Può essere servita come antipasto insieme a qualche affettato. Oppure può sostituire la classica pizza.

Qui di seguito gli ingredienti e tutti i passaggi per la realizzazione di questa gustosissima focaccia.

ingredienti:

  • 1 patata media (o 2 patate piccole)
  • 500 g di farina (anche meno)
  • 1 pizzico di sale
  • 200 g di acqua tiepida
  • 1 lievito di birra (o 1 bustina di lievito per torte salate)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Per la farcitura:

  • sale grosso q.b.
  • olio extra verigna d’oliva q.b.
  • rosmarino q.b.
  • pomodorini q.b.

 

procedimento

Preparazione e cottura delle patate

Prendere le patate, lavarle, sbucciarle, tagliarle a pezzi e metterle a bollire in acqua per circa 10 minuti.

Schiacciare le patate bollite

A fine cottura, schiacciare le patate con una forchetta e lasciarle raffreddare.

Ingredienti per l’impasto della focaccia

Preparare e pesare tutti gli altri ingredienti.

Preparazione dell’impasto della focaccia

Preparare l’impasto della focaccia, versando in una ciotola le patate schiacciate e una parte della farina ed amalgamare bene il tutto. Non aggiungere tutta la farina in una volta, dipende quanto ne assorbirà dopo l’acqua. Ciò dipende anche dalla temperatura e dall’umidità dell’ambiente.

Aggiungere all’impasto l’olio, il lievito e l’acqua tiepida poco alla volta. Solo alla fine aggiungere il sale all’impasto.

Lavorare per bene con le mani l’impasto per circa 5-10 minuti fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

Lievitazione dell’impasto della focaccia

Mettere l’impasto in un contenitore e porvi sopra uno strofinaccio bagnato. Lasciar lievitare finchè l’impasto non sia raddoppiato di volume (circa 1 ora di tempo).

Stesura dell’impasto nella teglia da forno

Disporre l’impasto in una teglia unta con pò di olio evo e lasciar lievitare nuovamente (almeno mezz’ora).

Condire la focaccia con pomodorini e rosmarino.

Nel frattempo prendere i pomodorini, lavarli e asciugarli. Ungere la superficie della focaccia con un filo d’olio evo e cospargervi sopra un po’ di sale grosso. Adagiare sopra la focaccia qualche pomodorino tagliato a metà e finire il tutto con un po’ di rosmarino.

Cottura della focaccia

Cuocere la focaccia di patate in forno preriscaldato a 220°C per circa 25 minuti.

Focaccia di patate dopo la cottura

Dopo la cotttura, coprire la focaccia con un panno umido per almeno 10-15 minuti.

Focaccia di patate con pomodorini e rosmarino

Buon appetito!

Anna

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.