Crea sito

Cotolette alla bolognese

Cotoletta alla bolognese

Ciao!

Le “cotolette alla bolognese” sono un secondo piatto ricco e gustoso, tipico della città di Bologna appunto. Può essere anche considerato come un metodo per riciclare le cotolette il giorno dopo. Si tratta infatti di ammorbidire la carne con del brodo di carne e poi di farcirla con del formaggio e prosciutto. La ricetta originale prevede anche l’uso della panna da cucina. Quella che vi presento io quindi è ovviamente la mia versione della cotoletta alla bolognese.

ingredienti:

  • fettine di carne di maiale
  • 1 uovo
  • pane grattugiato q.b.
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • 1 dado di brodo di carne
  • fontina a fette 
  • prosciutto crudo q.b.
  • 1 mazzetto di rucola

procedimento

Frittura delle cotolette

Prima di tutto preparare le cotolette (clicca QUI per leggere la ricetta) e friggerle in abbondante olio evo.

Aggiunta del brodo alle cotolette

In un pentolino far sciogliere il dado di carne in acqua calda. In una padella larga disporre le cotolette e aggiungere un po’ di brodo di carne, in maniera tale da ammorbidire le cotolette. Lasciar cuocere il tutto per circa 10 minuti, girando le fettine di carne.

Farcitura delle cotolette con formaggio e prosciutto

Aggiungere sulle cotolette prima la fontina e poi le fette di prosciutto crudo. Lasciar cuocere ancora qualche altro minuto, fino a quando il formaggio non si sarà sciolto.

Cotolette alla bolognese

Servire le cotolette alla bolognese su un letto di rucola fresca.

Buon appetito!

Anna

Seguitemi anche su facebook – L’OSTERIA DI ANNA e clicca MI PIACE sulla pagina per rimanere aggiornato su tutte le mie ricette. 🙂

Se sei interessato ad altre ricette a base di CARNE, clicca QUI.

Se sei interessato ad altre ricette di SECONDI PIATTI, clicca QUI.

Per tornare alla HOME PAGE, clicca QUI.

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.