Triangoli di pizza farcita a strati

Kcal 900 circa per ogni triangolo farcito con le patate
I triangoli di pizza farcita a strati sono stati una prova per ottenere una pizza, o forse meglio dire dei calzoni un po’ di diversi, in modo da mangiare la pizza ma imbottita in un certo senso.
Certo è che ho fatto delle prove, ma devo dire con una riuscita davvero ottima, ovvio che un triangolo di pizza farcita così sazia molto perché viere ripiegato su una base di pizza da circa 24-26 cm di diametro.
Ovviamente potete realizzare dei cerchi di pizza più piccoli e ottenere dei triangoli più piccoli, ma a me sembrava che di questa dimensione facessero la giusta figura a tavola.
Li ho farciti con le patate, con semplice pomodoro e mozzarella, con le cipolle e con base di pomodoro con mozzarella e aggiunta di salsiccia e devo dire che erano uno più buono dell’altro.
Provate questa ricetta e ne rimarrete conquistati !
Se realizzate questa o altre mie ricette presenti sul mio blog, inviatemi pure le vostre foto e le metterò sulla mia pagina fb a vostro nome.

Triangoli di pizza farcita a strati
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni6 triangoli
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare i Triangoli di pizza farcita a strati

Impasto base
  • 600 mlacqua tiepida
  • 1 kge 200 g di farina 0
  • 10 gdi lievito di birra fresco
  • 1 cucchiainoe ½ di sale
  • 3 cucchiaiolio di semi di girasole

Per la farcitura al pomodoro

  • 100 gmozzarella
  • 150 gpomodori pelati
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • origano secco facoltativo

Per la farcitura alle patate

  • 2patate medie
  • 100 gmozzarella
  • 2 cucchiaidi olio e.v.o. per la padella e 2 per la cottura
  • q.b.rosmarino

Per la farcitura con salsiccia

  • 100 gmozzarella
  • 150 gpomodori pelati
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • origano secco facoltativo

Per la farcitura con cipolle

  • 2cipolle medie
  • 100 gmozzarella
  • q.b.sale

Preparazione dei Triangoli di pizza farcita a strati

  1. In una ciotola capiente mettere l’acqua tiepida e il lievito, lasciare sciogliere, poi unire metà della farina e cominciare a impastare, successivamente aggiungere l’olio, il sale e la farina restante continuando a lavorare l’impasto per qualche minuto fino ad ottenere un panetto sodo non appiccicoso.

    Mettere a lievitare in una ciotola capiente e in luogo caldo fino al raddoppio per circa 2 ore.

    Mentre l’impasto lievita io mi sono preparata tutti gli ingredienti, la mozzarella l’ho sbriciolata in una ciotola e messa in frigo.

    Ho passato il pomodoro, condito con olio e.v.o., sale e origano se vi piace, mescolato bene e messo in frigo.

    Ho sbucciato e lavato le patate, poi tagliate e cubetti piccolini, messi in padella antiaderente con 2 cucchiai di olio e.v.o., scaldato la padella, versato le patate e aggiunto olio e.v.o., sale e rosmarino, mescolare di tanto in tanto fino a cottura leggermente abbronzata.

    Completata la cottura delle patate le ho messe da parte.

    Per la farcitura alle cipolle, ho tagliato le cipolle a julienne e in una ciotola mescolarle con una spolverata di sale, dopo 30 minuti spostarle in un passino con una ciotola sotto e lasciarlo scolare fino a quando serviranno per il condimento.

    A lievitazione ottenuta, versare l’impasto su un piano infarinato e lavorare di nuovo a ricreare una palla.

    Dividere l’impasto in 6 palline e lasciamo riposare qualche minuto poi creare dei dischi di pasta e su ogni disco ricavare un taglio dal centro verso l’esterno e poi un piccolo taglietto ad ogni estremità come da foto.

  2. Triangoli di pizza farcita a strati

    Farcire 3 spicchi del cerchio per poi richiudere la pizza su se stessa da sinistra verso destra come da foto.

  3. Vi mostro anche le foto con farcitura alle patate.

  4. Triangoli di pizza farcita a strati

    Ottenuti i triangoli, sistemarli su una teglia unta ben distanziati, lasciarli riposare circa 1 ora….

  5. Triangoli di pizza farcita a strati

    poi infornare in forno caldo a 250°C per circa 20-25 minuti fino a doratura.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Telegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

    [wysija_form id=”3″]

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.