Taralli siciliani dei morti

Kcal 188 circa per ogni tarallo
I taralli siciliani dei morti sono una ricetta dolce che viene preparata in occasione dei morti, il 2 Novembre in Sicilia, hanno una glassa al limone che è davvero buonissima.
Con la dose che vi propongo ne usciranno circa 23-24, ma dipende anche da come fare cicciotti i cordoncini per realizzare i taralli.
Come tutti taralli prevendono prima la bollitura e poi la cottura in forno per poi concludere con la glassa, quindi sicuramente non si preparano in 5 minuti, ma ne vale davvero la pena.
Questo tipo di tarallo non resta duro, ma leggermente morbido e se li conserverete in sacchetti di plastica o carta si manterranno per qualche giorno, anche perché quando tenderanno a seccarsi un po’, avendo la glassa in superficie non darà fastidio mangiarli anche da secchi.
Se realizzate qualche mia ricetta, inviatemi le foto che le pubblicherò sulla mia pagina con il vostro nome.

Taralli siciliani dei morti
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni23-24 taralli
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare i Taralli siciliani dei morti

  • 4uova piccole
  • 150 gzucchero
  • 8 gdi semi di anice (io li ho frullati)
  • 80 gstrutto
  • 5 gammoniaca per dolci
  • 1/2 bustinalievito in polvere per dolci
  • 30 gdi succo di limone + la buccia grattugiata dei limoni spremuti
  • 500 gfarina 0
  • 30 mllatte
  • 2 pizzichidi sale per la cottura

Per la glassa

  • 250 gzucchero a velo
  • 10 glatte
  • 50 gsucco di limone

Preparazione dei Taralli siciliani dei morti

  1. Possiamo realizzare l’impasto a mano in una ciotola, oppure come ho fatto io, ho iniziato nello sbattitore per dolci finché è stato possibile lavorare lì l’impasto e poi ho continuato a mano per poi versarlo su un paino di lavoro fino ad ottenere un impasto lavorabile.

    Nello sbattitore mettere le uova e lo zucchero e lavorare bene, poi aggiungere i semi di anice, lo strutto, l’ammoniaca per dolci, il lievito, il succo e la buccia grattugiata di limone e aggiungere la farina un po’ per volta, unire anche il latte e lavorare.

    La farina va aggiunta un po’ per volta perché potrebbe servirne di più o dimeno a causa delle uova che potrebbero essere più grandi o più piccole del dovuto.

    Una volta ottenuto un panetto ben amalgamato e non appiccicoso, prelevare dei pezzi di pasta e realizzare dei cordoncini non troppo sottili lunghi circa 25-30 cm, poi piegarli a metà e attorcigliare tra loro per poi chiudere a ciambella.

  2. Preparare delle teglie da forno foderata di carta forno, posizionarci i taralli e una volta realizzati tutti, mettere a bollire un tarallo per volta facendoli cuocere pochi secondi e prelevandoli dal tegame con una schiumarola e sgocciolati rimetterli sulla teglia da forno.

    Infornare in forno caldo a 180°C per circa 25 minuti.

  3. Una volta cotti, lasciarli raffreddare bene e preparare la glassa con zucchero a velo, succo di limone e latte, mescolare bene ad ottenere una glassa sostenuta ma non dura.

    Immergere ogni tarallo nella grassa e posizionarli su una teglia, su un piano o una gratella ad asciugarsi.

    Anche per la glassa, se dovesse essere troppo liquida, aggiungere altro zucchero a velo.

  4. Taralli siciliani dei morti

    Una volta che la glassa sarà asciutta potranno essere assaggiati in tutta la loro bontà.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Telegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

    [wysija_form id=”3″]

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

6 Risposte a “Taralli siciliani dei morti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.