Taralli chietini di San Martino

Kcal 94 circa per ogni tarallo
I taralli chietini di San Martino, sono dei dolci tipici abruzzesi e più precisamente della zona di Chieti, che si consumano proprio in questo giorno dell’11 Novembre (San Martino), quando si spilla il primo vino novello.
In tante città d’Italia troviamo dolci tipici e anche pizze salate che si preparano proprio per festeggiare questo giorno.
Personalmente, sono talmente buoni che li preparerei tutti i giorni, ma come tutti i dolci, devo fare attenzione a non consumarne troppi.
Vi consiglio di provare questa mia ricetta adatta a festeggiare questo giorno e sul blog troverete anche tante altre ricette tipiche che si realizzano l’11 Novembre.
Allora mettiamoci a lavoro e realizziamo i taralli chietini di San Martino !
Se realizzate qualche mia ricetta, inviatemi le foto che le pubblicherò sulla mia pagina con il vostro nome.
Allora dilettatevi anche voi e fatemi sapere come vi sono venuti.

Taralli chietini di San Martino
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni55-56 taralli
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 0
  • 250 gZucchero
  • 200 mlOlio extravergine d’oliva
  • 110 mlVino rosso
  • q.b.Sale

Preparazione dei Taralli chietini di San Martino

  1. Prepariamo la pasta mettendo la farina nello sbattitore per dolci, aggiungere lo zucchero, l’olio, il sale e lavorare a media velocità.

    Versare il vino rosso poco per volta fino a rendere l’impasto elastico, che successivamente andrà lavorato su un piano di lavoro fino a farlo diventare una palla omogenea.

    Facciamo riposare l’impasto coperto per 30 minuti.

    Trascorso il tempo, tagliarlo a pezzi e dare poi a ciascuno di essi la forma di un bastoncino spesso un dito rotondo lungo circa 10-12 cm e chiudere a ciambellino.

  2. Taralli chietini di San Martino

    Mettere i nostri taralli su una placca foderata di carta fornoe infornare in forno caldo a 200°C per circa 20 minuti.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter InstagramYoutubeTelegram

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.