Sarmale rumeni

Sarmale rumeni (involtini di verza)

Kcal 106 circa per ogni involtino

I sarmale rumeni sono degli involtino di verza farciti di carne macinata tipici della Romania e della Bulgaria.

Oramai avrete capito che mi piacciono moltissimo le ricette oltre oceano e che mi piace sperimentare la cucina lontana dalle nostre molto tradizionali.

Vi consigli davvero di provare a realizzarli perché sono sicura che ne rimarrete conquistati.

Questa ricetta in particolare l’ha realizzata per lo più mia figlia amante anche lei della cucina.

Una ricetta un po’ impegnativa soprattutto per i tempi, ma se vi preparate tutto in modo organizzato, poi avrete tutto per realizzare gli involtini e il piatto sarà un successone !!!

A questo punto non vi resta che seguire la ricetta aiutandovi con le foto e vedrete che tutto potrà essere realizzato con maggior semplicità !

Sarmale rumeni
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:2 ore
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:18 involtini
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • cavolo verza (a foglie ampie) 1
  • macinato di maiale 200 g
  • macinato di vitello 300 g
  • Riso Carnaroli 100 g
  • Pancetta affumicata 50 g
  • Cipolle (piccole) 2
  • Carote 1
  • Prezzemolo (un bel ciuffo)
  • Pomodori pelati 450 g
  • Concentrato di pomodoro (facoltativo) 1 cucchiaio
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
  • Uova 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva 5 cucchiai
  • Aceto di vino bianco 1/2 l
  • panna acida o polenta (facoltativa) q.b.

Preparazione

  1. Lavare e sfogliare il cavolo verza, lessarlo in un litro abbondante di acqua e ½ di aceto, facendo in modo che le foglie ne siano almeno una 20ina.

    Della verza mettiamo da parte le foglie avanzanti (senza lessarle) per utilizzarle in seguito nel sugo, ma di queste utilizzarne solo poco meno della metà.

    Scolarle, farle raffreddare e tenere da parte separate da uno strofinaccio.

    In un pentolino lessare il riso in acqua salata, scolarlo e tenerlo da parte.

    In un tegame mettere a soffriggere con 2 cucchiai di olio e.v.o. e 1 cipolla e una carota tritate, poi unire la carne macinata e lasciare cuocere per qualche minuto.

    Insaporire con sale, pepe assaggiando per insaporire al punto giusto.

    Unire il riso al composto cotto di carne e tenere da parte fino al raffreddamento, quando sarà abbastanza freddo aggiungere l’uovo amalgamando bene.

  2. Sarmale rumeni

    Prima di farcire gli involtini prepariamo il sugo !!!

    Soffriggere la pancetta tagliata a dadini con 2 cucchiai di olio e.v.o, una volta soffritta mettere da parte la pancetta in un altro contenitore e nell’olio restante soffriggere la cipolla tritata, poi unire la verza tagliata finemente e lasciare cuocere finché soffrigge un po’, poi sfumare con il vino bianco, facendo cuocere fino a che il vino non evapora.

    A questo punto unire il pomodoro pelato passato al passa pomodoro aggiustando di sale e pepe unire il prezzemolo tritato e cuocere per almeno 30 minuti mescolando di tanto in tanto.

  3. Sarmale rumeni

    A questo punto possiamo farcire gli involtini prendendo ogni foglia di verza e privandola della costa centrale e quindi ottenendo due mezze foglie, se avrete delle foglie superflue da utilizzare potrete usarle come aiuto per la base della verza quando si farciranno gli involtini.

    Farcire ogni mezza foglia verza con il composto di carne preparato in precedenza chiudendo leggermente prima le estremità laterali per poi arrotolarlo dalla parte più lunga su se stessa.

     

  4. Sarmale rumeni

    Una volta realizzati tutti gli involtini mettiamoli in una padella calda capiente con un cucchiaio di olio e.v.o. facendoli rosolare leggermente.

    A questo punto il sugo sarà pronto, quindi prendiamo una teglia da forno capiente mettendo una parte del sugo sulla base della teglia, poi gli involtini e completiamo ricoprendo son il sugo restante.

  5. Sarmale rumeni

    Coprire la teglia con la stagnola e infornare in forno caldo a 190° C per circa 30 minuiti controllando la cottura.

    Impiattate e servite con panna acida o polenta (facoltativa).

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter G+ Instagram Youtube

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

Altre ricette, Antipasti, contorni, primi e secondi piatti, Home, Ricette internazionali, Secondi piatti

Informazioni su loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Precedente Arrotolato di tacchino farcito  Successivo Cozonac (Romania)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.