Biova piemontese

La biova piemontese è un altro pane che ho voluto provare e l’ho realizzato approfittando del fatto che il Molino Squillario mi ha mandato alcune delle sue buonissime farine.

Il pane richiede della farina w300 o farina “0”, oppure comunque con proteine non troppo basse, ma io in parte ho utilizzato anche la farina del Molino Squillario e il risultato e’ stato senza precedenti.

I lievitati sono davvero la mia passione e spesso le mie foto possono sembrare simili tra loro tra i vari pani, ma si distinguono sempre con qualche bilanciamento d’ingrediente diverso che ne determina il risultato finale…..per non parlar e di quelli speziati.

Eventualmente potete diminuire la dose di lievito, creare l’impasto la sera, lasciare un ora a temperatura ambiente, poi mettere in frigo e continuare la lievitazione e vari step per realizzare il nostro pane piemontese.

kcal 240 circa per ogni biova

Biova piemontese
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8 bovie
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

500 g farina w300 (oppure 350 gr farina w300 e 150 gr Farina con 5 varieta’ di grano Molino Squillario come ho fatto io)
250 ml acqua
20 g strutto
3 g lievito di birra secco
5 g malto d’orzo
10 g sale

Preparazione della Biova piemontese

L’impasto possiamo farlo a mano o con la planetaria, l’importante sarà’ lavorarlo bene.

Io ho impastato con la planetaria, ho messo l’acqua e il lievito, ho lasciato sciogliere, poi aggiunto metà farina e impastato per qualche minuto.

Successivamente ho unito il malto d’orzo, il sale, lo strutto e lavorato ancora fino ad assorbimento degli ingredienti.

Infine aggiungere la farina restante, il sale e lavorare ancora qualche minuto fino a creare un impasto ben amalgamato.

Trasferire l’impasto in una ciotola capiente, coprire con la pellicola da cucina e lasciare lievitare fino al raddoppio.

A lievitazione completata, versare l’impasto su un piano infarinato, infarinare leggermente anche in superficie se necessario e appiattire un po’ con le mani in modo da creare una pasta alta ma più o meno delle giuste dimensioni da ogni lato.

Tagliare la pasta in 4 parti…..

ogni pezzo stenderlo a creare una lingua di pasta abbastanza lunga, arrotolarla su se stessa….

poi di nuovo appiattire una lingua lunga e stretta e arrotolare di nuovo.

I panetti ottenuti li andiamo a trasferire su una teglia da forno antiaderente e lasciamo lievitare fino al raddoppio.

A lievitazione ottenuta, tagliamo i panetti lievitati nel senso della lunghezza e ogni metà la trasferiremo su una teglia con il taglio rivolto verso l’alto.

Una volta fatta questa operazione a tutti i panetti, lasciamo lievitare di nuovo almeno 1 ora e comunque devono raggiungere quasi il raddoppio.

A lievitazione conclusa, incidere a circa 1 cm la superficie delle biove con una lametta e infornare in forno caldo a 200 °C per 25 minuti controllando la cottura.

Biova piemontese

Inserire nel forno anche un pentolino con l’acqua durante la cottura, aiuterà’ a cuocere il pane fornendo umidità.

Biova piemontese
Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram YoutubeTelegram
Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter cliccando qui

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.