Crea sito

Pasta con pesto ai peperoni

Kcal 438 circa a persona
La pasta con pesto ai peperoni l’ho preparata in una versione un po’ tutta mia, ma facendo riferimento a come si prepara in Sardegna o in Sicilia dove è molto usato.
Ho preparato questo pesto che ha avuto molto successo e ve lo consiglio per condire la pasta, soprattutto se una pasta molto ruvida….sarà eccezionale !!!
Io l’ho preparato con i peperoni arrosto e già quelli danno un sapore davvero ottimo, poi unito al resto del condimento, anche se non siete ottime cuoche sono sicura vi verrà buonissimo !
Per gli amanti dei peperoni, ma anche a chi non piace mangiarli, sono sicura che a questo pesto non saprà dire di no !
Il pesto di per se, una volta fatto, potete tenerlo in frigo anche 2-3 giorni, oppure congelarlo, dato che la quantità descritta è un po’ di più di quella necessaria.
Se realizzate qualche mia ricetta, inviatemi le foto che le pubblicherò sulla mia pagina con il vostro nome.

Pasta con pesto ai peperoni
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare la Pasta con pesto ai peperoni

  • 400 gmezzi rigatoni
  • 20 gBasilico
  • q.b.Prezzemolo
  • 30 gMandorle dolci pelate
  • 25 mlOlio extravergine d’oliva
  • 75 gParmigiano reggiano (grattugiato)
  • 40 gPinoli
  • 1 spicchioAglio
  • 1 cucchiaioOrigano (raso)

Per la finitura

  • 100 gParmigiano Reggiano

Preparazione della Pasta con pesto ai peperoni

  1. Prendere il robot da cucina, mettere l’accessorio per tritare e incominciare inserendo peperoni arrosto, spicchi di aglio, prezzemolo, basilico e tritare per qualche secondo.

    In seguito aggiungere il resto degli ingredienti e tritare bene fino ad ottenere una salsa.

  2. Pasta con pesto ai peperoni

    Mettere a bollire l’acqua salata per la pasta, quando bolle buttare la pasta, cuocere al punto giusto, scolare e condire con il pesto preparato in precedenza.

    Impiattare, spolverare con il parmigiano e servire.

    Il pesto è di quantità superiore al necessario, perciò quello in eccesso potete riporlo in un barattolino di vetro e congelarlo.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter InstagramYoutube Telegram

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.