Crea sito

Pandoro di Verona

Kcal 505 circa per ogni fetta
Il pandoro di Verona senza sfogliatura è un dolce tipico, che viene consumato soprattutto durante le festività natalizie.
Sembra che le origini della ricetta siano da ricercare in Austria, dove si produceva il cosiddetto “Pane di Vienna”, secondo altri invece, potrebbe derivare dal “pane de oro” che veniva servito sulle tavole dei più ricchi veneziani.
Qualsiasi siano le origini del pandoro, ai giorni nostri è un dolce della tradizione italiana.
Le dosi sono riferite ad un pandoro da 1 kg ma quello nella foto e un po’ più piccolo, infatti una parte dell’impasto l’ho messo poi in una formina più piccolina ed ho ottenuto un pandoro + uno piccolo piccolo.
Anche se è una versione più breve del pandoro, perché non necessita di sfogliatura, ma comunque tra una lievitazione e l’altra ha bisogno di diverse ore prima di arrivare al risultato finale.
Mi raccomando, quando si tratta di fare questo tipo di ricette con lunghe ore di lievitazione prendetevi del tempo e realizzate tutto con calma e pazienza !!!

Pandoro di Verona
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di riposo15 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare il Pandoro di Verona

Ingredienti per il lievitino

  • 25 gLievito di birra fresco
  • 50 mlLatte intero
  • 70 gFarina 0

Primo impasto

  • Lievitino lievitato
  • 2Uova medie
  • 50 gZucchero
  • 200 gFarina di forza w300
  • 40 gBurro o margarina

Secondo impasto

  • Primo impasto lievitato
  • 1Uovo medio
  • 2Tuorli
  • 140 gZucchero
  • 50 gBurro o margarina
  • 60 mlLatte intero
  • 1 cucchiaioRhum
  • 1 bustinaVaniglia o estratto di vaniglia
  • Buccia grattugiata di due limoni
  • 290 gFarina di manitoba

Per guarnire

  • 30 gZucchero a velo

Preparazione del Pandoro di Verona

  1. Cominciamo preparando il lievitino sciogliendo il lievito in 50 ml di latte tiepido, aggiungere 70 gr di farina “0”, amalgamare bene il tutto e far lievitare fino al raddoppio.
    A lievitazione quasi pronta del lievitino cominciamo a preparare mescolando 2 uova intere, 40 gr di zucchero, 40 gr di margarina ammorbidita e aggiungere 220 gr di farina di forza 300w un po’ alla volta unendo anche il lievitino lievitato e impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo.
    Ovviamente se l’impasto avete la possibilità di farlo con una planetaria sarà sicuramente meno faticoso e l’impasto si amalgamerà meglio, altrimenti…olio di gomito !!!
    Facciamo lievitare il composto ottenuto fino al raddoppio.

  2. A lievitazione completata, in un contenitore a parte amalgamare 120 gr di zucchero, 1 uovo intero, 2 tuorli, ½ cucchiaino di sale, il rhum, la vaniglia, i limoni grattugiati, 50 gr di burro o margarina e 290 gr di farina di manitoba completando l’impasto unendo al composto l’impasto lievitato, lavoriamo un po’, otteniamo una palla omogenea.
    L’impasto ottenuto lo metteremo nello stampo per pandoro precedentemente unto e lo lasceremo lievitare per 10/12 ore.

  3. Pandoro di Verona

    A lievitazione completata lo inforniamo a forno preriscaldato a 180° C per 50 minuti circa.

  4. Pandoro di Verona

    Una volta raffreddato, lo capovolgiamo su un piatto da portata, lo spolveriamo con zucchero a velo e lo serviamo.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram YoutubeTelegram
    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.