Crea sito

Frittelle di mele

Frittelle di mele (Trentino Alto Adige)

Kcal 390 a persona

Le frittelle di mele sono un dolce veloce che si prepara durante i giorni di Carnevale, anche a mio parere sono buone tutto l’anno.

Davvero semplici da preparare queste mele fritte di origine del Trentino Alto Adige.

Nel periodo di Carnevale non ci facciamo mancare mai dolci  fritti, sono davvero buoni vero ? A casa mia in genere si preparano maggiormente frappe o castagnole ….e voi cosa preparate ?

Provate anche questa ricettina così sfiziosa e veloce e scrivete nei commenti cosa ne pensate !

Frittelle di mele
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 2 Mele
  • 1/2 Succo di limone
  • Olio di semi di girasole (per friggere)

Pastella

  • 1 uovo
  • 30 g Zucchero
  • 140 ml Latte (intero)
  • 130 g Farina 0
  • 1 bustina Vaniglia

Per la finitura

  • 30 g Zucchero a velo

Preparazione

  1. Per prima cosa prepariamo la pastella montando il tuorlo con lo zucchero, poi unire un po’ per volta latte e farina fino a mettere tutta la quantità prevista, unire ancora la vaniglia e continuare a mescolare fino ad incorporare per bene gli ingredienti.

    A parte montare il bianco a neve e unirlo alla pastella mescolando con un cucchiaio; metterla in frigo.

    A questo punto sbucciamo le mele, tagliare a fette spesse circa ½ centimetro e poi togliere la parte centrale con l’apposito utensile, spruzzare le mele con il succo di limone e mescolarle un po’ in modo che il succo vada su tutte le fette.

    A questo punto scaldiamo l’olio per la frittura, immergere ogni fetta nella pastella e metterle a cuocere nell’olio bollente rigirandole una volta dorate.

    Scolare su carta assorbente, una volta cotte tutte metterle su un piatto, spolverarle con lo zucchero a velo e servire.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter G+ Instagram Youtube

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

    RICETTE AMICHE

    Dal Blog Cucina Casareccia Dorayaki dolce di origine giapponese

    Dal Blog Amore e Olio Carote sfritte

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.