Coniglio alla cacciatora

Coniglio alla cacciatora

Kcal 306 circa a persona

Il coniglio alla cacciatora è uno di quei pitti che purtroppo non preparo molto spesso per via del fatto che mia figlia non lo mangia.

A me e mio marito piace tanto, ma purtroppo dobbiamo aspettare che nostra figlia non ci sia per poterlo mangiare.

Questo tipo di carne è un’ottima alternativa al pollo e sicuramente, a mio parere, una carne migliore.

Bastano pochi ingredienti e il costo complessivo del piatto è anche abbastanza basso, per non parlare delle calorie, che anche loro sono abbastanza contenute.

Questa ricetta l’ho realizzata con l’olio e.v.o. di Terralcantara, un’azienda che distribuisce prodotti di ottima qualità.

Se avete voglia di conoscere e provare i loro prodotti vi invito a visitare il loro sito cliccando qui.

Realizzate anche voi questo secondo piatto gustoso e semplice da realizzare. 

Coniglio alla cacciatora       

Ingredienti per 4 persone

– 1 coniglio a pezzi di circa 1 kg

– 2 spicchi d’aglio

– pepe in grani

– 1 confezione di olive nere da forno

– sale

– 2 cucchiai di olio extravergine di oliva Terralcantara

– 1 litro di vino bianco

Coniglio alla cacciatora Coniglio alla cacciatora

Preparazione

Prendere il coniglio a pezzi lavarlo sotto l’acqua corrente, scolarlo e metterlo in una ciotola, poi ricoprirlo con il vino bianco e lasciarlo riposare almeno per 1 ora in frigo.

Quando sarà tempo di cucinare il coniglio, scolarlo (recuperando una tazza di liquido, potrebbe servire durante la cottura) e trasferirlo in una padella a bordi alti, aggiungere gli agli, il sale, il pepe in grani, le olive nere, l’olio extravergine di oliva, e mescolare bene in modo che tutti gli ingredienti si incorporino.

Accendere il gas a fuoco medio e far cuocere coperto per almeno 40-45 minuti mescolando di tanto in tanto.

Aggiungere il liquido messo da parte se dovesse asciugarsi troppo !!!

A cottura quasi ultimata togliere il coperchio e lasciare rosolare leggermente.

Impiattare e servire.

Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter G+ Instagram Youtube

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

Home, Secondi piatti , , , , , ,

Informazioni su loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Precedente Frappè alla mela Successivo Polpette al forno finger food

2 commenti su “Coniglio alla cacciatora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.