Rigatoni al baffo

Rigatoni al baffo. Se siete qui è perché state cercando una ricetta per un piatto semplice, sfizioso e da preparare al volo, giusto il tempo che serve per far bollire l’acqua e cuocere la pasta! Ed ecco che i rigatoni al baffo ci vengono in soccorso. Si possono fare tantissime varianti e ogni volta ci stupiremo per quanto sarà gustoso ogni boccone. Se vi chiedete perché ho scelto i rigatoni al posto delle classiche penne, il motivo è semplice…. avevo finito le penne 😀 ! Cosa molto strana, visto che sono il nostro formato di pasta corta preferito, quindi la scelta è stata obbligatoria. La preparazione è davvero molto semplice, una ricetta da tenere a mente in quei giorni in cui si va di fretta o si ha poca voglia di cucinare ma abbiamo comunque voglia di qualcosa di appetitoso. Bando alle ciance, vi lascio la ricetta 😉

 

                                  Rigatoni al baffo

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di pasta ( penne o rigatoni )
  • 100 g di prosciutto cotto in una sola fetta
  • 250 g di pelati o polpa
  • 300 ml di panna da cucina
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • sale e pepe qb
  • 2 cucchiai d’olio extra vergine di oliva

Procedimento:

  1. Mettete l’acqua a bollire in una pentola e quando bolle, versateci la pasta.
  2. Aggiungete l’olio in una padella capiente.
  3. Tagliate a striscioline sottili il prosciutto cotto e mettetelo a rosolare in padella per un minuto o due girando con un mestolo per ottenere una rosolatura uniforme.
  4. Aggiungete il pomodoro e insaporite con sale e pepe.
  5. Lasciate cuocere il pomodoro per 5/6 minuti mescolando di tanto in tanto a fiamma moderata portando a cottura.
  6. Appena il pomodoro si è cotto, aggiungete la panna da cucina e lasciate ancora 2/3 minuti sul fuoco a fiamma bassa.
  7. Tritate il prezzemolo aiutandovi con una mezzaluna, poi versatene una metà nel sugo e lasciate sul fuoco ancora un paio di minuti.
  8. Scolate la pasta e tuffatela nel sugo con un mestolo d’acqua di cottura, amalgamate bene tenendo la fiamma medio alta, spolverate con il prezzemolo rimasto e servite subito.
  9. Se volete potete aggiungere anche una spolverata di parmigiano o una macinata di pepe.

Ricordatevi di lasciare da parte un ulteriore mestolo di acqua di cottura, per aggiungerlo nel caso il sugo si asciugasse troppo quando saltate la pasta in padella. Servite subito.

Se vi fa piacere, seguitemi anche nella pagina l’Officina delle ricette, vi aspettano altre ricette sfiziose.

Precedente Torta cimitero salata. Idea dell'ultimo minuto. Successivo Polenta fritta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.