Zucchero a velo

No, oggi niente ricetta del secolo, ma solo un consiglio per preparare lo zucchero a velo fatto in casa. Tutto qui? – vi chiederete. In un certo senso sì e vi spiego anche il perchè di questo post.

Nei negozi e nei supermercati, vedo sempre più buste di zucchero a velo, di marche diverse, con prezzi variabili ma sempre estremamente superiori a quelli dello zucchero semolato.  Eppure, sebbene sia soltanto zucchero, a volte è proprio di questo che abbiamo bisogno, per preparare i nostri dolci preferiti, o soltanto per renderli più graziosi.

Dopo aver visto l’ultima busta, dal prezzo dieci (sì, ho detto dieci) volte superiore a quello dello zucchero semolato, ho pensato che valesse la pena raccontarvi come preparo lo zucchero a velo fatto in casa e, soprattutto, come lo conservo, affinchè sia sempre perfetto e non finisca per inumidirsi e ridursi in un unico blocco, specialmente se lo conservate in un ambiente non del tutto secco.

In questo modo, al momento opportuno, basterà aprire il vostro vasetto di zucchero a velo fatto in casa e setacciarlo nella vostra preparazione; finissimo e impalpabile, sarà perfetto per tutti gli usi e si può preparare al momento, senza più rischiare di rimanere senza. ;-)

Zucchero a velo

•••••

zucchero a velo fatto in casa

scarica la ricetta stampabile

ingredienti

100 g di zucchero semolato
un cucchiaino di riso

procedimento

Nel bicchiere di un tritatutto (o di un macinino), introdurre lo zucchero, quindi azionare le lame fino a che lo zucchero non sarà ridotto ad una polvere impalpabile. Il tempo necessaria varia a seconda dell’elettrodomestico in proprio possesso.

Lavare accuratamente un vaso in vetro ed asciugarlo benissimo, eventualmente facendolo asciugare perfettamente su un termosifone o lasciandolo aperto ed esposto all’aria.

Trasferire lo zucchero a velo fatto in casa nel vaso, insieme ad un cucchiaino di riso. Chiudere bene il vasetto, agitare per distribuire bene il riso e riporre per i successivi usi.

un consiglio in più

Il riso ha la naturale caratteristica di assorbire l’umidità; posto all’interno del vasetto di zucchero a velo fatto in casa, previene l’agglomeramento dello zucchero. Poichè i chicchi di riso hanno una dimensione ben più grande dello zucchero, al momento di setacciare lo zucchero a velo, questi rimarranno all’interno del setaccio e non influenzeranno la vostra preparazione.

La stessa funzione è possibile anche usando gli amidi; la loro presenza, però, può influenzare alcune ricette e, comunque, poichè una volta incorporati non possono essere rimossi, questi possono costituire un problema (in primis per allergici e intolleranti). Usando i chicchi di riso, avrete la garanzia che ciò che cade dal setaccio, non è altro che semplice zucchero.

•••••

Zucchero a velo

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche tu TwitterGoogle+ e Pinterest!

4 Commenti su Zucchero a velo fatto in casa

    • Infatti! Recentemente i prezzi sono piuttosto alti e la procedura per farlo a casa è davvero semplicissima. Se poi uno si organizza, ci si può fare un po’ di scorta e si conserva benissimo. :)

  1. Ma sai che l’idea del riso non mi era mai passata x la mente?? Eppure ricordo benissimo che a casa della nonna c’erano sempre la saliera con sale e riso proprio x l’umidità…grazie ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.