Waffel aromatizzati al caramello e sciroppo d'acero

Waffle, waffel, gaufre: sono tanti i nomi dati a questi dolcetti di questi dolci di origine ben più antica di quel che si può pensare; sembra infatti che risalgano persino alla Grecia antica. Nel corso del tempo hanno subìto alcune variazioni, grazie a influenze geografiche e di natura storica. Ancora oggi sono conosciuti con tanti nomi, tant’è che, nel Bel Paese, il waffle è assimilato alla ferratella del centro Italia. Con queste premesse, oggi vi racconto i waffle aromatizzati al caramello e allo sciroppo d’acero.

Sono infatti orgogliosa di dirvi che, dopo le delizie alle amarene e cioccolato fondente, l’emilianissima ditta Fabbri ha deciso di darmi nuovamente fiducia, presentandomi questa volta i suoi topping al caramello e allo sciroppo d’acero. Per l’occasione, ho voluto preparare dei deliziosi waffle aromatizzati: le salse dolci Top Fabbri sono perfette per questa ricetta, perchè oltre a dolcificare i soffici waffle, trasmettono il loro delicato aroma ad ogni morso.

I waffle aromatizzati hanno una crosticina sottile, solo lievemente accennata, ed un istante dopo, i denti affondano sotto una consistenza morbida. I waffle aromatizzati non sono molto dolci, poichè vengono accompagnati dalle salse che ne equilibrano la dolcezza. Io amo servirli con frutta fresca e qualche ciuffetto di panna montata, e per me sono la colazione perfetta della domenica, giorno in cui io e il Socio Liffo abbiamo tutto il tempo di coccolarci con qualcosa di diverso dal solito. :-)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

•••••

waffle aromatizzati al caramello e allo sciroppo d’acero

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 3-4 persone

260 g di farina
250 g di latte
150 g di burro morbido
60 g di Top Fabbri Salsa al caramello o Salsa allo sciroppo d’acero
2 uova
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
mezzo cucchiaino di sale

procedimento

Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), lavorare il burro a crema con la frusta o uno sbattitore, quindi unire la salsa Top Fabbri preferita ed incorporare bene. Unire quindi il sale e le uova, una alla volta, miscelando bene; aggiungere gradualmente la farina con il bicarbonato ed il latte e lavorare bene fino ad ottenere un composto denso ed omogeneo, privo di grumi, il cui colore varierà a seconda della salsa Top Fabbri scelta.

Scaldare la piastra per waffle e, quando raggiunge la temperatura ottimale per la cottura, versarvi un mestolino di composto al centro, distribuirlo sulla piastra e far cuocere per circa 7 minuti. I tempi di cottura e le quantità di composto da inserire nella piastra variano a seconda del modello di piastra per waffel: si suggerisce quindi, in particolare per i primi utilizzi, di controllare frequentemente l’avanzamento della cottura.

Guarnire i waffle aromatizzati con qualche ciuffetto di panna montata, frutta fresca e cospargere con salsa al caramello o salsa allo sciroppo d’acero. Servire subito.

•••••

Waffel aromatizzati al caramello e sciroppo d'acero

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche tu TwitterGoogle+ e Pinterest!

4 Commenti su Waffle aromatizzati al caramello e allo sciroppo d’acero

  1. Ok proverò anche le tue. In giro ce ne sono cosi tante versioni che mi sono confusa su quale adoperare. Ho trovato ridette in cui non ce ne lievito ne latte..ma mi sono chiesta senza quest’ultimi ingredienti non viene duro l’impasto?
    Poi è vero che è l’impasto delle crepes?

    • Io posso dirti che questa vengono letteralmente spazzate via non appena le preparo. Di solito li faccio per colazione quando ho amici che restano qualche giorno e voglio preparare qualcosa di speciale. Non finirebbero più di fare colazione! :D Qualche volta li preparo anche per merenda, tanto si fa in fretta a cuocerli. :)

      La pastella base per le crepes è differente (la trovi QUI): non contiene agenti lievitanti, tipo il bicarbonato, io non uso mettere il burro all’interno ma comunque, anche volendo mettercelo, la quantità è infinitamente inferiore. In più, quella delle crepes, è una pastella vera e propria, molto fluida, mentre per i waffle il composto è più denso e cremoso. :)

      Più simile a quello dei waffle è il composto dei pancakes (che trovi QUI), in cui si ritrovano più o meno gli stessi ingredienti, anche se in proporzioni differenti. :)

    • Esattamente: tra l’altro, a parer mio, conferisce una bella morbidezza e non lascia quella fastidiosa sensazione allappante che qualche volta lascia il lievito. :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.