Polpette agli spinaci

Non è un segreto: alla Lifferia amiamo le polpette. Ne prepariamo di ogni tipo, con tanti ingredienti diversi ed anche diverse forme. Le polpette, alla fine, nascono come piatto di riciclo e, grazie alla loro versatilità, l’unico limite è la fantasia. Oggi, ad esempio, vi racconto le polpette agli spinaci.

Le polpette agli spinaci sono deliziosi bocconcini, in cui il composto è un misto di carne di manzo e, naturalmente, gli spinaci. Sono veloci da preparare e possono essere cotte al forno, oppure saltate in padella in poco olio: addirittura, se usate una padella antiaderente, potrete quasi evitare l’olio, utile se intendete buttare un’occhio anche alla linea.

Le polpette agli spinaci sono gustose e saporite, ma quello che più vi potrebbe colpire è la loro morbidezza, che le rende molto piacevoli al palato. A noi piacciono molto: persino il Socio Liffo, che non è proprio un amante delle verdure, le ha mangiate volentieri e se le è gustate intingendole nel ketchup. Per questa ragione, credo che le polpette agli spinaci possano essere una buona idea per convincere anche i bambini più capricciosi a gustare questo ortaggio salutare.

Ci sono quindi tanti buoni motivi per provare queste polpette agli spinaci: non avete scampo! :-D

Polpette agli spinaci

•••••

polpette agli spinaci

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 3-4 persone

360 g di macinato di manzo
160 g di spinaci lessati
30 g di Parmigiano Reggiano
30 g di pangrattato
un uovo
uno spicchio d’aglio
un pizzico di noce moscata
sale, pepe

qualche cucchiaio di pangrattato per la finitura
un cucchiaio di olio extravergine d’oliva (facoltativo)

procedimento

Nel boccale del robot, riunire il macinato di manzo, gli spinaci, il Parmigiano Reggiano grattugiato, il pangrattato, l’uovo, l’aglio passato allo spremiaglio e la noce moscata. Salare e pepare, quindi azionare il robot e amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo molto morbido: passandovi un dito, deve sembrare molto umido ma non dovrà lasciare troppo residuo sul dito. E’ possibile procedere a mano, senza robot, avendo l’accortezza di tritare grossolanamente gli spinaci prima di incorporarli agli altri ingredienti.

Preparare un piatto con un paio di cucchiai di pangrattato. Con la mano inumidita, prelevare una piccola quantità di composto e formare delle palline delle dimensioni di una noce, rotolandole nei palmi delle mani. Rotolare le palline nel pangrattato, affinchè risultino ben rivestite, quindi disporle su un vassoio e proseguire la formatura delle polpette fino ad esaurimento degli ingredienti.

Se si procede con la cottura in padella, ungere facoltativamente una padella con un cucchiaio di olio, distribuendolo con un foglio di carta assorbente. Cuocere le polpette nella padella ben calda, rigirandole spesso per uniformare la cottura.

Se si procede con la cottura in forno, ungere una teglia con l’olio, quindi disporvi le polpette agli spinaci e cuocere in forno elettrico ventilato preriscaldato a 200°C per circa 15 minuti o comunque fino a cottura completa, girandole di tanto in tanto per uniformare la cottura. I tempi di cottura possono variare in base alle caratteristiche del proprio forno.

•••••

Polpette agli spinaci

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

4 Commenti su Polpette agli spinaci, al forno o in padella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.