Pasta di grano duro fatta in casa

Per tante persone, questi sono i giorni del rientro: ci si butta alle spalle le ferie e si tenta di tornare alla quotidianità nel modo più indolore possibile. Per me è l’esatto contrario: non ci sono state vacanze al mare o in montagna da potervi raccontare, però arriverà proprio in questi giorni il momento in cui lascerò la mia quotidianità, o almeno così per come è stata fino ad ora. Qualche tempo fa, dicevo che a settembre sarebbe probabilmente finito il mondo e, probabilmente, andrà proprio così: finirà un mondo e ne inizierà un altro tutto nuovo! Approfitto di questi giorni, ancora un po’ lenti per me, per raccontarvi una ricetta di base niente male: la pasta di grano duro fatta in casa.

Conoscete un po’ tutti la mia passione per la pasta, in particolare per la pasta all’uovo e, da buona emiliana, la pasta ripiena: ci sono diverse ricette su questo blog a riguardo. Incuriosita dalla pasta di grano duro fatta in casa, un po’ di tempo fa ho voluto cimentarmi in questa preparazione.

La pasta di grano duro è la classica pasta a cui tutti, grossomodo, siamo abituati. Nei racconti dei miei nonni compariva spesso la pasta di grano duro: ai loro tempi, veniva fatta in casa con torchi manuali. Io, che amo la tradizione, ma anche la comodità contemporanea, mi sono munita dell’accessorio per la pasta corta per la mia planetaria; in ogni caso, esistono mille alternative differenti per preparare un’ottima passa di grano duro fatta in casa, per tutte le esigenze e per tutte le tasche.

La pasta di grano duro fatta in casa non ha bisogno di molte presentazioni: si tratta di un impasto di farina di grano duro ed acqua, nulla di più semplice. Se avete una planetaria, una impastatrice, o anche una macchina per il pane vedrete che in pochi minuti potrete avere l’impasto già pronto. A quel punto, basterà scegliere la trafila e la vostra pasta preferita sarà pronta in un baleno. Per qualche ragione, credevo fosse un procedimento laborioso, ma, seguendo le istruzioni su Cookaround, ho scoperto in realtà non lo è; preparare la pasta di grano duro fatta in casa è un’attività compatibile persino con la mia pigrizia! Da un po’ di tempo la preparo così ed io e il Socio Liffo la adoriamo.

Preparate il vostro sugo preferito allora… e facciamo insieme la pasta di grano duro fatta in casa! :)

Pasta di grano duro fatta in casa

•••••

pasta di grano duro fatta in casa

ingredienti | per 500 g di pasta

360 g di semola rimacinata di grano duro
140 g di acqua

La quantità di farina potrebbe variare in funzione della qualità e dell’umidità della stessa.

procedimento

Nella ciotola della planetaria disporre la farina. Montare la frusta piatta e unire gradualmente l’acqua fino ad ottenere un composto asciutto e granuloso: dovrà apparire come un insieme omogeneo di piccole briciole.

Trasferire l’impasto a cucchiaiate all’interno del torchio per la pasta, sul quale sarà stata montata la trafila desiderata. Trafilare la pasta di grano duro fatta in casa fino ad esaurimento dell’impasto, quindi disporla senza sovrapposizioni su un seccapasta o su un panno in cotone pulitissimo.

La pasta può essere consumata nel giro di poche ore, ma migliora lasciandola asciugare per almeno un giorno. Al momento del consumo, portare ad ebollizione abbondante acqua salata e lessare la pasta. Al termine della cottura, scolarla e condirla come consuetudine. La pasta in eccesso dev’essere conservata al riparo dall’umidità.

•••••

Pasta di grano duro fatta in casa

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

4 Commenti su Pasta di grano duro fatta in casa con il torchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*