Pasta con pesto mantovano e verza

Da queste parti arrivano le prime timide spolverate di neve. E’ bagnata, è pesante, è quel genere di neve che fa da supplente alla pioggia, quando ci si trova appena sotto lo zero. Oggi sono stata un po’ impegnata ed avevo bisogno di un pranzetto veloce e sfizioso, così ho preparato la pasta con pesto mantovano e verza.

Il pesto mantovano è una specialità della città di Mantova, ma diffuso in tutta la provincia ed anche, appunto, nella Bassa Reggiana: si tratta di un tipo di salsiccia fatta con parti pregiate e selezionate del maiale, i cui aromi subiscono variazioni a seconda delle zone, ma in linea di massima contengono sale, pepe e aglio. Il pesto mantovano è reperibile solitamente in sacchettini: si tratta infatti dello stesso composto con i quali venivano realizzati i salami e, per questo, è chiamato anche tastasale, o tastasal, poichè è la parte che veniva assaggiata prima di insaccarli.

Il pesto mantovano ha una forte vocazione per risotti e sughi, ed infatti, con il sacchettino che ho preso nell’ultima mia incursione in Emilia, mi sono dedicata ad un bel ragù, di cui vi parlerò prossimamente. Ne ho però sottratto un po’ per preparare la pasta con pesto mantovano e verza, un’idea veloce per un pranzo gustoso.

Il condimento, infatti, si cuoce nel tempo di cottura della pasta, ed è perfetto per pause pranzo poco impegnative, con un buon sapore formato dalla dolcezza della cipolla, che si caramella quasi in cottura, e dal gusto sapido del pesto mantovano.

Insomma, la pasta con pesto mantovano e verza è un piatto facile e rapido, un’alternativa alle ricette classiche con questo prodotto, che delizia palato e spirito… in pochi minuti! :-)

Pasta con pesto mantovano e verza

•••••

pasta con pesto mantovano e verza

ingredienti | 2 persone

180 g di pasta di grano duro
150 g di verza
100 g di pesto mantovano (oppure salsiccia)
una cipolla
due cucchiai di olio extravergine d’oliva
uno spicchio d’aglio
sale, pepe

procedimento

In una pentola, portare ad ebollizione abbondante acqua salata e, quando bolle, lessarvi la pasta.

Nel frattempo, lavare la verza e tagliarla a listarelle e mondare e affettare sottilmente la cipolla. Radunare in un saltapasta la cipolla insieme allo spicchio d’aglio, pelato e schiacciato. Far imbiondire a fuoco dolce per un paio di minuti, quindi unire la verza e far cuocere per circa 10 minuti a fiamma vivace: il condimento non deve bruciarsi, ma rosolarsi in modo omogeneo. Al termine, unire il pesto mantovano sbriciolato e portare a cottura, aggiungendo eventualmente qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, saltando spesso. Regolare di sale e pepe.

Quando la pasta sarà cotta, scolarla e trasferirla nel saltapasta con il condimento: saltare un paio di minuti per insaporire bene e servire subito.

•••••

Pasta con pesto mantovano e verza

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

2 Commenti su Pasta con pesto mantovano e verza | Ricetta facile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.