Panna cotta al rum con caramello all'arancia

Oggi vi racconto una ricettina davvero intrigante: la panna cotta al rum con caramello all’arancia e panettone. In questo periodo, infatti, molti di voi avranno per casa dei panettoni: qualcuno lo avrà ricevuto nel pacco di Natale al lavoro, qualcun altro lo avrà ricevuto in dono, e sicuramente tra voi ci sarà qualche persona come la mia nonna Esterina, che compra ogni anno pandoro e panettone: un gesto automatico che fa per abitudine, visto che comunque, dopo le libagioni dei ricchi pasti delle feste, nessuno si preoccupa di mangiarli.

La panna cotta al rum con caramello all’arancia e panettone è un dolcetto che permette di utilizzare il panettone in modo creativo e diverso: anche se vi è rimasta l’ultima fetta ed il panettone è già aperto da qualche giorno, sarà perfetto per questo dessert.

Nonostante le apparenze un po’ sofisticate, preparare la panna cotta è una vera sciocchezza: proprio per questo è uno dei miei dessert preferiti e mi diverto a farla in tante varianti. Che sia una cenetta a due, a lume di candela, oppure un party da 50 persone, il tempo di preparazione resta pressochè lo stesso e, comunque, pochissimo.

La panna cotta al rum con caramello all’arancia e panettone può essere preparata anche in anticipo e la sua cremosa consistenza piace solitamente a tutti. Se poi, come me, amate gli agrumi, finirete per innamorarvene perdutamente: l’arancia è protagonista assoluta.

Per l’occasione, ho voluto provare una panna cotta differente rispetto a quella collaudatissima che preparo da anni, utilizzando una ricetta del Maestro Montersino. Difficilmente lascio la strada vecchia per la nuova, ma il procedimento mi aveva colpita particolarmente per l’uso della panna montata. Il risultato è una panna cotta più leggera e “vaporosa”, quasi un incrocio tra una panna cotta e una mousse: vista la ricchezza di questi bicchierini, che oltre al caramello includono anche i cubetti di panettone, ho voluto alleggerire la panna per riportare l’equilibrio complessivo nel dessert.

Non voglio dilungarmi troppo in chiacchiere, però, per non annoiarvi. Mettete questo dessert nella vostra lista delle cose fare e, vedrete, sarà un successo! :-)

Panna cotta al rum con caramello all'arancia

•••••

panna cotta al rum con caramello all’arancia e panettone

ingredienti | 6 porzioni

per la panna cotta al rum
500 g di panna fresca
125 g di latte intero
100 g di zucchero
5 g di rum
4,5 fogli di colla di pesce (9 g)
una bacca di vaniglia

per il caramello all’arancia
200 g di zucchero
120 g di succo d’arancia
6 cucchiai di acqua
la scorza di 1/4 di arancia non trattata
un pizzico di sale

per i cubetti di panettone
100 g di panettone
3 cucchiai di rum bianco
2 cucchiai di zucchero di canna

procedimento

Preparare il caramello all’arancia. In un pentolino dal fondo spesso, radunare lo zucchero e l’acqua. Cuocere a fuoco basso, senza mescolare, ma inclinando eventualmente il pentolino man mano che lo zucchero fonderà. Proseguire la cottura fino a che il caramello non avrà assunto un colore ambrato (caramello biondo), quindi spegnere il fuoco ed aggiungere gradualmente e con estrema cautela il succo d’arancia. A causa della differenza di temperatura, il succo d’arancia potrebbe avere una reazione violenta, con sbuffi di vapore o schizzi, quindi si raccomanda di prestare attenzione durante questa fase per non scottarsi. Unire infine le scorze d’arancia tagliate a striscioline sottili ed un pizzico di sale, quindi mescolare di tanto in tanto mentre il caramello si raffredda. Versare una piccola quantità di caramello sul fondo delle coppette individuali e riporle in frigorifero.

Preparare la panna cotta. Montare 250 g di panna a neve ferma e metterla da parte. In una ciotola, ammollare la colla di pesce in acqua fredda. In una pentola, portare ad ebollizione il latte con la bacca di vaniglia tagliata in due, quindi spegnere il fuoco, unire lo zucchero e mescolare bene. Rimuovere la vaniglia e unire la gelatina strizzata, i 250 g di panna fresca fredda e non montata ed il rum, quindi mescolare e far raffreddare a temperatura ambiente fino a che non saranno raggiunti i 25°C circa: la panna cotta sarà fredda al tatto ma ancora liquida. Unire quindi la panna montata, amalgamando delicatamente dal basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontarla. Versare la panna cotta al rum nelle coppette individuali e riporre in frigorifero per il raffreddamento per almeno 4-6 ore.

Preparare il panettone tostato. Tagliare il panettone a cubetti di circa un centimetro di lato e radunarlo in una ciotola. Cospargere con il rum e lo zucchero di canna, quindi rimescolarlo con le mani affinchè lo zucchero aderisca al panettone inumidito. Foderare una leccarda con carta da forno e distribuirvi i cubetti di panettone, avendo cura di distanziarli un po’ tra loro. Tostare in forno elettrico ventilato preriscaldato a 200°C per circa 10 minuti o comunque fino a che non risulterà croccante e dorato. A cottura ultimata, sfornare, far raffreddare completamente e conservare i cubetti in un vaso o in un contenitore di latta.

Quando la panna cotta al rum sarà rassodata, versare un velo del caramello rimasto e qualche scorzetta d’arancia e, subito prima del servizio, distribuire i cubetti di panettone in ciascuna coppetta.

•••••

Panna cotta al rum con caramello all'arancia

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

8 Commenti su Panna cotta al rum con caramello all’arancia

  1. Diciamo che vorrei farlo, ma per qualche strano motivo la panna cotta mi piace soltanto se la fai tu :D quindi quando vorrai sorprendermi con un dolce il mio palato attende…..è uno spettacolo anche solo vederla. Ciaooooo (a presto)

  2. Ciao tesoro, che bello ritrovarti :-) Sono appena rientrata e un saluto nella tua golosa cucina era d’obbligo :-) Deliziosa la tua proposta, un’ottima idea anche x riciclare gli avanzi ^_^
    Se non ci risentiamo Buon inizio 2016 <3<3<3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.