Lasagne vegetariane

Devo confessare che per i primi 25 anni anni della mia vita ho sempre mangiato lasagne, da buona emiliana, ma solo quelle classiche, con ragù di carne e besciamella. Quelle che per prime vengono in mente pensando alle lasagne. Poi, un bel giorno, guardando il frigorifero pieno di verdure, ho voluto provare qualcosa di diverso: le lasagne vegetariane.

Ora, voi forse mi prenderete in giro e la reputerete una cosa ovvia e scontata, ma io, all’epoca, non le avevo mai mangiate, mai viste da nessuna parte. Le lasagne, nel loro nome riassumevano per me un solo piatto, poichè non avevo mai visto, nemmeno nei ristoranti emiliani della zona, una qualsivoglia variante.

Morale della favola: le lasagne vegetariane mi sono piaciute tantissimo, benchè siano completamente diverse e non possano essere confrontate con quelle tradizionali. Sono state una felice scoperta, al punto che non ho più smesso di farle e, di tanto in tanto, le preparo per concedermi un piatto prelibato e saporito, tutto a base di verdure. E se piacciono a me, che ho una forte vocazione per la carne… è una garanzia! :-)

Lasagne vegetariane

•••••

lasagne vegetariane

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 2-3 persone

per la pasta
200 g di farina calibrata
2 uova
1/2 cucchiaino di sale
un pizzico di noce moscata

per il ripieno
400 ml di passata di pomodoro (possibilmente densa e corposa, altrimenti usate i pelati o la polpa di pomodoro)
2 porri
2 zucchine
2 carote
2 spicchi d’aglio
un piccolo radicchio
una piccola melanzana
qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva
besciamella (puoi prepararla seguendo questa ricetta)
Parmigiano Reggiano
sale

procedimento

Preparare la pasta all’uovo, seguendo le indicazioni della ricetta dedicata. Stendere la pasta con la sfogliatrice ad uno spessore medio (io ho usato lo spessore 5 su una scala da 0 a 10 della mia Atlas 150). Infarinare e lasciare riposare su un panno di cotone.

Preparare le verdure. Lavare e mondare tutti gli ortaggi; rimuovere la parte verde dei porri e tagliarli a julienne, quindi dimezzare la lunghezza tagliandoli con un coltello. Tagliare finemente le carote a julienne e ridurre la lunghezza a circa 5 centimetri. Tagliare le zucchine in due longitudinalmente, quindi ridurle a fettine larghe circa mezzo centimetro. Affettare il radicchio trasversalmente, in fette larghe un paio di centimetri. Tagliare la melanzana a fette sottili e tagliarle in 4 spicchi.

In una larga padella, ungere il fondo con l’olio e scaldarlo insieme all’aglio; quando comincia a sfrigolare unire i porri e farli appassire a fuoco dolce, senza farli dorare. Unire quindi le melanzane e le carote, saltarle per distribuire il condimento e far cuocere per circa 10 minuti, quindi unire le zucchine e il radicchio e coprire. Lasciar cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti, quindi rimuovere il coperchio, regolare di sale e far asciugare l’eventuale acqua dispersa dalle verdure, alzando la fiamma e rigirando spesso.

Foderare una teglia con carta da forno, lasciando sbordare un po’ di carta dalla teglia (questo renderà più semplice sfornare le lasagne), disporvi un primo foglio di pasta all’uovo; distribuire un terzo delle verdure saltate, cospargere con la passata di pomodoro, con uno strato di besciamella e ultimare con una presa di Parmigiano Reggiano. Posare su tutto un altro foglio di pasta all’uovo e ripetere gli strati del ripieno, per due volte. Coprire l’ultimo dei tre strati di verdure con un foglio di pasta all’uovo e cospargere solo con pomodoro, besciamella e Parmigiano Reggiano.

Cuocere in forno elettrico ventilato preriscaldato a 200°C per circa 30-40 minuti (a seconda del forno), coprendo con un foglio di alluminio se si nota che prendono troppo colore. A cottura ultimata, lasciare riposare 5 minuti e sformare le lasagne vegetariane afferrando i lembi di carta da forno e trasferendo il tutto su un vassoio, rendendo più agevole il taglio. Porzionare e servire calde.

•••••

Lasagne vegetariane

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

6 Commenti su Lasagne vegetariane saporite.

  1. Saranno sicuramente un piatto per le prossime feste di Natale, in casa siamo quasi tutti vegetariani, ma la sfoglia quindi non va prima lessata? Grazie Claudia.

    • Ciao Claudia,
      per la sfoglia dipende:
      – se la prepari e la stendi al momento, non c’è bisogno di lessarla: è ancora abbastanza umida per riuscire a cuocersi in forno, con la sua umidità e quella delle verdure; per ottimizzare i tempi, di solito preparo la pasta il giorno prima, la ripongo in un sacchettino per alimenti e la metto in frigorifero. Il giorno seguente, preparo il ripieno e la besciamella, e stendo la pasta con la sfogliatrice (basta veramente pochissimo, perchè il lungo riposo la rende facile da stendere) e compongo direttamente la teglia. Io, personalmente, la preferisco stesa al momento, ci guadagna il sapore e la consistenza, perciò solitamente la faccio così.
      – se invece la prepari, la sfogli in anticipo di qualche giorno e la fai seccare, in particolare se ti piace uno spessore un po’ generoso, conviene sbollentarla molto velocemente per ammorbidirla (la cottura completa avverrà comunque in forno).

      Spero di essere stata esauriente. Fammi sapere come è andata, se ti va. :)

      A presto!

  2. le proverò di sicuro! A me piacciono tanto. dove le mangio di solito ci mettono anche spinaci e champignon…mmmmm.. che fame!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.