Grissini con pasta madre

Quella della pasta madre è un esperienza abbastanza nuova per me ed è nata lentamente, come un buon lievitato. In prima battuta, la guardavo come si fa con le divinità: bella e irraggiungibile. Osservavo con ammirazione le produzioni di chi la sa gestire, ma nemmeno approfondivo: il lievito di birra è così “sicuro”, è una certezza. Per la pasta madre, invece, ci vuole fede.

Fino a che mi sono convinta, quasi un anno fa, a realizzarla. Reduce da poco dal mio ultimo trasloco, ancora un sacco di scatoloni in giro per la casa, e una pasta madre “da crescere”. E ci sono pure riuscita, non fosse che un bel giorno, distrattamente, ho sbagliato un rinfresco: ho unito il doppio dell’acqua che ci andava. “L’ho uccisa!” mi son detta. Ho cercato in ogni dove informazioni sul da farsi a seguito di un rinfresco sbagliato ma… non ho trovato nulla. L’ho piantata prima in frigorifero, poi nella spazzatura. E sono stata proprio stupida, perchè probabilmente non l’avevo uccisa (infatti era aumentata di volume) ma avevo inconsapevolmente creato un lievito liquido. Certo, in un modo un po’ brusco e traumatico… ma era ben lontana dall’essere irrecuperabile!

Pazienza. Ho lasciato passare alcuni mesi, ma poi, questo tarlo continuava a girare per la mia testa e così, motivata anche da Terry, mi sono convinta a ripartire da zero. Ed è nata, di nuovo. E mi ha fatto già dono di qualche pane profumato, ma ancora non mi sento sicurissima di me, con lei. Sono sicura, però, che riusciremo a fare amicizia.

Terry, oltre ad aver seguito la venuta alla luce della mia pasta madre ed avermi guidata e rassicurata, mi ha suggerito un modo per smaltire gli esuberi di pasta madre che si ricavano dai rinfreschi. In particolare nei primi periodi, infatti, la pasta madre non è ancora abbastanza forzuta da sollevare un pane, tuttavia dispiace anche buttare via. Oppure, in periodi come questi in cui i grandi lievitati fanno capolino all’orizzonte in vista delle feste natalizie, ci possono essere rinfreschi ravvicinati che producono un esubero di pasta madre.

E allora, con la ricetta di Terry, ho fatto questi grissini al rosmarino, che ho adattato alle quantità di pasta madre che dovevo smaltire e agli ingredienti di cui disponevo. Fragranti e saporiti, spariscono in fretta: avevo ancora una teglia in forno a finire la doratura, che già avevo la bocca piena di croccanti grissini insieme a qualche scaglia di Parmigiano Reggiano. Non vedo l’ora di rinfrescare di nuovo la pasta madre! :-)

Grissini con pasta madre

•••••

grissini con avanzi di pasta madre

ingredienti

250 g di pasta madre non rinfrescata
130 g di farina 0
25 g di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino raso di sale
1 cucchiaino scarso di miele
1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
50 g di acqua
un rametto di rosmarino
semola rimacinata di grano duro

procedimento

Disciogliere la pasta madre nell’acqua, unire l’olio e il miele, quindi aggiungere la farina, il sale ed il bicarbonato. Unire anche il rosmarino, “sgranando” gli aghi nell’impasto, ed impastare qualche minuto fino ad ottenere un impasto liscio, con il rosmarino uniformemente distribuito.

Trasferire l’impasto sulla spianatoia infarinata con la semola di grano duro e, con il mattarello, stendere l’impasto; io l’ho steso con uno spessore di circa mezzo centimetro, cercando di stenderlo in forma rettangolare per avere lunghezze di grissini quanto più omogenee possibile. Ricavare tante strisce di impasto, tagliando con una rotellina tagliapasta o anche con una spatola (io ho usato quest’ultima), larghe poco meno di un centimetro, rotolarle nella semola di grano duro e trasferirle su una teglia con carta da forno.

Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 190°C per circa 20 minuti e, a cottura ultimata, trasferire su una griglia a raffreddare.

•••••

Grissini con pasta madre

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Ha provato questa ricetta:

Raffa di …di marzapane

4 Commenti su Grissini con avanzi di pasta madre

    • Terry, era assolutamente doverosa! :**
      Dopo che mi hai sopportata con tutte le mie paranoie su “è cresciuta abbastanza?”, “ma ora si è abbassata un po’!”, “e adesso cosa devo fare??”, ecc. :P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.