Dolcetti natalizi - Ghiande dolci

Siete in cerca di un’idea carina per queste festività? Oggi vi racconterò le ghiande dolci, dei simpatici dolcetti natalizi, che si preparano facilmente e che vi impegneranno poco in cucina. Le ghiande dolci sono graziose, a me personalmente ricordano la ghianda di Scrat, il buffo personaggio de L’era glaciale. :-D

Gustose e piccoline, le ghiande dolci sono perfette come piccola golosità da gustare alla sera, in completo relax, ma soprattutto sono perfette a fine pasto da portare in tavola per il pranzo di Natale o come dolcetto finger food sulla tavolata per il cenone dell’ultimo dell’anno. Non importa quanti siano gli invitati: in pochi minuti di lavoro, siete già pronti per infornare queste piccole bontà; la resa è ottima e si rivela un’idea carina ed economica, anche per realizzare dei regali natalizi simpatici. Basterà un sacchettino ed un fiocchetto, e farete contenta una persona. :-)

Ma di cosa sono fatte, queste ghiande dolci? Si tratta di piccole meringhette al cacao, ricoperte di cioccolato e granella di frutta secca. Io ne ho preparate di diversi tipi, del resto, voi, sceglierete i vostri abbinamenti preferiti. Vediamo ora come prepararle insieme!

Dolcetti natalizi - Ghiande dolci

•••••

ghiande dolci

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 120 pezzi circa

100 g di albumi (circa 3)
200 g di zucchero a velo
un cucchiaio di succo di limone
un cucchiaino di cacao amaro

per la finitura
180 g di cioccolato a scelta (fondente/al latte/bianco)
200 g circa di frutta secca (nocciole, mandorle, arachidi)

procedimento

Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), iniziare a sbattere gli albumi e, appena iniziano a schiumare, unire il succo di limone; incorporare quindi lo zucchero a velo, montando gli albumi a neve fermissima. Il risultato finale sarà un composto bianco e lucente, molto compatto e deve “formare il becco d’oca” sulla frusta.*

Setacciare sul composto il cacao e, contestualmente, amalgamarlo sommariamente con una spatola, in modo disomogeneo, affinchè possano formarsi le striature sulle meringhe. Trasferire il composto in una tasca da pasticceria con bocchetta liscia, quindi, su una teglia coperta con carta da forno, formare dei ciuffetti dalla base stretta ed altezza discreta, leggermente distanziati tra loro.

Cuocere in forno elettrico ventilato preriscaldato a 100°C per circa un’ora. A cottura completa, lasciare raffreddare completamente sulle teglie.

Nel frattempo, sgusciare la frutta secca, trasferirla su un tagliere e tritarla grossolanamente con un coltello affilato. Radunare la frutta secca in ciotole separate.

Far fondere il cioccolato, a bagnomaria o in forno a microonde, quindi intingervi le basi delle meringhe e rotolarle subito nella granella di frutta secca, avendo cura di usare la massima delicatezza per non spezzare la meringa e consentire alla frutta secca di aderire al cioccolato. Trasferire le meringhe finite in un vassoio e far rassodare in frigorifero per circa 15 minuti. Proseguire fino ad esaurimento degli ingredienti.

un consiglio in più

* La meringa forma il becco d’oca quando, capovolgendo la frusta e rivolgendola verso l’alto, rimane un ciuffo ben consistente e leggermente ricurvo: a quel punto, gli albumi sono ben montati e sono pronti per essere trasferiti nella tasca da pasticceria.

Le ghiande dolci si conservano a temperatura ambiente, in luogo fresco e al riparo dall’umidità, ad esempio in una scatola di latta.

•••••

Ghiande dolci

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

8 Commenti su Ghiande dolci | Dolcetti natalizi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.