Frittelle di mele

Oggi vi racconto delle mie frittelle di mele: simpatiche spirali di pasta lievitata che racchiudono deliziosi tocchetti di mela. Si tratta di un dolcetto tutto sommato semplice da preparare, che può essere impastato con la planetaria, ma anche a mano, poichè non necessita di lunghissime lavorazioni.

Le frittelle di mele, tra l’altro, usano un frutto reperibile tutto l’anno: sono quindi perfette anche in occasione di una festa di compleanno, di un banchetto o di un buffet, per la gioia di grandi e piccini, oppure come dolce della domenica, o ancora, come sfiziosa golosità da mangiare con gli amici, che sicuramente apprezzeranno. :-)

Frittelle di mele

•••••

frittelle di mele

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 6 persone

550 g di farina
175 ml di acqua + una tazzina
70 g di burro
60 g di zucchero + un cucchiaino
10 g di lievito di birra
6 tuorli
3 mele
1/2 limone
una tazzina di latte
sale

olio per friggere

procedimento

In una tazzina da caffè di acqua tiepida, disciogliere il lievito insieme ad un cucchiaino di zucchero. In una terrina, o nella ciotola della planetaria, impastare 175 ml di acqua con il lievito e 250 g di farina, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Coprire la terrina con pellicola trasparente e far riposare in frigorifero, nel ripiano meno freddo, per circa 10 ore*.

Al termine del tempo di riposo, far fondere il burro al microonde (o a bagnomaria). Lavorare nuovamente l’impasto, incorporando i 300 g di farina rimasti, una tazzina di latte tiepido, lo zucchero, i tuorli, il burro fuso, la scorza del mezzo limone e, infine, un pizzico di sale. Lavorare l’impasto accuratamente fino a renderlo liscio ed omogeneo, quindi coprire nuovamente con pellicola e far lievitare per 45 minuti al riparo da correnti.

Nel frattempo, lavare e mondare le mele, eliminando la buccia ed il torsolo; tagliarle a fette alte circa 3 millimetri e, con il coltello, date qualche taglio grossolano sulle fette, per ridurre ulteriormente le dimensioni ed ottenere così dei tocchetti che renderanno più agevoli i successivi passaggi. Radunare i tocchetti di mela in una ciotola e bagnateli con il succo del mezzo limone, affinchè non anneriscano.

Su una spianatoia, stendere l’impasto con il mattarello, cercando di realizzare un rettangolo largo circa 25 cm e piuttosto lungo. Distribuire i tocchetti di mela sull’impasto e arrotolare l’impasto seguendo il lato corto, arrivando ad ottenere un lungo cilindro. Con un coltello ben affilato, tagliare il rotolo a fette di circa un paio di centimetri.

In una larga padella, scaldare abbondante olio a 170-175°C (se non avete un termometro, gettate un pizzichino di farina nell’olio: se schiuma ed i granelli di farina si radunano avvicinandosi, l’olio è alla temperatura giusta per friggere) e tuffarvi le frittelle di mele, dorandole da entrambi i lati.

Scolare le frittelle di mele su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso, quindi passarle nello zucchero e servirle calde o tiepide (ma sono buone anche fredde).

un consiglio in più

* La lievitazione. Se il vostro frigorifero è troppo freddo e rischia di bloccare la lievitazione (come nel mio caso), mettete l’impasto a lievitare nel luogo più fresco della casa, riducendo la quantità di lievito oppure il tempo lievitazione, controllando di tanto in tanto lo sviluppo dell’impasto.

•••••

Frittelle di mele

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

2 Commenti su Frittelle di mele di pasta lievitata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.